6 takeaway mentre i Celtics abbandonano la partita 3 brutta e piena di infortuni contro Calore


Celtici

I Celtics giravano continuamente la palla e non riuscivano a capitalizzare.

Bam Adebayo è circondato da Jaylen Brown e Al Horford sotto canestro sabato. Jim Davis / Staff del globo

Il Celtici hanno messo insieme alcune vittorie grintose e combattute dall’inizio della post-stagione, ma niente di simile a quello che gli Heat hanno ottenuto nella gara 3 delle finali della Eastern Conference di sabato.

Il caldo era senza Jimmy Butler nel secondo tempo dopo che Butler si è seduto con un’infiammazione al ginocchio (dopo la partita, Lo ha riferito Chris Haynes che Butler stia bene, il che sembra almeno alquanto improbabile dato che un giocatore maniacalmente competitivo ha assistito a 24 dei più grandi minuti della stagione). Gli arbitri hanno consegnato ai Celtics un vantaggio di 30-14 nei tentativi di tiro libero, che in realtà era ancora maggiore prima che i Celtics iniziassero a fare fallo lungo il tratto. Gli Heat non hanno nemmeno sparato particolarmente bene – 11 su 33 dal profondo dopo un inizio caldo.

E in qualche modo, gli Heat hanno ancora trovato il modo di resistere e vincere 109-103. I Celtics hanno vinto o pareggiato gli ultimi tre quarti dopo un disastroso tratto di apertura durante il quale gli Heat sono aumentati di ben 26 punti, ma il vantaggio di Miami è gocciolato via lentamente ei Celtics non hanno mai trovato il rubinetto per accelerarlo. La tripla di Jaylen Brown alla fine del quarto ha ridotto il vantaggio degli Heat a uno, ma gli Heat hanno avuto un’ultima risposta: Max Strus ha seppellito una tripla a due minuti dalla fine, Adebayo ha segnato e Kyle Lowry ha coronato un ritorno di grande successo con un rubare la frizione.

Dato che gli Heat hanno vinto la partita quasi interamente a causa delle palle perse in gioco, si è tentati di dire che i Celtics hanno buttato via una partita vincibile, ma ciò riduce al minimo il modo in cui gli Heat hanno risposto dopo il pestaggio di giovedì. Entrambe le squadre sono chiaramente in grado di lanciare fienili, ed entrambe sono chiaramente in grado di assorbirli e rispondere a pugni.

Durante questa corsa post-stagionale, i Celtics sono stati davvero bravi a riprendersi dopo le sconfitte deludenti, che è una qualità essenziale perché hanno perso alcune sconfitte davvero deludenti. Sabato, erano fuori lavoro e fuori di testa, e hanno perso nonostante godessero di una miriade di vantaggi.

Ora devono radunarsi di nuovo.

Più da asporto

2. La partita di sabato è stata una guerra di logoramento, quindi ecco il resoconto degli infortuni dal podio post-partita: Robert Williams è “veramente” quotidiano per Ime Udoka e potrebbe tornare non appena lunedì. Marco Intelligente rotolò la caviglia in una scena spaventosa catturata dalle telecamere sul campo, ma Udoka presume che andrà avanti bene. Lo stesso vale per Jayson Tatum, che ha subito un pungiglione.

“Il mio collo è rimasto impigliato in una posizione strana”, ha detto Tatum. “Ovviamente sono sceso e ho sentito un po’ di dolore e fastidio al collo e al braccio, poi sono andato sul retro, l’ho controllato e ho iniziato a riguadagnare un po’ di sensibilità e l’ho fatto controllare dai medici ed ho eseguito alcuni test e ha deciso di provarci”.

Erik Spoelstra non ha avuto aggiornamenti sulla salute per nessuno nella sua squadra. Sia Lowry che PJ Tucker hanno riportato ferite da allattamento e non è chiaro cosa stia succedendo a Butler. Non riceverà ulteriori risonanza magnetica.

3. Jaylen Brown ha segnato 40 punti, ma ha lottato enormemente contro la pressione difensiva di Miami e ha girato la palla sette volte. Lui e Tatum (sei) insieme per 13 delle 21 palle perse dei Celtics. In una partita vinta per sei, gli Heat hanno superato i Celtics per 33-9 in punti su palle perse.

“Ci è successo un paio di volte in questa corsa ai playoff”, ha detto Horford senza mezzi termini. “È qualcosa su cui continuiamo a lottare, e sembrava che ogni volta che ci mettevamo in una posizione, giravamo la palla”.

Ancora una volta, gli Heat hanno avuto molto a che fare con questo, ma se i Celtics sperano di avanzare, è imperativo che smettano di girare la palla. Il fatto che abbiano già risolto questo problema una volta in Gara 2 rende la prestazione di sabato particolarmente strana.

“Ho fatto il… lavoro oggi prendendomi cura del basket”, ha detto Brown. “Ma solo essere forte, guidarli e continuare ad essere aggressivi e continuare ad arrivare a canestro e continuare a fare quello che faccio ma essere più forte quando entro lì. Hanno lasciato andare un sacco di cose stasera, specialmente quando mi sento come se guido e arrivo a canestro, mi sento come se avessi sempre due mani addosso. Non ricevo mai quelle chiamate di controllo manuale.

“Ma non invento scuse. Miglioriamo. Ho fatto come… lavoro prendendomi cura della palla oggi. Devo fare di meglio”.

Data la disparità di tiro libero, i commenti di Brown sui funzionari potrebbero finire nel vuoto.

4. Tatum era 3 su 14 e 1 su 7 dal profondo con i suoi sei palle perse. Quando è tornato in gioco nel quarto dopo aver subito il pungiglione, una corsa dei Celtics che alla fine ha avuto dei denti è andata immediatamente in pezzi.

“Mi sento come se avessi lasciato i ragazzi in sospeso stasera”, ha detto Tatum. “Questo dipende da me. Lo riconosco. Quello era un tipo tosto. “

Alla domanda sulle periodiche notti di riposo di Tatum, Udoka ha detto che i suoi problemi erano solo “capire come [the Heat] ti proteggeranno “, quindi sono passato a parlare di problemi a livello di squadra.

“Tutti [the Heat] si parlava di aumentare la loro fisicità, essere imbarazzati a casa, ed è di questo che abbiamo parlato, non essere colti alla sprovvista o compiacenti o accontentarsi di ottenere una vittoria al loro posto, e capire come faranno a proteggere i ragazzi, essere fisici, e non siamo stati all’altezza dall’inizio “, ha detto Udoka. “Sembrava che fossimo un po’ appassiti alla loro pressione e abbiamo iniziato a lamentarci con gli arbitri e ci ha portato fuori dal gioco dall’inizio”.

Se sei un fan dei Celtics in cerca di un po’ di speranza in un brutale sabato, potresti fare di peggio del fatto che è estremamente improbabile che Tatum sia di nuovo così cattivo lunedì.

5. Dopo aver segnato solo 16 punti in Gara 1 e 2 insieme, Bam Adebayo ha avuto un’ottima serata: 31 punti, 10 rimbalzi, sei assist e quattro palle rubate. Butler è stato superbo in Gara 1, ma gli Heat hanno portato in tavola molto di più del semplice Jimmy Butler.

Un giornalista ha fatto notare a Udoka che avere Robert Williams – che ha saltato la partita di sabato per un dolore al ginocchio – potrebbe aver fatto una grande differenza contro Adebayo.

“Adebayo ha messo la sua spalla in chiunque lo stesse proteggendo, nel loro petto, quindi Rob non può salvare la situazione fino a questo punto”, ha detto Udoka. “I ragazzi devono prendere possesso di quel matchup e difendere come siamo capaci”.

6. Ancora una volta, i Celtics giocano per la loro stagione. I Celtics e gli Heat danno il via alla partita 4 lunedì alle 20:30 su ABC.

READ  Super Bowl LVI: Los Angeles Rams - Cincinnati Bengals - live! | Sport

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *