Alcuni dei record della Casa Bianca di Trump che sono stati consegnati alla giuria il 6 gennaio sono stati demoliti

Gli archivi hanno risposto alle domande della CNN dicendo che “alcuni dei documenti della presidenza Trump ottenuti dalla National Archives and Records Administration includono documenti cartacei strappati dall’ex presidente Trump”.

L’agenzia non ha spiegato come i funzionari sapessero che l’ex presidente Donald Trump aveva strappato i documenti, ma l’archivio ha sottolineato in un precedente rapporto che i documenti della Casa Bianca dovevano essere registrati insieme dai documenti strappati del personale amministrativo durante l’era Trump.

“Questi sono stati trasferiti agli archivi nazionali alla fine dell’amministrazione Trump e con molti documenti strappati non ricostruiti dalla Casa Bianca”, ha affermato l’archivio in una nota. “Il Presidential Records Act richiede che tutti i documenti creati dai presidenti siano trasferiti agli archivi nazionali al termine della loro amministrazione”.

Gli archivi hanno indicato i resoconti dei media prima del 2018. Solo allora La politica ha riferito La Casa Bianca ha assunto personale che lavorerà per ricostruire comunicazioni e documenti che faranno crollare la scrivania di Trump.

Il portavoce di Trump non ha risposto immediatamente a una richiesta di commento.

Un portavoce del comitato di selezione ha rifiutato di commentare.

Il gruppo è iniziato di recente Ottenere documenti dall’archivio Dopo aver vinto la rissa giudiziaria che è andata fino alla Corte Suprema. Trump ha fatto causa per mantenere segreti i documenti, citando il privilegio amministrativo. L’amministrazione Biden ha scelto di non supportare le affermazioni sui privilegi di Trump e i tribunali sono rimasti accanto al pannello e hanno consentito il rilascio dei documenti.

I membri del team hanno affermato che stavano ancora cercando centinaia di pagine di documenti come parte della pubblicazione. Sebbene non abbiano rivelato tutti i documenti divulgati, i documenti di deposito del tribunale includevano registri delle chiamate della Casa Bianca, registri dei visitatori, bozze di discorsi e tre note scritte a mano dai migliori consiglieri.

READ  La Russia invita l'Ucraina, si tiene la riunione delle Nazioni Unite

La giuria ha affermato che i documenti erano un elemento chiave della loro indagine.

“Siamo lieti che la Corte Suprema si sia pronunciata a nostro favore”, ha affermato Benny Thompson, rappresentante democratico del Mississippi. “Non vediamo l’ora di riceverli dagli Archivi nazionali”.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *