Biden dice di essere ora convinto che Putin abbia deciso di invadere l’Ucraina, ma lascia la porta aperta alla diplomazia

“A partire da questo momento, sono convinto che abbia preso la decisione”, ha detto Biden durante il commento alla Casa Bianca.

Il presidente ha anche affermato che gli Stati Uniti ritengono che le forze russe intendano attaccare l’Ucraina “nella prossima settimana” o prima, e che un attacco prenderà di mira la capitale ucraina di Kiev.

Biden ha in programma di trascorrere il fine settimana a monitorare la crisi ucraina in corso dalla Casa Bianca mentre incontra la sua squadra di sicurezza nazionale e rimane in stretto contatto con i leader mondiali, affermano diversi funzionari. Biden aveva preso in considerazione l’idea di viaggiare nel Delaware, come fa di solito, ma ha deciso di rimanere a Washington.

Negli ultimi giorni, l’amministrazione Biden ha divulgato pubblicamente diversi dettagli dell’intelligence sui movimenti russi, un netto cambiamento nel modo in cui normalmente operano i funzionari della sicurezza nazionale degli Stati Uniti. La decisione dell’amministrazione di discutere i loro movimenti “ad alta voce e ripetutamente”, ha detto Biden venerdì all’interno della Roosevelt Room, è stata presa “per rimuovere qualsiasi motivo che la Russia possa fornire per giustificare l’invasione dell’Ucraina e impedire loro di muoversi”.

“Non commettere errori. Se la Russia perseguirà i suoi piani, sarà responsabile di una guerra di scelta catastrofica e inutile”, ha aggiunto.

L’affermazione del presidente venerdì di aver “convinto” Putin “ha preso la decisione” di invadere l’Ucraina è un cambiamento significativo nella sua posizione. Biden in precedenza aveva dichiarato di non credere che il leader russo avesse preso una decisione, ma ha riconosciuto che le sue intuizioni sul pensiero di Putin erano limitate. Ha notato che sperava che la diplomazia potesse attenuare la situazione, dicendo venerdì che “la diplomazia è sempre una possibilità”.

Interrogato sul motivo per cui credeva che Putin stesse prendendo in considerazione la diplomazia, Biden ha detto solo: “Abbiamo una capacità di intelligence significativa”.

READ  L'FBI esegue un mandato di perquisizione a Mar-a-Lago di Trump

Biden ha detto venerdì che la disinformazione russa si sta accumulando in una falsa giustificazione per Putin che invade l’Ucraina, accusando la Russia di violazioni del cessate il fuoco nella “crisi in rapida escalation”.

“Negli ultimi giorni, abbiamo assistito a segnalazioni di un forte aumento delle violazioni del cessate il fuoco da parte di combattenti sostenuti dalla Russia che tentavano di provocare l’Ucraina nel Donbas”, ha detto Biden, indicando molteplici esempi di disinformazione da cui è stato diffuso Media statali russi, inclusa una “falsa” affermazione di genocidio nella regione del Donbas.

La portavoce del ministero degli Esteri russo Maria Zakharova ha risposto ai commenti di Biden, dicendo sul suo Telegram: “La cosa più mostruosa è che non c’è una parola sul vero stato delle cose della popolazione civile nel Donbas. Nessun popolo, nessun problema?”

Ma le affermazioni dei russi semplicemente non hanno senso, ha affermato Biden venerdì precedente, dicendo: “Sfida la logica di base credere che gli ucraini sceglierebbero questo momento – con oltre 150.000 soldati disposti ai suoi confini – per intensificare un conflitto lungo un anno . ”

Nel riportare i commenti di Zakharova, l’agenzia di stampa statale russa RIA-Novosti ha anche affermato: “Il presidente americano ha ripetuto la tesi infondata sui presunti tentativi della Russia di ‘attaccare’ l’Ucraina, minacciando Mosca di sanzioni in caso di escalation. La Federazione Russa nega categoricamente tale .dichiarazioni e piani di escalation ad essa attribuiti.”

I funzionari della Casa Bianca hanno avvertito che la Russia potrebbe affrontare sanzioni estese se invade l’Ucraina, definendole “le misure più severe che abbiamo mai contemplato contro la Russia”.

Nonostante la valutazione degli Stati Uniti su un’imminente invasione dell’Ucraina, Biden ha affermato che spetta al presidente ucraino Volodymyr Zelensky decidere se parteciperà alla conferenza sulla sicurezza di questo fine settimana in Germania. Il vicepresidente Kamala Harris dovrebbe incontrare Zelensky durante la conferenza di sabato.

READ  2 I migliori ministri di gabinetto si dimettono mentre Boris Johnson combatte per la sopravvivenza: aggiornamenti in tempo reale

Venerdì scorso, la Casa Bianca ha accusato la Russia di un massiccio attacco informatico all’Ucraina all’inizio della settimana.

“Riteniamo che il governo russo sia responsabile degli attacchi informatici su vasta scala alle banche ucraine questa settimana. Abbiamo informazioni tecniche che collegano la direzione principale dell’intelligence russa, o GRU, poiché è stata vista l’infrastruttura del GRU che trasmette elevati volumi di comunicazioni a indirizzi IP con sede in Ucraina e domini”, ha affermato Anne Neuberger, vice consigliere per la sicurezza nazionale per la tecnologia informatica e emergente.

L’attribuzione dell’attacco è stata insolitamente rapida per il governo degli Stati Uniti e Neuberger ha osservato che la Russia ha precedentemente beneficiato dei ritardi statunitensi nell’attribuire operazioni di hacking russe.

“La Russia ama muoversi nell’ombra e conta su un lungo processo di attribuzione in modo da poter continuare il suo comportamento dannoso contro l’Ucraina nel cyberspazio, incluso il preposizionamento per la sua potenziale invasione”, ha detto Neuberger ai giornalisti nella sala riunioni della Casa Bianca.

Il discorso di Biden di venerdì arriva nel mezzo di crescenti tensioni nella regione.

Funzionari statunitensi affermano che la Russia ha un elenco di alti funzionari ucraini che lo rimuoverebbero se invadesse

Quasi la metà delle forze russe che circondano l’Ucraina sono in posizione di attacco, secondo un funzionario della difesa che conosce l’ultima valutazione. Il numero di gruppi tattici di battaglione è aumentato a circa 120-125.

Il funzionario ha affermato che l’esercito russo ha continuato a spostare le forze verso il confine e nelle ultime 48 ore il numero di forze in posizione di attacco ha raggiunto il 40% al 50%.

L’ambasciatore degli Stati Uniti presso l’Organizzazione per la sicurezza e la cooperazione in Europa Michael Carpenter ha avvertito venerdì che gli Stati Uniti hanno valutato un significativo accumulo militare russo vicino all’Ucraina solo nelle ultime due settimane.

READ  TSMC taglia gli investimenti sui ritardi degli strumenti, i problemi della domanda; cauto sulla prospettiva

“Probabilmente la Russia ha ammassato tra 169.000-190.000 membri del personale in Ucraina e nelle vicinanze rispetto ai circa 100.000 del 30 gennaio”, ha affermato in una dichiarazione alla riunione dell’OSCE. Ciò include le truppe russe ai confini dell’Ucraina e le forze guidate dalla Russia nell’Ucraina orientale, che non sono state incluse nelle precedenti valutazioni degli Stati Uniti sulla forza della Russia nell’area.

Poco prima delle sue osservazioni, Biden ha parlato con gli alleati in Nord America e in Europa. Terrà una telefonata con i leader di Canada, Francia, Germania, Italia, Polonia, Romania, Regno Unito, Unione Europea e NATO per discutere della crisi in corso.

Durante l’appello, i leader “hanno espresso profonda preoccupazione” per la situazione e hanno ribadito il loro sostegno all’Ucraina e hanno discusso di ulteriore assistenza economica al Paese, secondo una dichiarazione della Casa Bianca.

“Si sono impegnati a continuare a perseguire la diplomazia per allentare le tensioni garantendo al contempo la disponibilità a imporre costi economici rapidi e coordinati alla Russia se dovesse scegliere un ulteriore conflitto. I leader hanno anche discusso degli sforzi per garantire la difesa e la sicurezza del fianco orientale della NATO”, si legge nella dichiarazione . .

Il presidente venerdì ha anche convocato un incontro che il vicepresidente stava tenendo con i membri del Congresso, che stanno tutti partecipando alla Conferenza sulla sicurezza di Monaco in Germania e, secondo una persona presente nella sala, ha ribadito il lavoro svolto da Stati Uniti e alleati per cercare di impedire un’invasione russa dell’Ucraina. Ha anche aggiornato i membri sulla situazione ai confini dell’Ucraina.

CORREZIONE: una versione precedente di questa storia attribuiva erroneamente una risposta russa alle osservazioni di Biden.

Oren Liebermann, Kaitlan Collins, Darya Tarasova e Jonny Hallam della CNN hanno contribuito a questo rapporto.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *