CD Project Red ritarda di nuovo la prossima generazione di Witcher 3, questa volta a tempo indeterminato

CD Projekt Red (CDPR) ha ritardato ancora una volta il rilascio del suo aggiornamento di nuova generazione per The Witcher 3: Caccia selvaggia. CDPR originariamente preso di mira una data di rilascio alla fine del 2021 per l’aggiornamento gratuito di nuova generazione per il gioco, ma lo sviluppatore in seguito lo ha spinto al secondo trimestre del 2022e ora non è chiaro esattamente quando potremmo essere in grado di riprodurlo.

“Abbiamo deciso che il nostro team di sviluppo interno si occupi del lavoro rimanente sulla versione di nuova generazione di The Witcher 3: Caccia selvaggia”, ha affermato il CDPR tramite l’ufficiale Lo stregone Account Twitter. “Stiamo attualmente valutando l’ambito del lavoro da svolgere e quindi dobbiamo posticipare il rilascio del secondo trimestre fino a nuovo avviso”. La modifica è stata apportata “sulla base delle raccomandazioni dei responsabili dello sviluppo”, secondo una nota per gli investitori.

CDPR non ha ancora dettagliato esattamente cosa aspettarsi The Witcher 3′s patch di nuova generazione (sebbene lo sviluppatore stia pianificando alcuni armatura gratuita ispirato dal ha colpito la serie Netflix). Tuttavia, l’aggiornamento di nuova generazione per Cyberpunk 2077 colpito a febbraio, aggiungendo alcuni importanti miglioramenti come il supporto del ray tracing, tempi di caricamento più rapidi e, su PS5, il supporto per le funzionalità del controller DualSense come trigger adattivi e feedback aptico. Quel gioco sembra essere molto migliorato rispetto al suo lancio originale, che era decine di bug anche dopo che gli sviluppatori lo erano secondo quanto riferito costretto a scricchiolare per far uscire il gioco dalla porta per colpire la propria data di rilascio ritardata.

READ  Incidente sul lago Vittoria: un aereo commerciale precipita nel lago in Tanzania

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *