Draymond Green multato, non sospeso per aver preso a pugni Jordan Poole

Golden State Warriors L’allenatore Steve Kerr lo ha annunciato martedì Draymond Green è stato multato ma non sospeso per aver preso a pugni il compagno di squadra Jordan Poole in pratica.

Kerr ha fatto l’annuncio dopo la partita di preseason di Golden State contro i Blazer da pista Portland definendo la situazione “la più grande crisi che abbiamo mai avuto”. Ha rifiutato di rivelare l’importo della sanzione.

“Tornerà ad allenarsi giovedì”, ha detto Kerr. “E’ stato multato. Non sarà squalificato. Mi aspetto che giocherà venerdì nell’ultima partita di preseason e nella serata di apertura”.

“La più grande crisi che abbiamo mai avuto”

Kerr ha affermato che le “figure chiave” nell’organizzazione tra cui Green, Poole, Stefano Curry e il direttore generale Bob Myers sono stati coinvolti nelle conversazioni che hanno portato alla decisione sulla punizione di Green.

“È stato un processo esauriente”, ha continuato Kerr. … “Riteniamo che questo sia il modo migliore dopo aver valutato tutto per noi per andare avanti. Non è mai facile, indipendentemente dalla decisione che prendi in una situazione come questa. Non sarà perfetto.

“Questa è la crisi più grande che abbiamo mai avuto da quando sono allenatore qui. È una cosa davvero seria”.

Kerr ha aggiunto che si fida di Green e che il veterano dei Warriors si è guadagnato il beneficio del dubbio.

“Mi fido di lui”, ha detto Kerr. “Ha rotto la nostra fiducia con questo incidente. Ma gli sto concedendo il beneficio del dubbio perché penso che se lo sia guadagnato. Penso che la nostra squadra la pensi allo stesso modo”.

Green ha preso a pugni Poole alla mascella

Il verde si è scusato sabato venerdì successivo lo riporta aveva preso a pugni Poole in pratica. Fonti hanno detto Vincent Goodwill di Yahoo Sports che le tensioni tra Green e Poole stavano ribollendo dall’inizio del campo di addestramento. Entrambi i giocatori possono beneficiare di un’estensione del contratto e Poole, 23 anni, è ampiamente previsto che riceva un’estensione mentre il futuro a lungo termine di Green con il franchise rimane poco chiaro. Green, 32 anni, ha giocato un ruolo chiave nell’aiutare i Warriors a vincere quattro campionati NBA.

READ  Celtics contro Punteggio di calore: aggiornamenti live dei playoff NBA mentre Boston sembra vicina a Miami in Gara 6 per l'ormeggio delle finali

Dopo i rapporti, TMZ ha pubblicato un video trapelato dall’allenamento dei Warriors che mostra Green che si avvicina al petto di Poole in un apparente confronto verbale e poi prende a pugni Poole alla mascella, facendolo cadere a terra.

Green ha detto ai giornalisti di essersi scusato con Poole, la sua famiglia e i Warriors per “l’imbarazzo” causato dall’attacco, dichiarando che: “Ho fallito come leader. Ho fallito come uomo”.

“Ho sbagliato per le mie azioni che hanno avuto luogo mercoledì”, ha detto Green. “Per questo, mi sono scusato con la mia squadra. Mi sono scusato con Jordan”.

Ha negato che l’attacco avesse qualcosa a che fare con le situazioni contrattuali sue o di Poole.

“Posso assicurarti che non conto le tasche degli altri”, ha aggiunto Green.

Perché Green non è stato sospeso?

I Warriors hanno già disciplinato Green per un alterco con un compagno di squadra. Il gruppo lo ha sospeso per una sola partita nel 2018 citando “comportamento dannoso per la squadraQuella volta ha chiamato l’allora compagno di squadra Kevin Durant una “cagna” durante una partita contro il Clipper di Los Angeles. Non ha preso a pugni Durant.

A Kerr è stato chiesto perché questa volta Green non è stato sospeso.

“Ogni situazione è totalmente diversa”, ha detto Kerr. “Non guardiamo tutto nel vuoto e diciamo ‘beh, l’abbiamo fatto qui, dobbiamo farlo lì.’ Speriamo di aver sviluppato abbastanza equità con l’esperienza che abbiamo con la nostra base di fan, con le persone che guardano nell’ultimo decennio che le persone possono fidarsi del fatto che abbiamo davvero riflettuto molto su questa decisione.

“Come ho detto, riteniamo che questo sia il modo migliore per andare avanti”.

Kerr ha aggiunto che le conversazioni che hanno coinvolto Green e Poole insieme hanno svolto un ruolo nel processo decisionale.

READ  Tutto ciò che sappiamo finora

“Jordan e Draymond hanno avuto un’ottima discussione che penso ci aiuterà ad andare avanti”, ha detto Kerr.

Poole non ha affrontato pubblicamente l’incidente. Kerr prevede che Poole parlerà presto con i media.

I Warriors apriranno la loro stagione regolare in casa il 10 ottobre. 18 contro il Los Angeles Lakersdove celebreranno il loro campionato NBA 2022 con una cerimonia ad anello.

Draymond Green non sarà sospeso per aver preso a pugni Jordan Poole. (Foto AP/David Zalubowski)

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *