Due combattenti americani Drueke e Huynh sono dispersi in Ucraina e catturati dai temuti

Gli uomini sono Alexander John-Robert Drueke, 39 anni, di Tuscaloosa, Alabama e Andy Tai Ngoc Huynh, 27 anni, di Hartselle, Alabama.

Un uomo che funge da sergente della squadra, che ha voluto rimanere anonimo per motivi di sicurezza, ha fornito alla CNN le foto dei passaporti di entrambi gli uomini e i loro timbri d’ingresso in Ucraina. L’uomo ha detto che la loro unità stava combattendo sotto il comando della 92a brigata meccanizzata ucraina il 9 giugno, vicino alla città di Izbytske.

Drueke e Huynh, ha detto, sono scomparsi durante la battaglia e le successive missioni di ricerca non sono riuscite a trovare resti. Un post su un canale di propaganda russo su Telegram il giorno successivo affermava che due americani erano stati catturati vicino a Kharkiv. “Era il caos assoluto”, ha detto alla CNN. “C’erano circa cento più fanti che avanzavano sulle nostre posizioni. Avevamo un T72 che sparava su persone da 30, 40 metri di distanza”.

Bunny Drueke, la madre di Alexander, ha detto alla CNN che “si presume che siano prigionieri di guerra, ma ciò non è stato confermato”.

Ha detto che l’ambasciata degli Stati Uniti in Ucraina non è stata in grado di verificare se suo figlio è stato catturato. “Non sono stati in grado di verificare che sia con i russi. Tutto ciò che possono verificare è che a questo punto è scomparso”, ha detto. “Rimangono in stretto contatto con me e ho piena fiducia che stiano lavorando sulla situazione”.

Il fidanzato di Huynh, Joy Black, ha detto alla CNN: “Non vogliamo fare supposizioni su ciò che potrebbe essere successo in questo momento. Ovviamente stanno guardando diversi scenari. E uno di questi è che potrebbero essere stati catturati. Ma noi non ho una conferma assoluta di ciò in questo momento”.

READ  Tyler Boyd Touch Down per il Bengala non avrebbe dovuto essere contato a causa di un falso fischio

Un portavoce del Dipartimento di Stato americano ha dichiarato mercoledì di essere “a conoscenza di notizie non confermate di due cittadini statunitensi catturati in Ucraina”.

“Stiamo monitorando da vicino la situazione e siamo in contatto con le autorità ucraine”, ha affermato il portavoce. “A causa di considerazioni sulla privacy, non abbiamo ulteriori commenti”.

La Casa Bianca ha dichiarato mercoledì che non può confermare i rapporti, tuttavia, il coordinatore del Consiglio di sicurezza nazionale per le comunicazioni strategiche John Kirby ha affermato che “se è vero, faremo tutto il possibile per riportarli a casa sani e salvi”.

Sia Bunny Drueke che Black hanno detto alla CNN che la loro ultima comunicazione con i loro cari è stata l’8 giugno, quando gli uomini hanno detto loro che sarebbero rimasti offline per alcuni giorni per una missione.

“In realtà è stata una conversazione abbastanza normale: gli ho detto che stavo andando a mangiare con i miei amici nel nostro ristorante preferito”, ha detto Black. “E lui ha detto: ‘Ti amo moltissimo.’ E poi ha detto: “Non sarò disponibile per due o tre giorni”. Cosa che ho scoperto era per l’operazione che stavano facendo”.

Si sono fidanzati a marzo, non molto tempo prima che partisse per l’Ucraina, ha detto.

L'amministrazione Biden annuncia ulteriori 1 miliardo di dollari in aiuti militari all'Ucraina

“Non sapevamo se volevamo sposarci o fidanzarci prima che se ne andasse. E abbiamo deciso di fidanzarci solo in modo che quando sarebbe tornato potessimo sposarci e godercelo e non separarci subito dopo il matrimonio”.

Ora, ha detto, è “molto fragile”.

“Anche se non sono successe cose grandiose, sono ancora molto orgogliosa di Andy per essere forte”, ha aggiunto.

READ  HCA Healthcare, Kimberly-Clark, Gap e altro ancora

Bunny Drueke ha detto che ha “alti e bassi”.

“Sto cercando di rimanere calma e coraggiosa, perché perdere tutto non aiuterà minimamente Alex. Quindi sto solo cercando di mantenere la calma”, ha detto.

Drueke e Black hanno poi spiegato ad Anderson Cooper della CNN in un’intervista congiunta su “AC360” mercoledì sera che l’altruismo e l’amore per gli Stati Uniti hanno alimentato la decisione dei loro cari di andare in Ucraina.

“È uno degli americani più leali che avresti mai sperato di incontrare ed era orgoglioso di servire il suo paese”, ha detto Drueke di suo figlio. “Ha detto: ‘Mamma, ho davvero bisogno di andare ad aiutare a combattere in Ucraina perché se Putin non viene fermato lì non sarà soddisfatto, si sentirà incoraggiato e alla fine gli americani saranno minacciati'”.

Trattenendo le lacrime, Black ha detto a Cooper che il suo fidanzato “non è andato lì per motivi egoistici o altro. Aveva davvero questo rosicchiare il cuore e questo grande fardello su di lui per andare a servire le persone come poteva”.

“So che non è una grande situazione, ma sono ancora molto orgogliosa di lui. Voglio solo vederlo tornare sano e salvo”, ha detto.

Questa storia è stata aggiornata con rapporti aggiuntivi.

Jennifer Hansler, Kaitlan Collins e Devan Cole della CNN hanno contribuito con reportage da Washington, DC.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *