Gli elettori primari decidono le elezioni in Nevada, South Carolina, Maine, North Dakota: AGGIORNAMENTI IN DIRETTA

Segui i risultati in diretta dalle elezioni speciali del 34° distretto congressuale della Carolina del Sud, del Nevada, del Maine, del Dakota del Nord e del Texas nel Fox News Election Center.

CLICCA QUI PER I RISULTATI PRIMARI IN DIRETTA

Trump fattore chiave nelle primarie della Carolina del Sud, mentre cerca vendetta sui repubblicani in carica

Il potere di approvazione dell’ex presidente Donald Trump deve affrontare l’ennesimo test nella Carolina del Sud, dove mira a spodestare due membri storici del GOP della Camera che considera sleali.

Rep. a cinque mandati Tom Rice, RS.C., è stato uno dei dieci repubblicani della Camera che hanno votato per mettere sotto accusa Trump con l’accusa di aver alimentato il micidiale Jan. 6, 2021, attacco al Campidoglio degli Stati Uniti guidato da estremisti di destra e altri sostenitori di Trump con l’obiettivo di interrompere la certificazione del Congresso della vittoria del Collegio elettorale dell’attuale presidente Biden nelle elezioni del 2020.

Rice, un repubblicano autodefinito dalla “Camera di Commercio”, si è appoggiato al suo voto di impeachment mentre ha affrontato una mezza dozzina di sfidanti primari.

“I repubblicani dovrebbero proteggere la Costituzione. Facciamo un giuramento per proteggere la Costituzione, non un uomo”, ha sottolineato Rice in un’intervista a Fox News Digital alla vigilia delle primarie. “E quindi quello che ho fatto è stato prendere un voto conservatore. Se vuoi un conservatore, io sono il ragazzo”.

Per saperne di più da Paul Steinhauser di Fox News, clicca qui.

Ultime notizie

I seggi si chiudono in Carolina del Sud

Si sono chiusi i seggi per gli elettori nella Carolina del Sud, dove l’influenza dell’ex presidente Trump è sul ballottaggio dopo aver approvato due sfidanti principali ai repubblicani in carica in cerca di rielezione.

Trump ha approvato Katie Arrington per l’incumbent Rep. Nancy Mace, RSC, dopo che il repubblicano in carica ha espresso opposizione alle osservazioni di Trump il 6 gennaio 2021.

Trump ha anche approvato l’incumbent Rep. Tom Rice’s, RSC, il principale sfidante Russell Fry. Rice ha votato per mettere sotto accusa Trump dopo il 10 gennaio. 6 presa d’assalto del Campidoglio ed è uno dei sei repubblicani in cerca di rielezione che si trova ad affrontare uno sfidante primario approvato da Trump.

READ  I vaccini contro il Covid non influiscono sulla fertilità, ma ottenere il Covid potrebbe

GOP Rep. Tom Rice vota alle primarie mentre affronta la sfida sostenuta da Trump

Rappresentante. Tom Rice ha votato martedì nella sua corsa alle primarie contro diversi sfidanti primari, tra cui il legislatore statale sostenuto da Trump Russel Fry. Rice è stato uno dei 10 repubblicani della Camera a votare per mettere sotto accusa l’ex presidente Donald Trump durante il suo secondo impeachment.

Matteo Cina e Austin Westfall di Fox News hanno contribuito a questo rapporto.

Il candidato sostenuto da Bernie cerca di spodestare i democratici moderati nell’ultimo test per l’ala progressista del partito

La democratica progressista e attivista Amy Vilela sta facendo un’offerta nelle primarie democratiche del martedì del Nevada per estromettere il rappresentante moderato di lunga data in carica. Dina Titus, D-Nev., dal seggio al Congresso che ha tenuto per quasi un decennio nell’ultimo test elettorale per l’ala progressista del partito.

In interviste esclusive con Fox News Digital, ciascuno dei candidati ha spiegato perché era la persona giusta per rappresentare gli elettori nel 1 ° distretto congressuale del Nevada, con Titus che sosteneva di essere la vera “progressista” nella corsa e Vilela che gli elettori lo erano alle prese con il “compiacimento” di Titus che impedisce un vero cambiamento.

“Stiamo davvero lottando a Las Vegas, ed è tempo di avere una leadership audace pronta ad andare a combattere per il cambiamento”, ha detto Vilela quando gli è stato chiesto dello stato della gara. “Le persone stanno rispondendo positivamente. Sono pronte per una leadership che non è compiacimento”.

Per saperne di più da Brandon Gillespie di Fox News clicca qui.

Trump non è al ballottaggio, ma gioca un ruolo chiave nelle primarie di alto profilo del Nevada, nella Carolina del Sud

Donald Trump compie 76 anni martedì e spera di festeggiare facendo qualcosa che non è stato in grado di fare finora quest’anno: guardare uno dei suoi candidati approvati in corsa alle primarie repubblicane eliminare un incumbent che ha incrociato l’ex presidente.

READ  Dow Jones Futures: Biden afferma che Putin ha deciso di invadere l'Ucraina; 5 azioni che non fanno schifo

Quest’anno il compleanno di Trump cade lo stesso giorno in cui quattro stati – Nevada, South Carolina, Maine e North Dakota – tengono le primarie, con il Texas che tiene un’elezione speciale del Congresso.

“Fammi un regalo di compleanno, per favore. Due regali di compleanno”, Trump ha esortato i suoi sostenitori una settimana fa mentre faceva da headliner a un tele-rally per Katie Arrington e Russel Fry, i due sfidanti repubblicani che ha sostenuto nelle primarie del GOP in South Carolina’s First and Settimo distretto congressuale.

Per saperne di più da Paul Steinhauser di Fox News, clicca qui.

Rappresentante. Tom Rice afferma che il suo voto per mettere sotto accusa Trump è stato “il voto conservatore”

PAWLEYS ISLAND, SC – Rep. repubblicana. Tom Rice afferma che il suo voto per mettere sotto accusa l’allora presidente Donald Trump era “il voto conservatore”.

“Te l’avevo detto che avrei protetto la Costituzione. Intendevo quello che ho detto e ho mantenuto il mio giuramento, anche quando è difficile”, ha detto il rappresentante di cinque mandati nel 7° distretto congressuale della Carolina del Sud tra gli applausi educati dei sostenitori riuniti a Hog Heaven Barbeque a Pawleys Island alla vigilia delle primarie dello stato.

Rice è stato uno dei soli 10 repubblicani della Camera a votare per mettere sotto accusa Trump con l’accusa di aver alimentato il micidiale gen. 6, 2021, attacco al Campidoglio degli Stati Uniti perpetrato da estremisti di destra e altri sostenitori di Trump con l’obiettivo di interrompere la certificazione del Congresso della vittoria dell’Election College del presidente Biden nelle elezioni del 2020.

Per saperne di più, Paul Steinhauser e Austin Westfall di Fox News clicca qui.

Il candidato al Senato del Nevada Sam Brown afferma che il favorito Laxalt ha “dato gli elettori per scontati”

Un candidato in corsa per il Senato in Nevada ha detto che Adam Laxalt, il principale candidato repubblicano alle elezioni primarie di martedì, ha “dato gli elettori per scontati”.

Secondo la media di Real Clear Politics, Sam Brown, capitano dell’esercito in pensione e destinatario di Purple Heart, era dietro a Laxalt nei sondaggi di quasi 20 punti prima del giorno delle elezioni. Tuttavia, Brown ha colmato considerevolmente il divario nelle ultime settimane della campagna.

READ  Maria Bell ha vinto il titolo statunitense di pattinaggio artistico e un posto a Pechino

“Adam Laxalt, che è contro in queste primarie, ha dato per scontati gli elettori e si aspetta solo che le persone votino per lui in base al suo precedente servizio come procuratore generale e al fatto che ha ottenuto grandi nomi”, ha detto Brown a Fox News .

Il direttore delle comunicazioni di Laxalt, John Bruke, ha dichiarato a Fox News: “Mentre Sam Brown stava scaricando un u-haul dopo la sua ultima sconfitta in campagna in Texas, Adam Laxalt ha costruito un movimento di base che rappresenta tutte le 17 contee. Nessuna campagna sull’intero biglietto è stata è stato di fronte a più elettori e ha coinvolto più cittadini del Nevada dei nostri”.

“Siamo pronti a guidare questo partito alla vittoria a novembre”, ha aggiunto Burke.

Per saperne di più da Matt Leach e Teny Sahakian di Fox News, clicca qui.

Amodei, scontro di Tarkani sui principi conservatori nelle accese primarie del Nevada

I principi conservatori hanno avuto un ruolo centrale nell’acceso scontro tra l’incumbent Rep. Mark Amodei, R-Nev., e lo sfidante Danny Tarkanian nella corsa per rappresentare il 2° distretto congressuale del Nevada al prossimo Congresso degli Stati Uniti.

In interviste esclusive con Fox News Digital, ciascuno dei candidati ha sostenuto di essere il vero conservatore in gara, con Amodei che pubblicizzava il suo record di voti in tandem con le politiche dell’ex presidente Donald Trump, e Tarkanian che dichiarava di essere il conservatore che votava in tutto il distretto ” meritare e pretendere».

“Ehi Amodei, tu RINO. Sul serio?” ha iniziato uno degli annunci di Amodei a cui alludeva quando gli è stato chiesto delle critiche che aveva ricevuto da Tarkanian sul suo record di voto al Congresso. L’annuncio di 30 secondi ha continuato a mostrarlo respingendo la caratterizzazione “Repubblicano solo per nome” pubblicizzando le sue valutazioni positive con l’NRA e le organizzazioni pro-vita, oltre a “una valutazione Trump del 95%”.

Per saperne di più da Brandon Gillespie di Fox News, clicca qui.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *