Gli snobboni più grandi, oltre a quali riserve avrebbero dovuto essere nominate starter?

Il pool di giocatori NBA All-Star 2021-22 è stabilito dopo che l’NBA ha annunciato le riserve della Eastern e della Western Conference giovedì sera. Le riserve occidentali erano guidate da due gruppi di compagni di squadra: quelli di Phoenix Chris Paolo e Devin Booker e quello dello Utah Rudi Gobert e Donovan Mitchell – con Luca Doncic (Dallas Mavericks), Draymond Green (Golden State Warriors) e Città di Carlo Antonio (Minnesota Timberwolves) a completare la lista. Due guardie All-Star per la prima volta guidano le riserve orientali di Cleveland’s Dario Ghirlanda e quello di Toronto Fred Van Vleet per andare d’accordo con i veterani Jimmy Maggiordomo (Miami Heat), James Harden (Brooklyn Nets), Zach La Vine (Chicago Bulls), Khris Middleton (Milwaukee Bucks) e Jayson Tatum (Boston Celtics).

Capitano della squadra LeBron James (Los Angeles Lakers) e Kevin Durant (Brooklyn Nets) selezionerà ora le rispettive squadre a febbraio. 10.

Quale giocatore con una stagione storica è stato snobbato? Chi potrebbe finire per essere selezionato per ultimo da James o Durant? I nostri addetti ai lavori NBA analizzano le trame All-Star, snobba, scelte a sorpresa e guardano avanti al draft della prossima settimana.

DI PIÙ: NBA All-Star Game 2022: ultime notizie, antipasti e aggiornamenti


1. Chi è il più grande snobismo All-Star?

Tim Bontemps: Jrue vacanze avrebbe dovuto essere il secondo Buck selezionato per l’All-Star Game, non Middleton. Holiday è una delle migliori guardie difensive del campionato e sfiora il tiro per il 50% dal campo e il 40% dalla distanza di 3 punti. Middleton è un ottimo giocatore, ma quest’anno non è stato allo stesso livello. Jarrett Allen probabilmente è stato il miglior Cav anche quest’anno, e avrebbe dovuto farcela.

Kevin Pelton: Nessuno. Ad un certo punto “snobbare” è cambiato dal significato di una svista intenzionale e sprezzante a essere usato per descrivere qualsiasi giocatore che non viene scelto. Non c’è nessuno che ovviamente avrebbe dovuto essere scelto per il gioco e non lo è stato. Di quel gruppo, penso che Allen e Holiday fossero i candidati più meritevoli, davanti ai loro compagni di squadra Garland e Middleton, che furono scelti.

Jamal Collier: Allen è stato l’ancora per la migliore difesa della conferenza e uno dei motivi principali per cui i Cavaliers sono stati una delle squadre a sorpresa nell’est. È stata una sorpresa vedere alle spalle il secondo miglior centro della conferenza Gioele Embiid lasciato fuori la squadra, soprattutto a favore di altre ali offensive che stanno vivendo stagioni un po’ deludenti per i loro standard.

Bobby Marks: La mia reazione iniziale è stata quella dei Suns Ponti Mikal, ma è difficile argomentare contro le riserve della Western Conference che sono state selezionate. Inoltre, Bridges ha buone possibilità di essere nominato come sostituto con Green che non gioca. Che lascia gli Hornets Miglia ponti come la sorpresa più grande. Gli Hornets sono oltre .500 e avrebbero dovuto vedere almeno Bridges o il suo compagno di squadra La Melo Ball selezionato come riserva. Miles Bridges è uno dei favoriti per Most Improved Player e ha una media di 19,9 punti e 7,2 rimbalzi con il 48,6% dal campo.

READ  Martedì, l'ondata di caldo negli Stati Uniti nordoccidentali potrebbe avere una giornata più calda

Andrea Lopez: Guardia degli Spurs di San Antonio Gioiosa Murray ha avuto una stagione eccezionale finora. Murray ha una media di 19,6 punti, 9,1 assist, 8,5 rimbalzi e due palle rubate a partita in questa stagione, numeri che nessun giocatore ha segnato in media durante un’intera stagione NBA. Sta cercando di essere solo il terzo giocatore nella storia della NBA ad avere una media di otto assist, otto rimbalzi e due palle rubate, unendosi a Magic Johnson e Michael Jordan.


2. Che dire della più grande scelta a sorpresa?

Pelton: Andrea Wiggins. Wiggins era un candidato legittimo, ma sono ancora un po’ sorpreso che abbia ricevuto abbastanza supporto dal pannello dei media e dal voto dei giocatori per essere scelto come titolare davanti a Green e Gobert, entrambi finiti meglio di Wiggins in queste due categorie.

Collier: Middleton sta vivendo una bella stagione, ma ho pensato che Holiday, il suo compagno di squadra e compagno di medaglia d’oro olimpica, fosse una scelta più meritevole per il secondo All-Star di Milwaukee. Holiday ha davvero rimbalzato dopo un inizio lento a causa degli infortuni, segnando una media di 20 punti, sette assist e cinque rimbalzi con il 55% dal campo e il 45% da 3 da inizio dicembre, pur continuando ad essere uno dei migliori perimetri difensori in campionato. Dietro Antetokounmpo, Holiday è stato il prossimo giocatore di maggior impatto dei Bucks.

Bontemps: Middleton sia su Holiday che su Allen.

Segni: Senza offesa per Middleton, ma gli allenatori della Eastern Conference hanno fatto la loro selezione in base ai playoff dell’anno scorso? Certo, Middleton non ha avuto una bassa stagione a causa della profonda corsa ai playoff dei Bucks e delle Olimpiadi, ma la produzione della guardia è diminuita rispetto alle due stagioni precedenti. Immagino che l’equità del campionato si riporti alla prossima stagione.

Lopez: Guardando le riserve della Eastern Conference, la sorpresa più grande è che non ci sono grandi uomini tra le selezioni. Cleveland è stato premiato dalla scelta di Garland, ma probabilmente avrebbe dovuto essere selezionato anche il compagno di squadra Allen.

READ  I futures scendono dopo un altro giorno di perdite dopo l'aumento dei tassi della Fed e le vendite

3. Chi è la tua prima e ultima scelta nel draft?

giocare a

1:42

Giannis Antetokounmpo mette a segno 38 punti e 13 rimbalzi mentre i Bucks si occupano degli affari in casa contro. i Knicks.

Segni: Se hai sondato i front office NBA in questo momento, Giannis Antetokounmpo e Nikola Jokic sarebbero i due giocatori su cui vorrebbero costruire. È un lancio di monete, ma non è difficile prendere l’MVP delle finali ad Antetokounmpo. Non per accumulare, ma il compagno di squadra di Antetokounmpo Middleton dovrebbe essere l’ultimo giocatore selezionato nel draft.

Collier: Giannis sarebbe la mia prima scelta; è ancora la forza più dominante del campionato, mettendo insieme un’altra stagione degna di considerazione da MVP. Dopo la sua esibizione in finale lo scorso anno, anche lui merita questo onore. Gli antipasti vengono arruolati per primi, quindi non posso tecnicamente scegliere Wiggins per ultimo, quindi dovrei prendere Gobert con la scelta finale. È un gioco All-Star, non sono qui per la protezione del cerchio.

Bontemps: La prima scelta è Antetokounmpo. In una partita piena di contropiede e schiacciate, perché non prendere il ragazzo che sa fare entrambe le cose da solo e meglio di chiunque altro? L’ultimo è Gobert, semplicemente perché il suo gioco non è adatto a un gioco in cui la difesa, anche con alcune delle recenti modifiche alle regole, è nella migliore delle ipotesi facoltativa.

Pelton: La mia prima scelta sarà Antetokounmpo, l’All-Star MVP dell’anno scorso e il miglior non centro del tabellone. La mia ultima scelta sarebbe Gobert, un giocatore incredibilmente prezioso durante le partite reali (vedi la mia risposta alla domanda cinque) il cui valore difensivo non si traduce altrettanto bene in un’impostazione All-Star.

Lopez: Non posso scegliere il ragazzo di Akron dal momento che farà le scelte, quindi andiamo con il due volte MVP Antetokounmpo, che ha una media di 28,8 punti nell’All-Star Game, il primo di tutti i tempi tra i giocatori con cinque o più Giochi. I suoi 144 punti sono già il 23esimo di tutti i tempi per punti totali nella gara di mezza stagione. Scegliere VanVleet per ultimo sembra aggiungere un altro chip sulla sua spalla, il che renderebbe un’esperienza All-Star divertente.


4. Quale All-Star per la prima volta è pronto a ripetere la prossima stagione?

Lopez: Non solo dovrebbe Ja Morant pronto a ripetere la prossima stagione come All-Star, potrebbe essere pronto per essere un titolare All-Star per gli anni a venire. Parte dell’essere un antipasto è avere il voto dei fan dietro di te, e questo è sicuramente qualcosa che sarà nell’angolo di Morant.

READ  Cos'è la "pillola velenosa" di Twitter e cosa dovrebbe fare? | Notizie sui social media

Collier: Morante. Salvo lesioni, sembra di poter scrivere a matita il suo nome per i prossimi anni.

Segni: Abituati a vedere Morant nell’All-Star Game per il prossimo futuro. La guardia non solo sta disputando una stagione All-Star, ma dovrebbe ricevere voti per MVP e vedere anche il suo nome in una delle squadre All-NBA. Il roster dei Grizzlies è anche sostenibile per essere una delle migliori squadre della Western Conference, aiutando solo il caso All-Star di Morant.

Pelton: Morante. Salvo infortuni, Morant dovrebbe essere un appuntamento fisso per All-Star in futuro.

Bontemps: Per non scegliere Morant di nuovo, sceglierò dalle riserve e dirò Garland per un soffio su VanVleet, solo perché probabilmente creerà statistiche più grandi tra loro due. VanVleet è una storia formidabile, tuttavia, in quanto l’unico quarto All-Star non redatto, ed è più che meritevole di farcela.


5. Quale riserva avrebbe dovuto essere titolare?

Segni: Primo, possiamo semplicemente eliminare le posizioni e selezionare i migliori cinque giocatori in assoluto quando si tratta di titolari? La scelta facile per me è Booker. Sebbene sia stato selezionato come riserva, Booker non solo sta giocando per la migliore squadra della NBA, ma sta vivendo una delle sue stagioni più efficienti, con una media di 25,4 punti sul 38% da 3.

Collier: Prenotatore. Questa non è una situazione in cui il front court o il back court dovrebbero avere importanza. Aggiungi una terza guardia alla formazione del West e fai entrare Booker per sostituire Wiggins, che dà anche ai Suns, la squadra con il miglior record della NBA, un titolare.

Bontemps: Goberto. Wiggins non avrebbe dovuto essere un All-Star, per non parlare di un antipasto. Ha avuto un anno molto bello, ma Gobert o Green, che non giocheranno a causa di un infortunio, avrebbero dovuto essere il terzo titolare del West in prima linea insieme a Jokic e James.

Pelton: Goberto. Era una delle mie scelte in zona d’attacco e, sebbene avessi anche un paio di titolari diversi nella zona di difesa (Paul e VanVleet), la differenza tra loro e i titolari scelti dai giocatori è nella migliore delle ipotesi marginale. Gobert è stata una scelta chiara per me.

Lopez: È difficile discutere contro Morant o Stefano Curry nella zona di difesa per la Western Conference, ma questo sembra più un caso in cui le posizioni potrebbero essere lasciate cadere perché sembra sicuramente che Doncic dovrebbe essere tra i titolari più di Wiggins.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *