Gli Stati Uniti inviano ulteriori 3.000 truppe in Polonia: aggiornamento Ucraina

(Bloomberg) – Gli Usa hanno detto che l’intelligence indica che la Russia potrebbe attaccare l’Ucraina prima della fine delle Olimpiadi il 20 febbraio. 20. La Russia ha detto che non ha intenzione di invadere.

I più letti da Bloomberg

La Russia ha respinto dopo che la NATO e l’Unione Europea hanno affermato che avrebbero fornito solo una risposta collettiva alle sue proposte su un quadro di sicurezza regionale. Mosca aveva cercato risposte individuali da ogni nazione membro dell’UE.

Gli alleati occidentali stanno cercando di mostrare unità di fronte al rafforzamento militare della Russia vicino al confine con l’Ucraina, rafforzando il fianco orientale della NATO con l’aggiunta di truppe e minacciando sanzioni congiunte contro Mosca se dovesse invadere l’Ucraina. Il presidente degli Stati Uniti Joe Biden ha affermato che le condizioni nella regione potrebbero “impazzire rapidamente” mentre ha esortato gli americani a lasciare l’Ucraina e ha tenuto una telefonata venerdì con altri leader per discutere delle tensioni.

Sviluppi chiave

  • La Russia avvia importanti esercitazioni militari in Bielorussia come orologi della NATO

  • La Russia e l’Europa sono vitali l’una per l’altra quando si tratta di petrolio

  • Quello che sappiamo finora sulle potenziali sanzioni USA-UE alla Russia

  • Dove le forze militari si stanno radunando intorno a Russia e Ucraina

  • L’UE invierà alla Russia una risposta di sicurezza congiunta, snobbando la domanda di Lavrov

Tutti gli orari CET.

L’UE non aderisce alle nazioni per sollecitare l’evacuazione dall’Ucraina (21:34)

L’Unione europea “non sta evacuando” l’Ucraina, ha affermato il portavoce Peter Stano. “Per il momento, al personale non essenziale è stata data l’opportunità di telelavorare dall’estero”, ha aggiunto.

Alcuni Stati membri dell’UE, come i Paesi Bassi, hanno consigliato ai propri cittadini di andarsene, ma hanno anche affermato che non stanno evacuando i diplomatici. La Grecia ha consigliato ai suoi cittadini in Ucraina di contattare l’ambasciata greca, ma al momento non consiglia di lasciare il Paese, secondo un diplomatico dell’UE.

Il Ministero degli Esteri del Regno Unito ha affermato che “ora sconsiglia tutti i viaggi in Ucraina. I cittadini britannici in Ucraina dovrebbero andarsene ora mentre i mezzi commerciali sono ancora disponibili “. La Corea del Sud ha emesso un divieto di viaggio in Ucraina e un avviso che i cittadini dovrebbero partire. Israele sta evacuando le famiglie dei suoi diplomatici da Kiev, ha detto in un tweet il giornalista israeliano Barak Ravid.

Biden ha detto alla NBC News in un estratto di un’intervista andata in onda giovedì che “i cittadini americani dovrebbero andarsene ora” perché “le cose potrebbero impazzire rapidamente”.

Gli Stati Uniti inviano altre 3.000 truppe in Polonia mentre le tensioni aumentano (21:05)

READ  Visa, Mastercard sospende le operazioni in Russia per l'invasione dell'Ucraina

Il Pentagono sta inviando altre 3.000 truppe dagli Stati Uniti alla Polonia, secondo un funzionario della difesa statunitense, come parte dello sforzo per rafforzare la presenza americana e della NATO in Europa mentre le tensioni con la Russia crescono sull’Ucraina. Funzionari statunitensi hanno affermato che le truppe sono lì solo a scopo difensivo e non andranno in Ucraina.

Il Dipartimento della Difesa ha anche affermato che il generale Mark Milley, presidente del Joint Chiefs, ha parlato al telefono con il suo omologo russo, il generale Valery Gerasimov. Hanno deciso di mantenere la discussione privata come è stata pratica passata, secondo il colonnello Dave Butler, portavoce dei Joint Chiefs.

Sbalzi petroliferi, mercati scossi dalle tensioni in Ucraina (21:11)

Il petrolio Brent è salito a $ 95 al barile per la prima volta dal 2014 quando le tensioni con la Russia per il suo accumulo militare vicino all’Ucraina hanno intensificato le preoccupazioni per la scarsità delle forniture globali.

Il benchmark globale è balzato fino al 4,7%, mentre anche i prezzi statunitensi sono aumentati. Qualsiasi mossa russa contro l’Ucraina potrebbe non solo interrompere le forniture di greggio, ma potrebbe anche innescare sanzioni di ritorsione da parte degli Stati Uniti

L’S&P 500 è scivolato del 2% e il Nasdaq 100 è sceso di oltre il 2%. I rendimenti obbligazionari statunitensi sono crollati, con i tassi sulla nota decennale che sono scesi di ben 10 punti base all’1,93% mentre i trader cercavano rifugi sicuri.

Gli Stati Uniti avvertono di un potenziale attacco della Russia all’Ucraina entro pochi giorni (20:20)

Il consigliere per la sicurezza nazionale Jake Sullivan ha affermato che gli Stati Uniti ritengono che il presidente russo Vladimir Putin potrebbe ordinare un attacco all’Ucraina prima della fine delle Olimpiadi il 22 febbraio. 20.

“Continuiamo a vedere segni di escalation russa, comprese nuove forze in arrivo al confine ucraino”, ha detto Sullivan ai giornalisti alla Casa Bianca. “Non commenterò i dettagli delle nostre informazioni di intelligence, ma voglio essere chiaro, potrebbe iniziare durante le Olimpiadi nonostante molte speculazioni sul fatto che accadrà solo dopo le Olimpiadi”.

Le azioni della Russia potrebbero includere provocare una provocazione nella regione del Donbas, dove l’esercito ucraino combatte da anni contro i separatisti sostenuti da Mosca, o attaccare la capitale del paese, Kiev, hanno detto funzionari che hanno familiarità con la questione. Hanno detto che qualsiasi azione potrebbe iniziare non appena martedì.

Ha detto che gli americani in Ucraina dovrebbero andarsene “il prima possibile e in ogni caso nelle prossime 24-48 ore”.

Sullivan ha aggiunto che gli Stati Uniti non conoscono ancora le intenzioni finali di Putin sull’Ucraina.

READ  Biden per revocare le restrizioni dell'era Trump su Cuba

Wallace del Regno Unito incontra le controparti russe, afferma che i colloqui sono costruttivi (17:55)

Il segretario alla Difesa britannico Ben Wallace ha affermato di aver ricevuto nuove assicurazioni che la Russia non avrebbe invaso l’Ucraina, dopo aver tenuto colloqui venerdì con il ministro della Difesa Sergei Shoigu e il capo di stato maggiore russo Valery Gerasimov a Mosca. Tuttavia, le forze russe hanno la capacità di attaccare l’Ucraina “in qualsiasi momento”, ha detto ai giornalisti.

I colloqui con Shoigu sono stati costruttivi e franchi, ha detto Wallace. “E’ un professionista, è un ministro di grande esperienza, come il generale Gerasimov. E quando mi dicono che non invaderanno l’Ucraina, lo prenderemo sul serio. Ma come ho anche detto, esamineremo le azioni che lo accompagnano”.

Le esercitazioni della Marina russa causano disagio tra i caricatori di grano (15:31)

I caricatori di grano dell’Ucraina hanno fatto eco alle assicurazioni del ministero dell’Economia secondo cui le esercitazioni navali russe non dovrebbero bloccare l’accesso ai porti della nazione, ma hanno avvertito che l’incertezza rischia di scoraggiare alcuni armatori.

Mosca inizierà le esercitazioni navali su vasta scala nel Mar Nero domenica, dopo aver annunciato l’inizio delle esercitazioni giovedì. Che i mercati delle materie prime innervositi come l’Ucraina è il numero n. Spedizioniere da 2 cereali.

Le esercitazioni, che si svolgeranno in blocchi di acque internazionali così come quelle rivendicate dalla Russia dal 2014 lungo la costa della Crimea, dovrebbero lasciare spazio alle navi per raggiungere porti come Odessa e Chornomorsk attraverso le acque territoriali di 12 miglia (19,3 chilometri) di Romania e Ucraina. Ma le esercitazioni hanno ulteriormente alimentato i timori del mercato che la formazione militare russa possa ancora degenerare in un conflitto, ha affermato Mykola Horbachov, presidente della Grain Association ucraina.

I caricatori di grano dell’Ucraina affermano che le trivelle russe rischiano di scoraggiare le navi

La Russia dice che non può accettare l’UE, le risposte della NATO (13:42)

La Russia ha affermato che non accetterà la risposta collettiva della NATO e dell’Unione Europea alle sue proposte sulla sicurezza europea.

La richiesta del rispetto del principio della “sicurezza indivisibile” in Europa è stata avanzata in una lettera inviata dal ministro degli Esteri Sergei Lavrov ai suoi omologhi in 37 paesi dell’Europa e del Nord America, ha affermato il ministero degli Esteri in un comunicato sul sito web.

Invece di risposte individuali, la Russia ha ricevuto lettere dal capo della NATO Jens Stoltenberg e dal capo della politica estera dell’UE, ha affermato il ministero, che ha aggiunto che “sta aspettando una risposta dettagliata alla domanda che abbiamo posto da ogni destinatario”.

READ  Giornata dura nel mercato obbligazionario: picco dei rendimenti dei Treasury, tasso ipotecario fisso a 30 anni del 4%. Dov'è il numero magico?

Il capo della NATO cita il potenziale per un attacco ibrido al governo ucraino (11:31)

Il segretario generale della NATO Jens Stoltenberg ha citato il “reale rischio” di un conflitto mentre il rafforzamento militare della Russia continua. Il capo dell’alleanza militare ha affermato che i potenziali scenari includono una guerra ibrida o tentativi di far cadere il governo ucraino.

“C’è il rischio di un’invasione a tutti gli effetti, ma c’è anche il rischio di altri tipi di azioni aggressive, inclusi i tentativi di rovesciare il governo a Kiev, gli attacchi informatici ibridi e molti altri tipi di aggressione russa”, ha detto Stoltenberg ai giornalisti in Romania a una base aerea vicino al Mar Nero.

Parlando al fianco del presidente rumeno Klaus Iohannis, Stoltenberg ha affermato che gli alleati cercheranno una presenza ampliata sul fianco sud-orientale della NATO, compresi i gruppi da battaglia delle dimensioni di un battaglione in Romania e altrove.

Blinken afferma che l’Asia sta osservando la tensione in Ucraina (10:11)

Il segretario di Stato americano Antony Blinken ha affermato che la risposta del mondo alla crisi ucraina è stata seguita da “altri”, in un chiaro riferimento alle rivendicazioni territoriali della Cina in Asia.

Blinken ha affermato che i paesi non dovrebbero cambiare i confini di altre nazioni con la forza o dettare a un altro governo. Se queste azioni sono consentite, influiscono sui principi di base stabiliti dopo le due guerre mondiali e la guerra fredda, ha aggiunto nelle osservazioni ai giornalisti dopo l’incontro con i ministri degli esteri Quad a Melbourne.

La Duma russa fa appello per riconoscere i separatisti del Donbas (6:53)

La camera bassa del parlamento russo avvierà i colloqui su una proposta per riconoscere formalmente le autorità separatiste nel Donbas ucraino, una mossa che, se approvata, potrebbe ostacolare gli sforzi di pace e alimentare le tensioni.

Il presidente Vyacheslav Volodin ha affermato che il consiglio della Duma di Stato deciderà lunedì come procedere con una proposta avanzata a gennaio per votare un appello al presidente Vladimir Putin affinché riconosca le cosiddette Repubbliche popolari a Donetsk e Luhansk.

La Russia ha sostenuto militarmente e finanziariamente i quasi-stati separatisti sin dalla loro formazione nel 2014, anche se ufficialmente lo nega e sostiene un piano di pace che richiede la loro reintegrazione in Ucraina. Il riconoscimento potrebbe complicare gli sforzi per attuare quel patto e potenzialmente aprire la strada a Mosca per fornire apertamente più armi alle repubbliche, qualcosa che il partito al governo ha già proposto. La sequenza temporale per eventuali passi verso il riconoscimento rimane poco chiara.

I più letti da Bloomberg Businessweek

© 2022 Bloomberg LP

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *