Gli Stati Uniti smettono di accettare le domande di condono del debito studentesco dopo la sentenza

11 nov (Reuters) – Il governo degli Stati Uniti ha smesso di accettare richieste di cancellazione del debito studentesco, dopo che un giudice federale ha bloccato il piano di condono dei prestiti del presidente Joe Biden, secondo un avviso su un sito web del governo.

Un giudice del Texas, nominato dall’ex presidente Donald Trump, ha stabilito giovedì che il piano di Biden di cancellare centinaia di miliardi di dollari di debiti per prestiti studenteschi era illegale e doveva essere lasciato libero. L’amministrazione Biden sta impugnando la sentenza.

“I tribunali hanno emesso ordini che bloccano il nostro programma di cancellazione del debito studentesco. Di conseguenza, in questo momento, non accettiamo domande. Stiamo cercando di annullare tali ordini. Se hai già presentato domanda, terremo la tua domanda”, il avviso dice.

Circa 26 milioni di americani hanno chiesto il condono del prestito studentesco e il Dipartimento dell’Istruzione degli Stati Uniti ha già approvato richieste da 16 milioni.

L’appello sarebbe stato inizialmente ascoltato da una giuria di tre giudici della 5th US Circuit Court of Appeals con sede a New Orleans, una corte dominata da giudici conservatori che hanno ostacolato altre politiche di Biden.

Dei 16 giudici attivi della corte, solo quattro sono stati nominati da presidenti democratici. Trump ne ha nominati sei.

La segretaria stampa della Casa Bianca, Karine Jean-Pierre, ha detto giovedì che il dipartimento manterrà le informazioni sulla domanda “in modo che possa elaborare rapidamente il loro sollievo una volta che avremo vinto in tribunale”.

READ  Le azioni estendono le perdite mentre il trading volatile continua, Snap trascina al ribasso le azioni tecnologiche

Il giudice distrettuale degli Stati Uniti Mark Pittman, nominato dall’ex presidente repubblicano Donald Trump a Fort Worth, ha definito il programma un “esercizio incostituzionale del potere legislativo del Congresso” da parte di Biden, pronunciandosi a favore di due mutuatari sostenuti da un gruppo di difesa dei conservatori.

Il contenzioso potrebbe alla fine finire presso la Corte Suprema degli Stati Uniti. Il giudice conservatore Amy Coney Barrett ha già respinto due richieste di blocco del programma in cause legali fuori dall’Indiana e dal Wisconsin, due stati da cui è stata incaricata di valutare i ricorsi di emergenza.

Segnalazione di Juby Babu a Bengaluru e Nate Raymond a Boston. Montaggio di Heather Timmons, Chizu Nomiyama e Aurora Ellis

I nostri standard: I principi di fiducia di Thomson Reuters.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *