Gotabaya Rajapaksa: Il presidente dello Sri Lanka ha lasciato il Paese

Rajapaksa e sua moglie sono volati a Malé, alle Maldive, su un aereo da trasporto truppe AN32 dell’aeronautica militare dello Sri Lanka, ha detto il funzionario.

Il controllo del traffico aereo locale ha rifiutato la richiesta dell’aereo di atterrare fino all’intervento del presidente del parlamento maldiviano Majlis e dell’ex presidente, Mohamed Nasheed, secondo il funzionario. La CNN ha contattato Nasheed per un commento.

Il Rajapaksa assediato era stato precedentemente bloccato dalla partenza Sri Lanka almeno due volte lunedì, dopo aver rifiutato di unirsi a una coda di immigrazione pubblica all’aeroporto internazionale di Bandaranaike, ha detto alla CNN una fonte militare di alto rango.

Gli assistenti di Rajapaksa sono arrivati ​​lunedì all’aeroporto di Colombo con 15 passaporti appartenenti al presidente e ai membri della sua famiglia – inclusa la First Lady Ioma Rajapaksa – che avevano prenotato i posti su un volo della Sri Lankan Airlines in partenza per Dubai alle 18:25 ora locale, secondo la fonte militare.

Ma gli ufficiali dell’immigrazione hanno rifiutato di elaborare i passaporti loro forniti dagli assistenti presidenziali, poiché Rajapaksa e la sua famiglia non erano fisicamente presenti per i controlli incrociati. Alla fine, il volo è partito senza il presidente e la sua famiglia a bordo, ha aggiunto la fonte.

Un altro tentativo è stato fatto per portare la famiglia su un volo Etihad in partenza da Colombo per Abu Dhabi alle 21:20 locali, secondo la fonte, tuttavia si è verificato lo stesso problema, poiché i Rajapaksas si sono rifiutati di unirsi alla coda dell’immigrazione pubblica per il volo . .

In entrambi i casi, la famiglia Rajapaksa era in una vicina lounge dell’aeroporto, in attesa di conferma che avrebbero potuto imbarcarsi senza fare la fila tra il pubblico, ha affermato la fonte.

READ  Five Braves nominati NL All-Stars 2022

Martedì, un video diffuso da un ex agente di polizia affermava che Rajapaksa si trovava in una casa privata appartenente a un alto comandante dell’aeronautica. L’Aeronautica Militare dello Sri Lanka ha smentito l’affermazione, descrivendola come propaganda intesa a offuscare l’immagine del corpo d’armata e del suo capo.

Costretto a dimettersi

Le dimissioni programmate di Rajapaksa mercoledì – che seguono mesi di proteste per la paralizzante crisi economica del paese – lo lascerebbero senza l’immunità presidenziale e potenzialmente esposto a una serie di accuse legali nel paese.

È stato accusato di corruzione ad alto livello e cattiva gestione economica, che alla fine fallito il paese e ha innescato la sua peggiore crisi finanziaria dall’indipendenza.
Sabato i manifestanti hanno occupato il complesso del Palazzo Presidenziale dello Sri Lanka a Colombo.
Ha accettato di dimettersi dal suo ufficio sabato, dopo che più di 100.000 persone si sono ammassate fuori dalla sua residenza e hanno chiesto le sue dimissioni. Alcuni dei manifestanti hanno poi fatto irruzione nella proprietà e sguazzava nella sua piscina.

Immagini sorprendenti condivise sui social media hanno mostrato manifestanti che cantavano canzoni di protesta e cantavano slogan che chiedevano le dimissioni di Rajapaksa. Altre foto mostravano gruppi di manifestanti che allestivano buche per barbecue per grigliare e cuocere il cibo.

Reportage fornito dalla giornalista Rukshana Rizwie.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *