I futures sulle azioni scendono dopo che Alphabet ha segnalato che gli utili mancano

I futures sulle azioni statunitensi sono scesi martedì notte dopo che i risultati deludenti del terzo trimestre di Alphabet hanno segnato un inizio inquietante per gli utili di Big Tech questa settimana.

I futures Dow Jones Industrial Average sono scesi di 75 punti, ovvero dello 0,24%. I futures S&P 500 e Nasdaq 100 sono diminuiti rispettivamente dello 0,96% e del 2,04%.

Le azioni della società madre di Google Alphabet sono diminuite di oltre il 6% nel trading esteso. Il gigante della ricerca online aspettative mancate in cima e in fondo. Alphabet ha anche riportato un calo delle entrate pubblicitarie di YouTube, che ha spinto gli investitori a deliberare sulle prospettive per altre società tecnologiche che fanno affidamento sulla spesa pubblicitaria.

“Penso che dobbiamo prendere una prospettiva d’insieme e riconoscere che nessuno è davvero immune in questo mercato, c’è un rallentamento nella spesa pubblicitaria digitale”, ha detto Brenda Vingiello di Sand Hill Global Advisors martedì a “Closing Bell: Overtime” della CNBC.

Altri titoli tecnologici a mega capitalizzazione sono diminuiti negli scambi after-hour sulla scia del rapporto. Le azioni di Meta Platforms sono scese del 4,1% e Amazon è scivolata del 2%.

Nel frattempo, Microsoft è diminuita di circa il 3% dopo il gigante della tecnologia ha riportato entrate cloud più deboli del previsto nei suoi ultimi risultati trimestrali, pur battendo le stime di utili e ricavi.

Durante la sessione regolare di martedì, il Dow Jones Industrial Average è avanzato di 337 punti, pari a circa l’1,1%. L’S&P 500 è salito dell’1,6%, mentre il Nasdaq Composite è balzato del 2,2%. Questi guadagni, sulla scia di un calo dei rendimenti obbligazionari, hanno aiutato le medie principali a prolungare il loro rally per il terzo giorno consecutivo.

READ  Trump e l'avvocato di destra facevano parte della "cospirazione criminale" per ribaltare le elezioni del 2020, afferma il comitato del 6 gennaio

I commercianti si aspettano risultati sugli utili trimestrali da Boeing e Kraft Heinz martedì prima della campana, così come altri guadagni Big Tech da Meta dopo la campana.

Stanno anche cercando gli ultimi dati economici sulle domande di mutuo settimanale, sulle scorte all’ingrosso e sulle vendite di nuove case.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *