I mercati dell’Asia-Pacifico sono in ribasso; La Cina mantiene stabile LPR

La Cina mantiene in sospeso i suoi tassi primari sui prestiti come previsto

La Cina ha lasciato invariato il suo tasso di prestito di riferimento per il terzo mese consecutivo, secondo un annuncio della People’s Bank of China.

Il tasso primario del prestito a un anno è stabile al 3,65% e anche il tasso a cinque anni è sospeso al 4,3%, afferma l’avviso.

— Abigail Ng

La Corea del Sud ha registrato un ulteriore calo delle esportazioni nei primi 20 giorni di novembre

Le esportazioni della Corea del Sud per i primi 20 giorni di novembre sono diminuite del 16,7% su base annua, con la domanda dalla Cina in ritardo, secondo dati dall’agenzia delle dogane.

Il crollo delle esportazioni è un forte calo rispetto al calo del 5,5% registrato in ottobre rispetto allo stesso periodo di un anno fa.

Anche le importazioni sono diminuite del 5,5% nei primi 20 giorni di novembre, determinando un leggero miglioramento del deficit commerciale: $ 4,4 miliardi per il periodo, rispetto a un deficit di $ 4,9 miliardi registrato a ottobre.

Il paese ha registrato un totale di 40 miliardi di dollari di deficit commerciale dall’inizio dell’anno, secondo le statistiche dell’agenzia.

— Jihye Lee

CNBC Pro: Mike Wilson di Morgan Stanley prevede il minimo dell’S&P 500, definendolo una “straordinaria opportunità di acquisto”

Secondo il sondaggio Reuters, la Cina dovrebbe mantenere costanti i suoi tassi di prestito di riferimento

Secondo gli analisti intervistati da Reuters, la banca centrale cinese dovrebbe mantenere in sospeso i suoi tassi primari sui prestiti a uno e cinque anni.

Il tasso a un anno è attualmente al 3,65% e il LPR a cinque anni è al 4,3%.

La People’s Bank of China ha tagliato entrambi i tassi l’ultima volta ad agosto.

Della Cina yuan offshore era più debole a 7,1376 contro il dollaro USA prima della decisione di lunedì.

— Abigail Ng

CNBC Pro: lo stratega afferma che i titoli tecnologici cinesi, come Alibaba, sono “profondamente sottovalutati”

Diminuzione del 30% di quest’anno del valore dei titoli cinesi Big Tech, come ad esempio Alibabali ha resi “incredibilmente economici”, secondo la banca d’affari China Renaissance.

Il suo capo delle azioni, Andrew Maynard, non solo ritiene che il mercato azionario sembri aver toccato il fondo, ma anche che gli investitori potrebbero perdere un rally se rimangono sottopesati sulla Cina.

“Senza ombra di dubbio, essere sottopesati in Cina ti costerà andare avanti”, ha detto Maynard.

Gli abbonati CNBC Pro possono leggere di più qui.

— Ganesh Rao

I mercati sono alla ricerca di ulteriori indizi sugli aumenti della Fed e sull’economia nella settimana a venire

Gli investitori potrebbero essere un po’ più cauti nella prossima settimana, con le azioni che cercano una direzione in un commercio tranquillo e gli avvertimenti del mercato obbligazionario sulla recessione che si fanno più forti.

La festa del Ringraziamento di giovedì dovrebbe significare che i mercati saranno probabilmente tranquilli mercoledì e venerdì. I commercianti monitoreranno i rapporti sullo shopping natalizio del Black Friday per il feedback sul consumatore.

READ  Il debito nazionale supera per la prima volta i 30 trilioni di dollari

“È davvero una settimana in cui la dipendenza dai dati è la frase chiave”, ha affermato Julian Emanuel, amministratore delegato senior di Evercore ISI. “Il pregiudizio [for stocks] è più alto a meno che i dati non continuino a peggiorare e la Fed mantenga la sua inclinazione da falco… che è stata chiaramente rafforzata nelle ultime 48 ore.”

Dai un’occhiata al nostro approfondimento completo su cosa aspettarti nella prossima settimana qui.

— Patti Domm, Tanaya Machel

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *