Il 6 gennaio il comitato ha intentato una causa contro Giuliani e altri tre

Oltre a Giuliani, la giuria ha rilasciato saponi a due avvocati che hanno perseguito varie cospirazioni di frode elettorale per conto di Trump: Jenna Ellis e Sydney Powell.
Ex consigliere elettorale di Trump Boris Epstein, Martedì è stato sabotato uno di quelli che lavoravano con Giuliani al Willard Hotel “Command Center” post-elettorale.

“Le quattro persone che abbiamo presentato oggi hanno avanzato teorie non supportate sulla frode elettorale, hanno avviato sforzi per cambiare l’esito delle elezioni o erano in contatto diretto con l’ex presidente riguardo ai tentativi di fermare il conteggio dei voti”, ha affermato il democratico Benny Thompson . Lo ha detto martedì il presidente del gruppo in una nota.

Il comitato ora sta cercando la cooperazione di coloro che sono al centro della spinta di Trump per contrastare le elezioni con il pretesto che erano state truccate. Il pannello, che è dedicato all’esame degli sforzi di Trump e dei suoi alleati per fare pressione sui funzionari giudiziari e su quelli a livello statale per ribaltare i risultati delle elezioni, ha una commissione d’inchiesta al completo.

L’avvocato di Giuliani, Robert Costello, ha detto alla CNN che il comitato ristretto della Camera stava sabotando il suo cliente definendolo un “dramma politico” e ha sottolineato che non aveva intenzione di fornire le informazioni perché aveva privilegi di cliente-amministratore e privilegi di avvocato-cliente.

Costello ha detto che Giuliani non aveva ancora ricevuto Sapona e non aveva cercato la sua collaborazione volontaria prima di offrire un gruppo. Il fatto che Costello abbia ricevuto la lettera di Sapona ai media molto prima del suo cliente “ti mostra che questo è un dramma politico, non proprio un’indagine sui fatti”.

“Il presidente Benny Thompson, che non è un avvocato, dovrebbe rendersi conto che Giuliani ha diritto al privilegio esecutivo e al privilegio avvocato-cliente”, ha detto Costello. Costello ha aggiunto che era “difficile credere” che il comitato si sarebbe concluso con “qualsiasi informazione importante del signor Giuliani”.

READ  7 offerte Apple Black Friday che offrono grandi risparmi sulla tecnologia di viaggio

“Quando fai domande all’avvocato personale del presidente, non otterrai risposte. Vogliono provare a emularlo”, ha detto Costello.

Costello rappresenta anche l’ex stratega della Casa Bianca Steve Bonan Rischia l’accusa di oltraggio criminale Per aver violato la soap opera del gruppo.

Epshteyn non è stato sorpreso dalla sapona del gruppo in una dichiarazione martedì, ma ha definito il gruppo “illegale”.

Anche martedì, Lo ha riferito in esclusiva la CNN Il comitato ha citato in giudizio le registrazioni dei numeri di telefono associati a uno dei figli di Trump, Eric Trump, e Kimberly Gilfoyle, che è fidanzata con Donald Trump Jr.

Dopo le elezioni presidenziali del 2020 e fino all’attacco del 6 gennaio alla capitale degli Stati Uniti, Giuliani è stato complice della fallita macchina legale creata da Trump e dai suoi alleati per invertire i risultati elettorali facendo false accuse di brogli elettorali. Giuliani ha viaggiato in tutto il paese e ha lavorato dietro le quinte per fare pressione sui legislatori statali affinché cambiassero i risultati elettorali.

Sia Giuliani che Powell sono stati oggetto di sanzioni e azioni legali per i tentativi di Trump di cercare frodi elettorali in tribunale intentando cause negli stati chiave dopo il referendum del 2020. Funzionari legali affermano che i sostenitori del primo ministro Trump stanno diffondendo informazioni false con l’intento di perdere la fiducia nei risultati delle elezioni.

Dopo le elezioni, Giuliani ha avuto incontri ad alto livello con i consiglieri di Trump.

Nelle lettere a Giuliani e Powell, il comitato ha preso atto della testimonianza dei testimoni e della dichiarazione pubblica, “invitando il presidente Trump a confiscare le macchine elettorali in tutto il paese dopo che gli è stato detto che il Dipartimento per la sicurezza interna non ha l’autorità legale per farlo”.

La CNN aveva già annunciato nel dicembre 2020 che Giuliani Ha chiesto all’ex ufficiale del DHS Ken Cuccinelli Il dipartimento può cogliere l’opportunità di esaminare le macchine per il voto in alcuni stati per la prova di una diffusa frode elettorale?

Cucinelli, che ha detto alla CNN di aver parlato in precedenza con il comitato, ha detto a Giuliani in ottobre che il dipartimento non aveva l’autorità legale per sequestrare le macchine elettorali o interferire nelle elezioni statali. Cucinelli ha aggiunto: “Nessuno ci ha mai spinto a fare qualcosa al di fuori della nostra attuale missione”.

READ  Il viaggio è "ruggente": è un bene e un male per i viaggiatori

Trump ha giocato brevemente con l’idea che Powell potesse essere un suo consigliere speciale a dicembre, consentendo alla sua amministrazione di sequestrare le macchine per il voto. Negli immediati giorni precedenti il ​​6 gennaio, Powell sembrava essersi allontanato dalla cerchia ristretta di Trump.

I due avevano precedentemente cercato di mantenere segrete le informazioni sul loro lavoro su Trump, il che ha sollevato la possibilità di una rissa con la Camera sulle concessioni.

L'ex commissario della polizia di New York City Bernard Kerrick presenta i documenti al comitato del 6 gennaio

Nella sua lettera, la giuria ha chiesto a Powell di fornire prove che ha utilizzato per promuovere reclami per frode elettorale in tribunale e in pubblico.

Gli investigatori hanno chiesto testimoni su Giuliani e Powell durante precedenti interviste a porte chiuse, ma ora vogliono sentire direttamente gli ex avvocati di Trump.

Secondo una fonte a conoscenza della sua testimonianza, L’ex commissario della polizia di New York Bernie Kerrick Giuliani è stato interrogato la scorsa settimana, e crede che l’ex sindaco di New York abbia almeno una legittima “possibile causa” per frode elettorale che dovrebbe essere indagata e non una “grande bugia”.

Nelle settimane precedenti le elezioni presidenziali del 2020, Kerrick ha lavorato con Giuliani per trovare prove di frodi elettorali che oscillano per Trump. Non ci sono prove di una diffusa frode elettorale nelle elezioni.

I legislatori hanno chiesto di Powell e di come fosse separato dalla legislatura Trump.

La giuria osserva che ha citato una dichiarazione pubblica su Ellis, inclusa una teoria secondo cui l’allora vicepresidente Mike Pence potrebbe rifiutare i voti del college elettorale e contrastare le elezioni del 2020, in cui potrebbe aggirare la legge federale.

Per Epshteyn, squadra Citazioni dichiarazioni pubbliche che mostrano L’ex consigliere elettorale di Trump era in una telefonata con Trump la mattina del 6 gennaio, in cui “le opzioni per ritardare la certificazione dei risultati elettorali sono state discusse alla luce della riluttanza di Pence a negare o ritardare la certificazione”.

Epshteyn era al Willard Hotel di Washington, DC, dove i consiglieri di Trump hanno discusso le opzioni per modificare i risultati delle elezioni.

READ  I link muschiati trattano i progressi sulla prova della condivisione di spam bot su Twitter

Nella sua dichiarazione che annuncia gli zaffiri, Thompson chiama questi quattro testimoni a collaborare con le indagini della giuria.

“Ci aspettiamo che queste persone si uniscano ai quasi 400 testimoni che hanno parlato con il comitato ristretto mentre la giuria lavora per ottenere risposte per il popolo americano sul violento attacco alla nostra democrazia”, ​​ha detto Thompson.

Mentre collabora con un gruppo di centinaia di testimoni, continua ad affrontare tattiche di lapidazione dall’interno della cerchia ristretta dei principali alleati di Trump.

La storia è stata aggiornata martedì con ulteriori miglioramenti.

Katelyn Polantz e Paula Reid della CNN hanno contribuito al rapporto.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *