Il cane da guardia del DHS ha ritardato l’indagine sui testi dei servizi segreti: rapporto

L’organismo di controllo del Dipartimento per la sicurezza interna ha ritardato il processo di recupero dei messaggi di testo dei servizi segreti cancellati e di notificarli al Congresso, Il Washington Post segnalato venerdì.

I servizi segreti e l’ispettore generale del DHS Joseph Cuffari si sono scontrati all’inizio di questo mese dopo che Cuffari ha scritto una lettera ai legislatori dicendo che I servizi segreti avevano cancellato i messaggi di testo dal giorno e prima della rivolta del Campidoglio nel 2021. Lo ha detto il servizio segreto il cancellato messaggi di testo erano dovuti a una migrazione del sistema pre-pianificata.

Il Post, citando fonti anonime, ha affermato che l’ufficio di Cuffari inizialmente prevedeva che le agenzie del DHS, tra cui i servizi segreti, consegnassero i loro telefoni all’inizio di febbraio, nel tentativo di recuperare i dati persi. Ma alla fine di febbraio, l’ufficio ha deciso di non andare avanti nella raccolta dei telefoni, hanno detto fonti all’outlet.

Il 13 luglio l’ufficio di Cuffari ha inviato una lettera sui messaggi cancellati alla commissione della Camera che indagava sul 6 gennaio. lettera, tuttavia, non ha menzionato che l’ufficio era a conoscenza dei messaggi cancellati già a dicembre, secondo The Post. Fonti senza nome ha detto alla CNN che Cuffari ne fosse addirittura a conoscenza già nel maggio 2021.

Inoltre, Cuffari non ha menzionato nella lettera che mancavano ulteriori messaggi di testo da due alti funzionari del DHS, ha riferito anche The Post.

Il 16 luglio la Commissione della Camera ha emanato a citazione in giudizio per i messaggi di testo dei servizi segreti. I servizi segreti hanno finora ha inviato un unico SMS alla commissione.

READ  Elon Musk teme per la sua vita dopo le minacce russe

La commissione della Camera ha detto che la cancellazione degli sms potrebbe essere una violazione illegale del Legge federale sui registri del 1950.

“La procedura per la conservazione del contenuto prima di questa eliminazione sembra essere contraria ai requisiti federali di conservazione dei documenti e potrebbe rappresentare una possibile violazione del Federal Records Act”, Reps. Bennie Thompson e Liz Cheney, presidente e vicepresidente del comitato, hanno affermato in a dichiarazione.

Thompson, che è anche il presidente della House Homeland Security, e il Rep. Carolyn Maloney, presidente della House Oversight, ha ha chiesto a Cuffari di ritirarsi dalle indagini. Hanno affermato che la sua ritardata divulgazione al Congresso degli archivi inaccessibili dei servizi segreti getta “seri dubbi sulla sua indipendenza e sulla sua capacità di condurre efficacemente un’indagine così importante”.

Il DHS e l’ufficio di Cuffari non hanno immediatamente risposto alle richieste di commento di Insider.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *