Il giapponese Abe è stato portato in ospedale dopo aver sparato a NHK

TOKYO, 8 luglio (Reuters) – L’ex primo ministro giapponese Shinzo Abe è stato colpito a colpi di arma da fuoco venerdì durante una campagna nella città di Nara, ha detto un portavoce del governo, con l’emittente pubblica NHK che ha affermato di essere stato colpito alle spalle da un uomo con un fucile . .

Il segretario capo del gabinetto Hirokazu Matsuno ha detto di non conoscere le condizioni di Abe. L’agenzia di stampa Kyodo e la NHK hanno detto che Abe, 67 anni, sembrava essere in uno stato di arresto cardiaco quando è stato portato in ospedale.

Si sono sentiti degli spari e si è visto uno sbuffo di fumo bianco mentre Abe faceva un discorso monco per le elezioni della camera alta della domenica fuori da una stazione ferroviaria nella città occidentale, ha detto NHK.

Registrati ora per un accesso illimitato GRATUITO a Reuters.com

Un giornalista della NHK sulla scena ha detto di aver sentito due colpi consecutivi durante il discorso di Abe.

Matsuno, ha detto in un briefing che Abe era stato fucilato verso le 11:30 (0230 GMT), aggiungendo: “Un tale atto di barbarie non può essere tollerato”.

TBS Television ha riferito che Abe era stato colpito a colpi di arma da fuoco sul lato sinistro del petto e apparentemente anche al collo.

Abe ha servito due mandati come primo ministro per diventare il primo ministro più longevo del Giappone prima di dimettersi nel 2020 per problemi di salute.

Ma è rimasto una presenza dominante sul partito al governo del Partito Liberal Democratico (LDP), controllando una delle sue principali fazioni.

READ  Terremoto in Giappone: terremoto di magnitudo 7,3 colpisce la costa al largo della prefettura di Fukushima

Il suo protetto, il primo ministro Fumio Kishida, domenica va alle elezioni della camera alta sperando, dicono gli analisti, di emergere dall’ombra di Abe e definire la sua carica di premier.

Kishida ha sospeso la sua campagna elettorale dopo la sparatoria di Abe e stava tornando a Tokyo, secondo quanto riportato dai media.

L’ambasciatore degli Stati Uniti, Rahm Emanuel, si è detto rattristato e scioccato dall’uccisione di un leader eccezionale e incrollabile alleato. Il governo e la gente degli Stati Uniti stavano pregando per il benessere di Abe, ha detto.

Abe è noto soprattutto per la sua caratteristica politica “Abenomics” caratterizzata da un audace allentamento monetario e dalla spesa fiscale.

Ha anche rafforzato la spesa per la difesa dopo anni di declino e ha ampliato la capacità dei militari di proiettare potere all’estero.

In un cambiamento storico nel 2014, il suo governo ha reinterpretato la costituzione pacifista del dopoguerra per consentire alle truppe di combattere all’estero per la prima volta dalla seconda guerra mondiale.

L’anno successivo, la legislazione pose fine al divieto di esercitare il diritto all’autodifesa collettiva o alla difesa di un paese amico sotto attacco.

Abe, tuttavia, non ha raggiunto il suo obiettivo di lunga data di rivedere la costituzione redatta dagli Stati Uniti scrivendo le forze di autodifesa, come è noto l’esercito giapponese, nel pacifista articolo 9.

È stato determinante nella vittoria delle Olimpiadi del 2020 per Tokyo, nutrendo il desiderio di presiedere i Giochi, che sono stati posticipati di un anno al 2021 a causa della pandemia di COVID-19.

Abe è entrato in carica per la prima volta nel 2006 come il più giovane primo ministro giapponese dalla seconda guerra mondiale. Dopo un anno tormentato da scandali politici, indignazione degli elettori per la perdita di record pensionistici e una batosta elettorale per il suo partito al governo, Abe ha smesso di citare problemi di salute.

READ  Nets, Kyrie Irving in un vicolo cieco; ultime su Miles Bridges; Note sul Draft NBA

È diventato di nuovo primo ministro nel 2012.

Abe proviene da una ricca famiglia politica che includeva un padre ministro degli Esteri e un prozio che ha servito come premier.

Registrati ora per un accesso illimitato GRATUITO a Reuters.com

Segnalazione di Chang-Ran Kim; Scritto da Robert Birsel; Montaggio di Christian Schmollinger e William Mallard

I nostri standard: I principi di fiducia di Thomson Reuters.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *