Il Regno Unito è ancora pronto a innescare la sedicesima divisione nella serie UE-Irlanda del Nord, afferma Truss

Il ministro degli Esteri britannico Liz Tress parla durante la sessione dei ministri degli esteri e dello sviluppo del G7 con i paesi ospiti e i paesi dell’ASEAN nell’ultimo giorno del vertice il 12 dicembre 2021 a Liverpool, nel Regno Unito. REUTERS / Foto d’archivio di Olivier Douliery / Pool

Iscriviti ora per un accesso gratuito illimitato a Reuters.com

  • L’articolo 16 è ancora sul tavolo, dice Truss
  • La carica di ambasciatore Ue si dice “poco utile”
  • Truss è in trattative con l’UE questo fine settimana

LONDRA, 9 gennaio (Reuters) – Il Regno Unito è pronto a intraprendere un’azione unilaterale per sospendere le tariffe sulle merci destinate all’Irlanda del Nord, ha dichiarato il ministro degli Esteri Liszt in vista dei colloqui con l’Unione europea.

Questa settimana Truss terrà colloqui con il vicepresidente dell’UE Maros Chefkov per risolvere le divergenze sugli accordi commerciali post-Brexit nell’Irlanda del Nord, parte del Regno Unito che confina con l’Irlanda.

Al fine di evitare controlli alle frontiere politicamente controversi tra l’Irlanda e l’Irlanda del Nord, la Gran Bretagna e l’Unione europea hanno concordato che l’Irlanda del Nord avrebbe operato efficacemente all’interno delle dogane dell’UE.

Iscriviti ora per un accesso gratuito illimitato a Reuters.com

Tuttavia, c’è attrito su come questo si applica nella pratica – specialmente per le merci all’interno dell’Irlanda del Nord – così come il ruolo della Corte Arbitrale Europea nell’Unione Europea.

“Voglio un accordo negoziato, ma se le disposizioni legali, inclusa la Sezione 16, devono essere applicate, sono pronto a farlo”, ha detto Truss. Ha scritto sul quotidiano The Telegraph.

READ  Aggiornamenti in tempo reale sul processo Parkland: Nikolas Cruz ha risparmiato la pena di morte, i genitori in lutto reagiscono

“Il popolo dell’Irlanda del Nord non beneficerà tanto quanto il resto del Regno Unito dalle stesse decisioni in materia di tassazione e spesa, o non firmerò nulla che veda le merci sottoposte a test di spostamento all’interno del nostro paese”.

L’ambasciatore dell’UE nel Regno Unito, Joao Vale de Almeida, ha dichiarato domenica che la federazione “non è rimasta particolarmente colpita” dalla posizione britannica sul 16° emendamento. Irlanda del Nord se ci sono problemi pratici significativi o deviazioni commerciali.

“L’abbiamo già sentito dal governo, quindi non siamo sorpresi, non siamo molto impressionati, ma crediamo ancora che non sia molto efficace continuare a combattere la questione della 16a divisione”, ha detto a Sky News.

“Penso che dobbiamo concentrarci su cosa, almeno dove ci concentriamo, e cercare di trovare soluzioni”.

A dicembre, Truss è stato nominato per sostituire David Frost come principale negoziatore della Brexit della Gran Bretagna e ha spesso sollevato la possibilità di attuare la Sezione 16 se i colloqui si fossero fermati. Per saperne di più

Iscriviti ora per un accesso gratuito illimitato a Reuters.com

Rapporto di David Milligan Montaggio di Paul Simao e Elaine Hortcostel

I nostri standard: Principi di fiducia di Thomson Reuters.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *