La Corea del Nord lancia 8 missili balistici a corto raggio al largo della costa orientale, afferma la Corea del Sud

I missili sono stati lanciati domenica da più siti della Corea del Nord nelle acque a est della penisola coreana tra le 9:08 e le 9:43 ora locale a Seoul, secondo il Joint Chiefs of Staff.

I missili segnano il 17° lancio da parte della Corea del Nord quest’anno. L’ultimo, il 25 maggioè arrivato proprio mentre il presidente degli Stati Uniti Joe Biden aveva concluso il suo viaggio in Asia e stava tornando negli Stati Uniti.

Il Joint Chiefs of Staff della Corea del Sud ha affermato che gli otto missili hanno percorso distanze comprese tra 110 e 670 chilometri (da 68 a 416 miglia) ad altitudini comprese tra 25 e 90 chilometri (da 15 a 55 miglia) e velocità da Mach 3 a Mach 6.

Sono stati lanciati da quattro siti in Corea del Nord: l’area di Sunan nella capitale Pyongyang, Kaechon nella provincia di South Pyongan, Tongchang-ri nella provincia di North Pyongan e Hamhung nella provincia di South Hamgyong.

“Il continuo lancio di missili balistici da parte della Corea del Nord è una seria provocazione che danneggia la pace e la stabilità non solo della penisola coreana ma anche della comunità internazionale”, ha affermato il Joint Chiefs of Staff, condannando ed esortando il Nord a “fermare immediatamente” tali azioni.

Il primo ministro giapponese Fumio Kishida “ha fortemente protestato” contro i lanci multipli di missili della Corea del Nord, dicendo ai giornalisti che sono una chiara violazione delle risoluzioni delle Nazioni Unite.

Il ministro della Difesa giapponese Nobuo Kishi ha definito il lancio “senza precedenti” e ha confermato che si stima che almeno sei, ma forse più missili, lanciati dalla Corea del Nord siano caduti al di fuori della Zona Economica Esclusiva (ZEE) del Giappone.

“Il numero estremamente elevato di lanci da almeno tre località in un breve periodo di tempo non ha precedenti”, ha affermato, aggiungendo che i lanci di missili che minacciano la pace e la sicurezza internazionale non possono essere tollerati.

READ  Mark Shields, analista politico di "NewsHour" della PBS, è morto a 85 anni

Secondo il Ministero della Difesa giapponese, sei dei missili hanno raggiunto un’altitudine massima compresa tra 50 e 100 chilometri (da 31 a 62 miglia) e hanno percorso una distanza da circa 300 a 400 chilometri (da 186 a 249 miglia).

Il Giappone ha formalmente protestato contro le ultime azioni della Corea del Nord attraverso i canali diplomatici con Pechino, ha affermato Kishi.

In risposta al lancio di domenica, il capo della sicurezza nazionale della Corea del Sud Kim Sung-han ha tenuto una riunione del comitato permanente del Consiglio di sicurezza nazionale e ha definito i ripetuti lanci di missili balistici del Nord “una sfida alla posizione di sicurezza” del nuovo governo, ha affermato l’ufficio presidenziale .

Il lancio di domenica è il terzo test missilistico della Corea del Nord da quando il nuovo presidente sudcoreano Yoon Suk Yeol è entrato in carica il 10 maggio.

Anche il presidente congiunto dei capi di stato maggiore Won In-choul e il comandante in capo del comando delle forze combinate ROK-US Paul LaCamera hanno tenuto una riunione virtuale e hanno riaffermato la loro capacità di difesa combinata di rilevare e intercettare immediatamente i missili nordcoreani.

Il lancio arriva il giorno dopo che le marine della Corea del Sud e degli Stati Uniti hanno concluso un’esercitazione combinata di tre giorni nelle acque al largo di Okinawa in Giappone, ha confermato l’esercito sudcoreano alla CNN.

In un comunicato stampa, la Marina degli Stati Uniti ha affermato di aver schierato la sua portaerei a propulsione nucleare, la USS Ronald Reagan, insieme alla Carrier Strike Group 5.

Nell’esercitazione c’era anche la ROKS Sejong The Great della Marina sudcoreana e la nave d’assalto anfibia Marado, ha detto la Marina degli Stati Uniti.

READ  Tiger Woods dice che "al momento" ha intenzione di suonare in Masters

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *