La crescita del PIL cinese non soddisfa le aspettative nel secondo trimestre

Mentre le esportazioni cinesi sono aumentate più del previsto a giugno, le importazioni sono aumentate molto meno del previsto. I lavoratori qui raffigurati disinfettano un terminal di navi portacontainer a Qingdao il 13 luglio 2022.

Editoria futura | Editoria futura | Getty Images

PECHINO — La Cina ha registrato una crescita del PIL dello 0,4% nel secondo trimestre rispetto a un anno fa, disattendendo le aspettative mentre l’economia ha lottato per scrollarsi di dosso l’impatto dei controlli Covid.

Gli analisti intervistati da Reuters avevano previsto una crescita dell’1% nel secondo trimestre.

Anche la produzione industriale di giugno ha deluso le aspettative, crescendo del 3,9% rispetto a un anno fa, contro la previsione del 4,1%.

Tuttavia, le vendite al dettaglio a giugno sono aumentate del 3,1%, riprendendosi da un precedente crollo e superando le aspettative di una crescita assente rispetto all’anno precedente. Le principali società di e-commerce hanno organizzato un festival dello shopping promozionale a metà del mese scorso.

Le vendite al dettaglio a giugno hanno visto un aumento della spesa in molte categorie, tra cui automobili, cosmetici e medicinali. Ma la ristorazione, i mobili e i materiali da costruzione hanno visto un calo. All’interno delle vendite al dettaglio, le vendite online di beni fisici sono cresciute dell’8,3% rispetto a un anno fa a giugno, più lentamente della crescita del 14% del mese precedente.

Gli investimenti in immobilizzazioni per la prima metà dell’anno sono stati superiori alle aspettative, in aumento del 6,1% rispetto al 6% previsto.

Gli investimenti complessivi in ​​attività fisse sono aumentati su base mensile, aumentando dello 0,95% a giugno da maggio a una cifra non divulgata. Mentre gli investimenti in infrastrutture e produzione hanno mantenuto un ritmo di crescita simile o migliore da maggio a giugno, quello nel settore immobiliare è peggiorato. Gli investimenti immobiliari nella prima metà dell’anno sono diminuiti del 5,4% rispetto a un anno fa, peggio del calo del 4% nei primi cinque mesi dell’anno.

READ  Bill Russell: la leggenda dell'NBA muore a 88 anni

La disoccupazione nelle 31 città più grandi della Cina è scesa dai massimi pre-pandemia al 5,8% a giugno, ma quella per la categoria di età compresa tra 16 e 24 anni è aumentata ulteriormente al 19,3%.

Leggi di più sulla Cina da CNBC Pro

L’ufficio di statistica ha descritto gli ultimi risultati economici come “risultati duramente guadagnati”, ma ha avvertito dell’impatto “persistente” del Covid e della “riduzione della domanda” in patria. L’ufficio ha anche notato il crescente “rischio di stagflazione nell’economia mondiale” e inasprimento della politica monetaria all’estero.

Nel secondo trimestre, la Cina continentale ha affrontato la peggiore epidemia di Covid dall’apice della pandemia all’inizio del 2020. Severi ordini di soggiorno a casa hanno colpito la metropoli di Shanghai per circa due mesi, mentre le restrizioni ai viaggi hanno contribuito alle interruzioni della catena di approvvigionamento.

All’inizio di giugno, Shanghai, Pechino e altre parti della Cina stavano riprendendo la normale attività commerciale. Nelle ultime settimane, il governo centrale ha ridurre i tempi di quarantena e ha allentato alcune misure di prevenzione del Covid.

Ma diverse parti della Cina hanno dovuto ripristinare i controlli Covid mentre i nuovi casi aumentano.

A partire da lunedì, Nomura ha affermato che le regioni che rappresentano il 25,5% del PIL cinese erano sotto una qualche forma di blocco o maggiore controllo. Questo è in aumento dal 14,9% una settimana prima.

Le principali banche di investimento hanno ripetutamente tagliato i loro obiettivi del PIL cinese per l’intero anno a causa dell’impatto dei controlli Covid. Tra le aziende seguite da CNBC, la previsione mediana era del 3,4% a fine giugno.

L’obiettivo ufficiale del PIL di “circa il 5,5%” è stato annunciato all’inizio di marzo.

READ  Berkshire Hathaway registra una massiccia perdita di $ 43,8 miliardi; migliorare i risultati operativi

Questa è una notizia dell’ultima ora. Si prega di controllare di nuovo per gli aggiornamenti.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *