La Russia intensifica gli attacchi intorno alla capitale ucraina mentre mette in guardia gli Stati Uniti dall’armare Kiev

Un’ampia fascia di Makariv, un villaggio a 30 miglia a ovest di Kiev, ha subito danni significativi a causa di apparenti attacchi aerei russi.

La CNN ha geolocalizzato e verificato l’autenticità delle foto, pubblicate sabato sui social media, che mostrano gravi danni a complessi di appartamenti, scuole e una struttura medica. Una delle immagini più nette di Makariv mostra un grande buco nel muro settentrionale di un condominio a causa di un attacco militare. Molti degli edifici nelle foto hanno subito danni sulle facciate settentrionali, prova che indica gli attacchi militari che li hanno colpiti come russi.

A Chernihiv, a circa 100 chilometri a nord di Kiev, l’Hotel Ukraine è stato colpito durante la notte. “Sono qui ora. Non ci sono più hotel”, ha detto sabato Vyacheslav Chaus, capo dell’amministrazione della regione di Chernihiv.

La città settentrionale, che si trova vicino al confine con la Bielorussia, è stata circondata dalle forze russe per più di una settimana e il video della città mostrava i pavimenti crollati dell’hotel, nonché danni diffusi causati da missili e attacchi aerei.

Chaus ha detto che i civili stavano morendo a causa degli scioperi, che hanno fatto crollare la rete elettrica della città. “Molte persone sono rimaste ferite. Il nemico bombarda le infrastrutture civili, dove non ci sono militari”, ha detto, dicendo che la città “non ha elettricità, quasi senza acqua, gas e riscaldamento”.

Il ministero della Difesa russo ha ripetutamente affermato che le forze russe non prendono di mira i civili.

Il presidente ucraino Volodymyr Zelensky ha detto in un discorso di sabato che l’intero paese è ora in prima linea. “Alcune piccole città semplicemente non esistono più. E questa è una tragedia. Sono semplicemente sparite. E anche le persone se ne sono andate”.

Zelensky ha affermato che i negoziati per porre fine all’invasione russa dell’Ucraina “devono iniziare con un cessate il fuoco”, aggiungendo che l’Ucraina ha perso circa 1.300 soldati fino a sabato. La CNN non è stata in grado di verificare in modo indipendente questi numeri.

Nel frattempo, gli Stati Uniti e la NATO vogliono aiutare l’Ucraina a difendersi dalle truppe russe, ma anche evitare di essere coinvolti in un conflitto totale con la Russia. Il presidente degli Stati Uniti Joe Biden ha sottolineato quel punto venerdì, che gli Stati Uniti non invieranno truppe di terra in Ucraina.

“Non combatteremo la terza guerra mondiale in Ucraina”, ha detto Biden dopo aver ribadito il pieno sostegno degli Stati Uniti ai suoi alleati della NATO e aver promesso che gli Stati Uniti difenderanno “ogni centimetro” del territorio della NATO.

“Voglio essere chiaro, però, ci assicureremo che l’Ucraina abbia le armi per difendersi da una forza russa invasiva. E invieremo denaro e aiuti alimentari per salvare la vita degli ucraini”, ha aggiunto.

READ  Elezioni presidenziali francesi: Macron affronta una seria sfida da Le Pen

Ma il viceministro degli Esteri russo Sergei Ryabkov ha messo in guardia gli Stati Uniti sulle potenziali conseguenze del trasferimento di armi in Ucraina, dicendo che i convogli con armi straniere sarebbero “bersagli legittimi”.

“Abbiamo avvertito gli Stati Uniti che pompare l’Ucraina con armi da un certo numero di paesi orchestrati da loro non è solo una mossa pericolosa, ma si tratta di azioni che trasformano i convogli corrispondenti in obiettivi legittimi”, ha detto Ryabkov sabato sul canale statale russo Channel Uno, secondo l’agenzia di stampa statale RIA Novosti.

Rigida resistenza

In Ucraina, la Russia ha dovuto affrontare la sfida del pubblico nelle ultime due settimane. Sabato, diverse centinaia di persone hanno invaso il municipio della città di Melitopol, nel sud dell’Ucraina, in seguito alla detenzione del suo sindaco, Ivan Fedorov, da parte di uomini armati il ​​giorno prima.

Poco dopo la detenzione di Fedorov, il procuratore regionale di Luhansk sostenuto dalla Russia ha affermato che Fedorov aveva commesso reati di terrorismo, accuse che Zelensky ha definito un “crimine contro la democrazia” sabato.

L’amministrazione regionale di Zaporozhye ha detto sabato che è stato insediato un nuovo sindaco. Galina Danilchenko, ex membro del consiglio comunale di Melitopol, è stata presentata come sindaco ad interim dalla TV locale, secondo una dichiarazione dell’amministrazione regionale pubblicata su Telegram. Nella sua dichiarazione televisiva, Danilchenko ha affermato che il suo “compito principale è prendere tutte le misure necessarie per riportare la città alla normalità”.

Ha affermato che c’erano ancora persone a Melitopol che avrebbero cercato di destabilizzare “la situazione e provocare una reazione di cattivo comportamento”.

“Ti chiedo di mantenere il tuo ingegno su di te e di non cedere a queste provocazioni”, ha detto. “Mi rivolgo ai deputati, eletti dal popolo, a tutti i livelli. Dato che sei stato eletto dal popolo, è tuo dovere avere a cuore il benessere dei tuoi cittadini”.

A Kiev, l’avanzata russa ha dovuto affrontare una dura resistenza da parte delle forze ucraine. Sabato, l’ultima valutazione dell’intelligence del Ministero della Difesa del Regno Unito ha affermato che la maggior parte delle forze di terra russe si trovava a circa 25 chilometri (15,5 miglia) dal centro della capitale ucraina.

A Berestyanka - 10 miglia a ovest della base aerea - un certo numero di camion di carburante e quelli che secondo Maxar sembrano essere più lanciarazzi sono posizionati in un campo vicino agli alberi.

Le immagini satellitari Maxar scattate giovedì hanno mostrato che la colonna russa di 40 miglia a nord-ovest di Kiev si era in gran parte dispersa e raggruppata. Ma la valutazione dell’intelligence ha avvertito che “questo potrebbe supportare un tentativo russo di accerchiare la città. Potrebbe anche essere un tentativo della Russia di ridurre la sua vulnerabilità ai contrattacchi ucraini, che hanno avuto un impatto significativo sulle forze russe”.

READ  Rep. del Nebraska Jeff Fortenberry ritenuto colpevole di aver mentito all'FBI

Le città nord e nord-orientali di Chernihiv e Sumy, la città orientale di Kharkiv e Mariupol a sud, rimangono circondate dalle forze russe, ha aggiunto il ministero.

Un alto funzionario ucraino nella regione meridionale di Kherson, ora sotto il controllo russo, ha affermato che gli “occupanti” stanno facendo pressioni sul consiglio regionale affinché accetti un referendum sull'”indipendenza” dell’area dall’Ucraina. Non ci sono state notizie da parte russa su eventuali piani referendari.

Referendum simili si sono tenuti dopo che i separatisti sostenuti dalla Russia hanno preso il controllo nel 2014 di parti delle regioni di Luhansk e Donetsk. Le Repubbliche Popolari furono successivamente dichiarate in entrambe le regioni.

La compagnia statale ucraina per l’energia nucleare ha dichiarato sabato che funzionari russi sono arrivati ​​​​alla più grande centrale nucleare dell’Ucraina, Zaporizhzhya, chiedendo di prendere il controllo della struttura.

Intelligence: la Russia ha iniziato a cercare di bloccare il radar dell'aereo della NATO

Zaporizhzhya è stata occupata dalle forze russe per più di una settimana, con Energoatom che in precedenza aveva affermato che i suoi dipendenti erano stati costretti a lavorare “sotto la minaccia delle armi”. Anche la centrale nucleare di Chernobyl è sotto il controllo delle forze russe.

Nonostante l’assalto, sabato Zelensky ha affermato che le forze ucraine stanno infliggendo “il più grande colpo all’esercito russo da decenni”, affermando che 31 gruppi di battaglioni tattici russi hanno perso capacità e più di 360 carri armati russi sono andati perduti.

Zelensky ha aggiunto che gruppi di truppe russe si stavano arrendendo alle forze ucraine, ma che la Russia ora sta reclutando combattenti, riservisti, coscritti e mercenari per “superare in numero” le forze ucraine.

Le perdite della Russia includono il maggiore generale Andriy Kolesnikov, il terzo generale russo ad essere stato ucciso dalle forze ucraine, ha confermato venerdì un funzionario della difesa occidentale. Era comandante del distretto militare orientale, secondo il sito web del ministero della Difesa russo, e il funzionario occidentale ha notato nel contesto che tre ufficiali di stato maggiore russo sono stati uccisi durante l’intero conflitto siriano.

Condizioni in peggioramento

Mentre la Russia subisce perdite, il suo bombardamento del paese continua a degradare le condizioni di vita in diverse aree. I funzionari ora stanno correndo per inviare aiuti ed evacuare i cittadini dalle città circondate.

Funzionari ucraini hanno annunciato un nuovo tentativo di mettere in sicurezza almeno 13 corridoi di evacuazione da diverse città, nonostante abbiano riferito che solo pochi civili potevano andarsene il giorno precedente.

READ  I Denver Broncos giocheranno con i Los Angeles Rams come parte del tripleheader della NFL il giorno di Natale

Rivolgendosi alla città assediata di Mariupol, Zelensky ha detto sabato che le forze ucraine avrebbero garantito un cessate il fuoco lungo un corridoio di evacuazione in modo che i rifornimenti potessero entrare e i civili potessero andarsene.

Il personale di emergenza e i volontari ucraini trasportano una donna incinta ferita da un ospedale per la maternità che è stato danneggiato dai bombardamenti a Mariupol, in Ucraina, mercoledì 9 marzo 2022.

Con cieli relativamente sereni su Mariupol, nuove immagini satellitari scattate sabato mattina da Maxar hanno mostrato l’entità dei danni lì, compresi alcuni causati dagli attacchi militari segnalati all’inizio della settimana.

Nel quartiere occidentale di Zhovteneyvi, a Mariupol, è stato visto un grande cratere, ancora fumante, vicino alla stazione di servizio di Okko. Il fumo sembrava salire da un complesso di appartamenti dall’altra parte della strada. Anche i tetti dei magazzini in fondo alla strada sembravano avere grandi buchi dovuti agli scioperi militari.

All’interno del complesso di appartamenti, diversi edifici sembravano aver subito danni significativi. Un campo di detriti è stato visto circondare alcuni degli edifici con un grande pennacchio di fumo.

Appena a nord-ovest della stazione di servizio, un’ulteriore immagine satellitare ha mostrato crateri da impatto che punteggiano un campo innevato. Sono stati visti anche i segni del battistrada del veicolo. A poco più di un miglio a sud, in una zona industriale nel quartiere di Primorskyi, è stato visto infuriare un grande incendio.

C’erano delle buone notizie in mezzo alla distruzione. Una donna incinta, il cui salvataggio dall’ospedale di maternità di Mariupol questa settimana è stato catturato in una foto virale di AP, ha dato alla luce una bambina, ha detto la sua famiglia alla CNN.

Mariana Vishegirskaja era tra le numerose donne dell’ospedale di maternità di Mariupol che sono sopravvissute ai bombardamenti.

Sua zia Tatiana Liubchenko ha detto che la bambina si chiamava Veronica ma era preoccupata per la situazione in città. “Abbiamo avuto l’informazione che l’acqua e il cibo delle persone lì stanno finendo e siamo molto preoccupati, perché il corridoio verde non è aperto e i russi non lo permettono, il cibo non arriva. E fa così freddo lì in questo momento quindi non possono riscaldarsi “, ha detto Liubchenko.

I combattimenti hanno causato lo sfollamento di circa 2 milioni di ucraini nel Paese, ha affermato venerdì l’ONU, e 2,5 milioni di persone sono fuggite dai suoi confini.

Tara John della CNN ha scritto da Londra. Maija Ehlinger ha riferito da Atlanta. Tim Lister ha riferito da Kiev. Max Foster ed Eleanor Pickston hanno riferito da Londra. Yulia Kesaieva e Ivana Kottasová della CNN hanno riferito da Leopoli. Paul P. Murphy ha riferito da New York. Josh Pennington ha riferito da Columbus, Ohio.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *