La Russia mette in guardia gli Stati Uniti dall’invio di più armi in Ucraina

Il Segretario di Stato americano Antony Blinken e il Segretario alla Difesa statunitense Lloyd Austin partecipano a un incontro con il presidente ucraino Volodymyr Zelenskiy, mentre l’attacco russo all’Ucraina continua, a Kiev, Ucraina, il 24 aprile 2022. Servizio stampa presidenziale ucraino / Dispensa via REUTERS

Registrati ora per un accesso illimitato GRATUITO a Reuters.com

  • La Russia mette in guardia l’Occidente sulle forniture di armi all’Ucraina
  • Gli Stati Uniti versano petrolio sul fuoco del conflitto in Ucraina – ambasciatore
  • Gli Stati Uniti promettono più aiuti alla sicurezza
  • Blinken, Austin visita Kiev

LONDRA, 25 aprile (Reuters) – La Russia ha detto agli Stati Uniti di smettere di inviare più armi all’Ucraina, avvertendo che le grandi consegne di armi occidentali stanno infiammando il conflitto e porterebbero a più perdite, ha affermato l’ambasciatore di Mosca a Washington.

Febbraio della Russia L’invasione dell’Ucraina ha provocato la morte di migliaia di persone, lo sfollamento di altri milioni di persone e ha sollevato i timori di un più ampio confronto tra Russia e Stati Uniti, di gran lunga le due maggiori potenze nucleari del mondo.

Gli Stati Uniti hanno escluso l’invio delle proprie forze o della NATO in Ucraina, ma Washington ei suoi alleati europei hanno fornito armi a Kiev come droni, artiglieria pesante Howitzer, Stinger antiaerei e missili anticarro Javelin.

Registrati ora per un accesso illimitato GRATUITO a Reuters.com

Anatoly Antonov, ambasciatore della Russia negli Stati Uniti, ha affermato che tali consegne di armi miravano a indebolire la Russia, ma che stavano intensificando il conflitto in Ucraina, minando al contempo gli sforzi per raggiungere una sorta di accordo di pace.

READ  Condanna Parkland: la nonna della vittima dice all'uomo armato di "bruciare all'inferno"

“Quello che stanno facendo gli americani è versare olio sulle fiamme”, ha detto Antonov al canale televisivo Rossiya 24. “Vedo solo un tentativo di alzare la posta, di aggravare la situazione, di vedere più perdite”.

Antonov, che è ambasciatore a Washington dal 2017, ha affermato che una nota diplomatica ufficiale è stata inviata a Washington esprimendo le preoccupazioni della Russia. Nessuna risposta era stata data, ha detto Antonov.

“Abbiamo sottolineato l’inaccettabilità di questa situazione quando gli Stati Uniti d’America versano armi in Ucraina e abbiamo chiesto la fine di questa pratica”, ha affermato Antonov. L’intervista è stata ripetuta dalla televisione di stato russa per tutto il lunedì.

Domenica il Segretario di Stato americano Antony Blinken e il Segretario alla Difesa Lloyd Austin hanno visitato Kiev.

Hanno detto al presidente ucraino Volodomyr Zelenskiy oltre 322 milioni di dollari in nuovi finanziamenti militari per l’Ucraina, portando l’assistenza alla sicurezza totale degli Stati Uniti dall’invasione a circa 3,7 miliardi di dollari, ha affermato un funzionario statunitense. leggi di più

Giovedì il presidente degli Stati Uniti Joe Biden ha promesso 800 milioni di dollari in più armi per l’Ucraina e ha detto che avrebbe chiesto al Congresso più soldi per aiutare a rafforzare il sostegno all’esercito ucraino.

Il presidente Vladimir Putin afferma che “l’operazione militare speciale” in Ucraina è necessaria perché gli Stati Uniti stavano usando l’Ucraina per minacciare la Russia e Mosca doveva difendersi dalla persecuzione dei popoli di lingua russa.

Putin, che dice che Ucraina e Russia sono essenzialmente un unico popolo, considera la guerra un inevitabile confronto con gli Stati Uniti, che accusa di minacciare la Russia intromettendosi nel suo cortile e allargando l’alleanza militare della NATO.

READ  L'UE prende di mira Big Tech con nuove e radicali regole antitrust

L’Ucraina afferma che sta combattendo un’accaparramento di terre in stile imperiale e che le affermazioni di genocidio di Putin non hanno senso. Zelenskiy ha implorato i leader statunitensi ed europei di fornire a Kiev armi e attrezzature più pesanti.

Putin ha avvertito a febbraio che non ci sarebbero vincitori in un conflitto tra NATO e Russia, che possiede il più grande arsenale mondiale di testate nucleari.

Registrati ora per un accesso illimitato GRATUITO a Reuters.com

Scritto da Guy Faulconbridge; Montaggio di Frank Jack Daniel

I nostri standard: I principi di fiducia di Thomson Reuters.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *