La sonda d’emergenza della Cina orientale osserva l’azione intenzionale – fonti

WASHINGTON, 17 mag (Reuters) – Gli inquirenti indagano sull’incidente di una China Eastern Airlines (600115.SS) Il jet sta esaminando se sia stato dovuto a un’azione intenzionale sul ponte di volo, senza che siano state trovate prove di un malfunzionamento tecnico, hanno detto due persone informate sulla questione.

Martedì il Wall Street Journal ha riportato che i dati di volo da una delle scatole nere del Boeing 737-800 indicavano che qualcuno nella cabina di pilotaggio aveva intenzionalmente schiantato l’aereo, citando persone che avevano familiarità con la valutazione preliminare dei funzionari statunitensi.

Boeing Co (BANDIRE), il produttore del jet, e il National Transportation Safety Board (NTSB) degli Stati Uniti hanno rifiutato di commentare e hanno rivolto domande alle autorità di regolamentazione cinesi. La Civil Aviation Administration of China (CAAC), che sta conducendo le indagini, non ha risposto immediatamente a una richiesta di commento.

Registrati ora per un accesso illimitato GRATUITO a Reuters.com

Il Boeing 737-800, in rotta da Kunming a Guangzhou, si è schiantato il 21 marzo sulle montagne della regione del Guangxi, dopo un improvviso calo dall’altitudine di crociera, uccidendo tutti i 123 passeggeri e nove membri dell’equipaggio a bordo.

È stato il disastro aereo più mortale della Cina continentale in 28 anni. leggi di più

I piloti non hanno risposto alle ripetute chiamate dei controllori del traffico aereo e degli aerei vicini durante la rapida discesa, hanno affermato le autorità. Una fonte ha detto che gli investigatori della Reuters stavano esaminando se l’incidente fosse un atto “volontario”.

Gli screenshot della storia del Wall Street Journal sembravano essere censurati sia sulla piattaforma di social media cinese Weibo che sull’app di messaggistica Wechat mercoledì. Gli argomenti hashtag “Cina orientale” e “Scatole nere della Cina orientale” sono stati banditi su Weibo, che ha citato una violazione delle leggi, e gli utenti non sono in grado di condividere post sull’incidente nelle chat di gruppo su Wechat.

READ  L'allenatore degli Spurs Gregg Popovich ottiene la 1.336esima vittoria battendo il record NBA di tutti i tempi di Don Nelson

Il CAAC ha dichiarato l’11 aprile in risposta alle voci su Internet di un incidente deliberato secondo cui la speculazione aveva “gravemente fuorviato il pubblico” e “interferito con il lavoro di indagine sull’incidente”.

Una donna che ha chiesto di essere identificata solo tramite il suo cognome, Wen, che ha perso il marito nell’incidente, ha detto a Reuters mercoledì di non aver visto il rapporto del Wall Street Journal, ma sperava che i risultati delle indagini sarebbero stati pubblicati presto.

Wen ha detto che lei e i familiari delle altre vittime avevano firmato un accordo con China Eastern che includeva un punto sul risarcimento, ma ha rifiutato di dire quanto era stato offerto.

China Eastern non ha risposto immediatamente a una richiesta di commento. Il Wall Street Journal ha affermato che la compagnia aerea aveva affermato in una dichiarazione che non erano emerse prove che potessero determinare se ci fossero o meno problemi con l’aereo.

NESSUNA RACCOMANDAZIONE TECNICA

Il 737-800 è un predecessore ampiamente utilizzato del 737 MAX di Boeing, ma non ha i sistemi che sono stati collegati agli incidenti mortali del 737-MAX nel 2018 e nel 2019 che hanno portato a una lunga messa a terra del MAX.

China Eastern ha messo a terra la sua intera flotta di 737-800 dopo l’incidente, ma ha ripreso i voli a metà aprile, una decisione ampiamente considerata all’epoca come un’esclusione di qualsiasi nuovo problema di sicurezza immediato rispetto al modello Boeing più utilizzato.

In una sintesi di un rapporto preliminare sull’incidente non pubblicato il mese scorso, gli investigatori cinesi non hanno indicato alcuna raccomandazione tecnica per il 737-800, che è in servizio dal 1997 con un forte record di sicurezza, secondo gli esperti.

READ  Il rischio di inflazione del blocco Covid del 2022 in Cina è maggiore rispetto al 2020

Il presidente dell’NTSB Jennifer Homendy ha dichiarato in un’intervista alla Reuters del 10 maggio che gli investigatori del consiglio di amministrazione e la Boeing si erano recati in Cina per assistere le indagini cinesi. Ha osservato che l’indagine fino ad oggi non aveva riscontrato problemi di sicurezza che richiedessero un’azione urgente.

Homendy ha detto che se il consiglio ha problemi di sicurezza “emetterà raccomandazioni urgenti sulla sicurezza”.

L’NTSB ha assistito gli investigatori cinesi nella revisione delle scatole nere nel suo laboratorio statunitense a Washington.

Le azioni di Boeing hanno chiuso in rialzo del 6,5%.

Un rapporto finale sulle cause potrebbe richiedere due anni o più per essere compilato, hanno affermato i funzionari cinesi. Gli analisti affermano che la maggior parte degli incidenti è causata da un cocktail di fattori umani e tecnici.

Gli arresti anomali intenzionali sono eccezionalmente rari a livello globale. Gli esperti hanno notato che l’ultima ipotesi lasciata aperta se l’azione derivasse da un pilota che agiva da solo o il risultato di una lotta o un’intrusione, ma le fonti hanno sottolineato che nulla è stato confermato.

Il registratore vocale della cabina di pilotaggio è stato danneggiato durante l’incidente e non è chiaro se gli investigatori siano stati in grado di recuperare informazioni da esso.

Nel marzo 2015, un copilota di Germanwings ha volato deliberatamente un Airbus A320 su una montagna francese, uccidendo tutti i 150 a bordo.

Gli investigatori francesi hanno scoperto che il 27enne soffriva di un sospetto “episodio psicotico depressivo”, nascosto al suo datore di lavoro. Successivamente hanno chiesto migliori linee guida sulla salute mentale e gruppi di supporto tra pari più forti per i piloti.

Rapporti di David Shepardson a Washington, Tim Hepher a Parigi e Abhijith Ganapavaram a Bengaluru; rapporti aggiuntivi di Stella Qiu e Martin Quin Pollard a Pechino; Montaggio di Leslie Adler, Marguerita Choy e Richard Pullin

I nostri standard: I principi di fiducia di Thomson Reuters.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *