Martedì, l’ondata di caldo negli Stati Uniti nordoccidentali potrebbe avere una giornata più calda

PORTLAND, Ore. (AP) — Le temperature a Portland, nell’Oregon, potrebbero superare i 100 gradi Fahrenheit (37,8 gradi Celsius) martedì, rendendolo probabilmente il giorno più caldo di un’ondata di caldo di una settimana per la regione del Pacifico nord-occidentale che raramente vede un clima così torrido.

I meteorologi hanno emesso un avviso di calore eccessivo per parti dell’Oregon e dello stato di Washington. Le temperature potrebbero raggiungere i 90°C (32°C) a Seattle e i 110°F (43,3°C) nelle parti orientali dell’Oregon e di Washington.

Mentre le parti interne degli stati spesso sperimentano temperature elevate, quel tipo di esplosioni di caldo non si verificano così spesso a Portland e Seattle.

“Avere tratti di cinque giorni o una settimana sopra i 90 gradi è molto, molto raro per il Pacifico nord-occidentale”, ha affermato Vivek Shandas, professore di adattamento climatico alla Portland State University.

Con il riscaldamento degli Stati Uniti nord-occidentali, l’ondata di calore sulla costa orientale sembrava essersi interrotta, con poche aree a est del fiume Mississippi sotto avviso di calore.

Filadelfia ha raggiunto i 99 gradi (37 gradi Celsius) domenica prima di tenere conto dell’umidità. Newark, nel New Jersey, ha avuto il suo quinto giorno consecutivo di 100 gradi o superiore, la serie più lunga di questo tipo dall’inizio dei record nel 1931. Anche Boston ha raggiunto i 100 gradi, superando il precedente record giornaliero di 98 gradi (36,6 Celsius) stabilito nel 1933.

I massimi previsti per martedì a Filadelfia, New York e Boston erano tutti intorno alla metà degli anni ’80 (circa 29 gradi Celsius).

Residenti e funzionari nel nord-ovest hanno cercato di adattarsi alla probabile realtà di ondate di calore più lunghe e più calde in seguito al mortale fenomeno meteorologico della “cupola di calore” della scorsa estate che ha provocato temperature e decessi record.

READ  Nomination ai SAG Award 2022: elenco completo, scatti e sorprese

In risposta, il Portland Housing Bureau che sovrintende alla politica abitativa della città richiederà in futuro che gli alloggi sovvenzionati di nuova costruzione abbiano l’aria condizionata.

Una nuova legge dell’Oregon richiederà che tutti i nuovi alloggi costruiti dopo l’aprile 2024 abbiano l’aria condizionata installata in almeno una stanza. La legge vieta già ai proprietari nella maggior parte dei casi di impedire agli inquilini di installare dispositivi di raffreddamento nelle loro unità in affitto.

Le misure erano in risposta all’ondata di caldo di fine giugno e inizio luglio 2021, quando circa 800 persone sono morte in Oregon, Washington e British Columbia. La temperatura è salita a 116 gradi F (46,7 C) a Portland e ha infranto i record di calore nelle città e nei paesi della regione. Molti di coloro che sono morti erano anziani e vivevano da soli.

Mentre le temperature questa settimana non dovrebbero aumentare così tanto, il numero previsto di giorni caldi consecutivi ha sollevato preoccupazioni tra i funzionari.

Portland, nell’Oregon, potrebbe raggiungere i 100 gradi F (37,8 C) martedì e si prevede che le temperature in ampie zone dell’Oregon occidentale e di Washington saranno ben al di sopra delle medie storiche per tutta la settimana.

“Non è niente che non abbiamo visto prima in termini di magnitudo, ma la durata dell’evento è abbastanza insolita”, ha affermato John Bumgardner, meteorologo presso l’ufficio del National Weather Service di Portland.

Il Bureau of Emergency Management di Portland sta aprendo centri di raffreddamento negli edifici pubblici e installando stazioni di nebulizzazione nei parchi. A Seattle, i centri comunitari e le biblioteche fungeranno da stazioni di raffreddamento.

La contea di Multnomah, che comprende Portland, aprirà quattro rifugi di refrigerazione di emergenza durante la notte a partire da martedì dove le persone potranno trascorrere la notte.

READ  Le inondazioni del Kentucky ne uccidono 28, poiché più pioggia e tempeste colpiscono la regione

I funzionari sperano che gli sforzi di sensibilizzazione aiuteranno le persone ad affrontare i maggiori rischi di calore, compresi gli anziani, coloro che vivono da soli, le persone con disabilità, i membri delle famiglie a basso reddito senza aria condizionata e le persone senza alloggio.

Jenny Carver, responsabile delle emergenze della contea di Multnomah per il Dipartimento dei servizi umani della contea, ha affermato che il suo lavoro si è concentrato sull'”assicurare che questi siti siano il più bassi possibile”.

“Chiediamo alla gente di dare solo un nome e non controlliamo alcuna identificazione”, ha detto Carver. “Rendiamo disponibili quante più risorse possibile”.

Le temperature notturne nel nord-ovest del Pacifico potrebbero non scendere al di sotto degli anni ’70, ha affermato Treena Jenson, meteorologa del coordinamento degli allarmi di Portland per il National Weather Service.

“Nelle aree urbane abbiamo l’effetto isola di calore urbano che tende a mantenere le temperature più calde un po’ più a lungo e può causare più impatti di calore”, ha detto.

___

Claire Rush è un membro del corpo per l’Associated Press/Report for America Statehouse News Initiative. Report for America è un programma di servizio nazionale senza scopo di lucro che colloca i giornalisti nelle redazioni locali per riferire su questioni nascoste. Seguila Twitter.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *