Musk afferma che le fabbriche Tesla di Berlino e Austin stanno perdendo miliardi di dollari

“Gli ultimi due anni sono stati un vero incubo di interruzioni della catena di approvvigionamento, una cosa dopo l’altra, e non ne siamo ancora fuori”, ha affermato il CEO di Tesla Elon Musk.

Patrick T. Fallon | Reuters

di Tesla Le ultime fabbriche di automobili in Texas e Berlino stanno perdendo “miliardi di dollari in questo momento” poiché le interruzioni della catena di approvvigionamento ostacolano la capacità del gigante dei veicoli elettrici di aumentare la produzione, ha affermato l’amministratore delegato Elon Musk in un’intervista pubblicata mercoledì.

“Sia le fabbriche di Berlino che quelle di Austin sono gigantesche fornaci di denaro in questo momento. Va bene? Dovrebbe essere come un gigantesco suono ruggente che è il suono di soldi in fiamme”, ha detto Musk nell’intervista con Tesla Owners Silicon Valley, che è stata registrata il 30 maggio . .

“Berlino e Austin stanno perdendo miliardi di dollari in questo momento perché ci sono un sacco di spese e quasi nessuna produzione. Mettere in funzione Berlino e Austin e riportare Shanghai in sella completamente sono le nostre preoccupazioni in modo schiacciante. Tutto il resto è fondamentalmente una cosa molto piccola”.

Musk ha affermato che la fabbrica del Texas sta “perdendo denaro folle” al momento a causa dei problemi nell’aumento della produzione di auto con la cosiddetta batteria 4680, l’ultima tecnologia di Tesla. Nel frattempo, gli strumenti per fabbricare automobili per le tradizionali batterie 2170 sono “bloccati in un porto in Cina”.

“Il solo tentativo di mantenere le fabbriche in funzione negli ultimi due anni è stata una cosa molto difficile, come se le interruzioni della catena di approvvigionamento fossero state gravi, come estremamente gravi”, ha detto Musk.

READ  CD Project Red ritarda di nuovo la prossima generazione di Witcher 3, questa volta a tempo indeterminato

“Gli ultimi due anni sono stati un vero incubo di interruzioni della catena di approvvigionamento, una cosa dopo l’altra, e non ne siamo ancora fuori”.

In Cina, una recrudescenza del Covid nelle ultime settimane ha portato al lockdown nelle principali città come Shanghai, dove si trova lo stabilimento di Tesla nel Paese. Tesla prevede di sospendere la maggior parte della produzione in quella fabbrica nelle prime due settimane di luglio per effettuare gli aggiornamenti, Reuters segnalato mercoledì.

Dall’intervista, Musk ha annunciato l’intenzione di ridurre la forza lavoro salariata di Tesla del 10% nei prossimi tre mesi. Ma l’azienda prevede di aumentare il numero di dipendenti orari. I licenziamenti di Tesla interesserebbe circa il 3,5% della sua forza lavoro complessiva, ha affermato Musk questa settimana.

Nonostante i problemi della catena di approvvigionamento, Tesla punta ancora a produrre 1,5 milioni di auto quest’annoha detto Musk ad aprile, anche se ha avvertito che i clienti devono affrontare lunghi tempi di attesa per i loro veicoli.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *