Punti salienti della Corte Suprema: il Senato conferma Ketanji Brown Jackson

Credito…Cheriss May per il New York Times

ATLANTA – Donne nere in legge giovedì da tutto il paese hanno celebrato la conferma del giudice Ketanji Brown Jackson alla Corte Suprema, con molti che si sono sentiti orgogliosi e ispirati dal suo risultato.

Nia Jolly, una studentessa di legge del secondo anno all’Università di Louisville, che è stata recentemente eletta la prima donna nera presidente della sua associazione studentesca, ha detto di essere entusiasta per il giudice Jackson e particolarmente toccata dalla sua “resilienza e tenacia”.

“Sebbene il giudice Jackson sia stato messo alla prova, è uscita con successo dall’altra parte”, ha detto la signora. ha detto Jolly. “Questo è un grande giorno per le donne nere nella legge e incoraggiante per le donne nere che cercano di fare progressi ovunque”.

Stephanie Goggans, una studentessa di legge del secondo anno alla Cleveland State University e stagista per il giudice Emanuella Groves, un giudice d’appello in Ohio, ha detto di sentirsi autorizzata dal successo del giudice Jackson.

“Sto piangendo di gioia perché per la prima volta posso guardare la più alta corte del paese – un paese per il quale darei la vita – e vedere un volto che assomiglia al mio”, ha detto la sig. Goggan, 36.

Zenell Brown, avvocato e amministratore del tribunale del Wayne County Third Circuit Court nel Michigan, dove lavora con 58 giudici, ha dichiarato giovedì prima del voto che la sig. La conferma di Jackson avrebbe portato sia orgoglio che un sospiro di sollievo dopo un processo che era sembrato un assalto al suo personaggio.

READ  Capi contro. Punteggio Pills: aggiornamenti in tempo reale, momenti salienti, punteggi NFL per partite di playoff di divisione, vedi su CBS

Da febbraio, quando il presidente Biden ha annunciato la sua nomina del giudice Jackson, la sig. Brown ha seguito da vicino il processo. Ogni notte delle udienze, ha guardato clip e ha letto le notizie del giorno, parlando con amici e familiari e pubblicando i suoi pensieri sui social media.

Sua suocera, che ha 80 anni, era particolarmente eccitata perché non avrebbe mai immaginato che una donna di colore sarebbe stata in campo in vita sua, la sig. ha detto Brown. La sua figlia più giovane, che ha 30 anni, ha scherzato sul fatto che il giudice Jackson deve essere di famiglia perché condividono un cognome.

“Non siamo imparentati, ma è un esempio del fatto che tutti vogliamo solo ottenere un pezzo di questo momento emozionante”, ha detto la sig. ha detto Brown. “Abbiamo la sensazione di ‘questa è una parte di me’ e sono così orgoglioso”.

Il giudice Groves ha detto che la sig. La conferma di Jackson le ha dato speranza per le generazioni attuali e future di avvocati neri, inclusa sua figlia che lavora nel diritto dei diritti civili e suo genero che è un avvocato per la protezione degli elettori.

Tuttavia, per il giudice Groves, 63 anni, le udienze di conferma sono state eccitanti ma anche rassicuranti mentre pensava all’interrogatorio della sig. Jackson aveva affrontato.

“Il modo dell’interrogatorio di alcuni senatori non era una ricerca per garantire che fosse selezionato un giurista qualificato che interpretasse la costituzione in modo equo, ma era una dimostrazione del loro desiderio di selezionare un giudice che interpretasse la legge nel modo desiderato”, ha affermato disse. “Questo desiderio era più grande dell’essere parte della storia poiché la prima donna giurista nera è stata introdotta alla Corte Suprema”.

READ  Percorso della tempesta invernale e quando colpirà le città degli Stati Uniti

Erin McNeil Young, un avvocato di contenzioso civile nella Carolina del Nord, ha affermato che ci sono stati momenti nelle udienze di conferma che ha trovato scatenanti, in particolare quando i senatori hanno messo in dubbio le qualifiche del giudice Jackson.

Tuttavia, ciò che ha trovato più commovente del processo è stato vedere i genitori del giudice in tribuna a sostegno della figlia.

“I suoi genitori laboriosi, neri e amorevoli, che sono cresciuti attraverso la segregazione, erano seduti lì a guardare”, ha detto la sig. ha detto il giovane. “E il fatto che entrambi siano stati in grado di assistere a questo momento dopo quello che hanno vissuto solo una generazione fa mi ha colpito di più”.

“E’ stato bellissimo da vedere”, ha detto la sig. Young ha aggiunto, notando che il giudice Jackson, in quel momento, “avrebbe potuto essere un numero qualsiasi dei miei amici con le loro mamme e papà seduti con orgoglio lì”.

“Sono così eccitata”, ha detto dopo la conferma del giudice. “Sento che il mondo è salvato perché è quello che fanno le donne nere”.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *