Rep. del Nebraska Jeff Fortenberry ritenuto colpevole di aver mentito all’FBI

Ai cittadini stranieri è vietato fare donazioni a candidati in corsa per una carica federale negli Stati Uniti. È anche illegale mascherare l’identità di un donatore attraverso contributi di terze parti.

Il processo di una settimana a Los Angeles si è concluso con un verdetto di colpevolezza che è stato annunciato dopo due ore di deliberazioni, l’Associated Press segnalato. Ma camminando stoicamente e apparentemente imperturbabile, Fortenberry si è rivolto ai giornalisti fuori dall’aula, con sua moglie, due delle sue figlie e il suo futuro genero in piedi accanto a lui.

Fortenberry – che ha affermato la sua innocenza da quando è stato accusato in ottobre – ha detto che intendeva appellarsi contro il verdetto. La sua squadra di difesa ha sostenuto che le autorità avevano usato tattiche investigative ingannevoli per incriminare il membro del Congresso.

“Abbiamo sempre pensato che sarebbe stato difficile avere un processo equo qui”, ha detto Fortenberry ai giornalisti giovedì. “Quindi questo appello parte subito”.

L’ufficio di Fortenberry non ha risposto immediatamente a una richiesta di commento del Washington Post giovedì sera.

La presidente della Camera Nancy Pelosi (D-California) ha rilasciato venerdì una dichiarazione chiedendo le dimissioni di Fortenberry.

“La convinzione del membro del Congresso Fortenberry rappresenta una violazione della fiducia pubblica e della fiducia nella sua capacità di servire. Nessuno è al di sopra della legge “, ha detto.

“Il membro del Congresso Fortenberry deve dimettersi dalla Camera”.

Il leader della minoranza della Camera Kevin McCarthy (R-Calif.) ha evitato ripetute domande sul fatto che Fortenberry dovesse dimettersi immediatamente, dicendo che voleva parlargli prima prima di esprimere pubblicamente la sua opinione sul caso. Tuttavia, McCarthy ha sottolineato: “Penso che se qualcuno viene condannato, è ora di dimettersi”.

READ  Ralph Emery, la famosa emittente di musica popolare, è morto all'età di 88 anni

“Penso che abbia avuto la sua giornata in tribunale. Penso che se vuole fare appello, può farlo da privato cittadino “, ha detto durante una conferenza stampa a Ponte Vedra Beach, in Florida.

Fortenberry è stato condannato per un conteggio di complotto per falsificare e nascondere fatti materiali e due per aver rilasciato false dichiarazioni agli investigatori federali. Ciascuno dei conteggi comporta una pena massima di cinque anni in una prigione federale.

“Dopo aver appreso di contributi illegali alla sua campagna, il membro del Congresso ha ripetutamente scelto di nascondere le violazioni della legge federale per proteggere il suo lavoro, la sua reputazione e i suoi stretti collaboratori”, ha dichiarato il procuratore degli Stati Uniti Tracy L. Wilkison detto in una dichiarazione Giovedi. “Le bugie in questo caso hanno minacciato l’integrità del sistema elettorale americano e sono state progettate per impedire agli investigatori di conoscere la vera fonte dei fondi della campagna”.

Il miliardario è stato accusato di aver versato contributi illegali per un totale di 180.000 dollari a quattro candidati politici statunitensi. Il denaro è stato incanalato attraverso due soci, mostrano i documenti del tribunale. Uno di loro, Toufic Joseph Baaklini, ha donato $ 30.000 del denaro di Chagoury a “un individuo in un ristorante di Los Angeles che, insieme ad altri, in seguito ha contribuito alla campagna” per la rielezione di Fortenberry, secondo l’ufficio del procuratore degli Stati Uniti per il distretto centrale della California.

Baaklini ha pagato una multa di $ 90.000 e ha accettato di collaborare con gli investigatori.

Secondo i documenti del tribunale, Chagoury e i suoi collaboratori avevano legami con un’organizzazione no profit che combatteva la persecuzione di Cristiani e altre minoranze in Medio Oriente. I pubblici ministeri federali hanno affermato che il trio ha cercato di incanalare denaro verso “i politici degli stati meno popolari perché il contributo sarebbe più evidente per il politico e quindi promuoverebbe un maggiore accesso ai donatori”.

READ  Elon Musk teme per la sua vita dopo le minacce russe

Fortenberry, che ha sostenuto la missione del gruppo per combattere la persecuzione dei cristiani in Medio Oriente, sostiene di non sapere nulla delle donazioni illegali della campagna.

Una persona senza nome che ha ospitato la raccolta fondi per Fortenberry ha iniziato a collaborare con le forze dell’ordine nel settembre 2016. Circa due anni dopo, l’individuo ha detto al membro del Congresso durante una telefonata che i fondi “probabilmente provenivano da Gilbert Chagoury”, afferma l’accusa.

Ma Fortenberry, che non sapeva che la chiamata fosse stata registrata, non ha presentato un rapporto modificato della Commissione elettorale federale, secondo i registri del tribunale. Invece, hanno detto gli investigatori, ha chiesto all’individuo di ospitare un’altra raccolta fondi per lui.

Due volte nel 2019, gli investigatori hanno intervistato il membro del Congresso sui contributi mentre lo registrava di nascosto – le cui registrazioni, secondo quanto riferito da più punti vendita, sono state giocate durante il processo. Secondo l’accusa, Fortenberry “ha rilasciato consapevolmente e volontariamente dichiarazioni e dichiarazioni materialmente false all’FBI e all’IRS” sulle donazioni illegali.

Eppure il deputato ha ripetutamente dipinto una storia diversa.

Prima dell’annuncio dell’accusa, Fortenberry – seduto nel suo camioncino con sua moglie, Celeste e il loro cane – ha detto in un Video Youtube che “una persona dall’estero ha spostato illegalmente denaro nella mia campagna”, aggiungendo che “non ne sapeva nulla”.

Fortenberry ha detto di aver detto tutto quello che sapeva agli agenti dell’FBI. Le accuse mosse contro di lui sono state uno shock, ha detto.

READ  Boris Johnson è pronto a revocare le restrizioni sul coronavirus in Inghilterra

“Mi sento così personalmente tradito”, ha detto. “Pensavamo di cercare di aiutare”.

Durante il processo, gli avvocati del membro del Congresso hanno accusato gli agenti federali di averlo incastrato, chiedendo all’anonimo conduttore della raccolta fondi di fornire a Fortenberry informazioni sulla donazione durante la loro telefonata di 10 minuti nel 2018. Hanno anche affermato che Fortenberry aveva una scarsa ricezione del telefono durante la chiamata e ha lottato per ricorda i dettagli della conversazione quando ha parlato con gli investigatori un anno dopo, ha riferito l’AP.

I problemi legali hanno avuto un costo politico per il membro del Congresso, eletto per la prima volta nel 2004. Mirtillo si è dimesso in ottobre come primo repubblicano alla sottocommissione per gli stanziamenti della Camera per l’agricoltura.

Non è chiaro se Fortenberry, un membro del Congresso di nove mandati che sta cercando di essere rieletto, si dimetterà. Quando i giornalisti gli hanno chiesto se avrebbe continuato la sua campagna, ha evitato la domanda, dicendo solo che i suoi piani post-processo includono il trascorrere del tempo con la sua famiglia.

Fuori dall’aula, Fortenberry ha letto un messaggio di una delle sue figlie, che ha detto che era al college.

“Ha detto: ‘Ti amo, papà, non importa di cosa ti accusano qualcuno. Ricorda solo che lo fanno anche tante altre persone”, ha detto Fortenberry. Mentre parlava, il suo telefono ha suonato più volte con “così tanti bei messaggi da persone letteralmente in tutto il mondo, che pregavano per noi e tiravano per noi”, ha detto.

Marianna Sotomayor dentro Spiaggia di Ponte Vedra, Fla., Ha contribuito a questo rapporto.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *