Risposta della polizia a Uvalde che spara a genitori infuriati aggrappati alla speranza

Gli investigatori stavano ancora cercando di ricostruire i movimenti dell’uomo armato durante il periodo in cui era fuori, prima che entrasse nell’edificio. È passato attraverso una porta chiusa a chiave alle 11:40, il sig. disse Escalon e iniziò a sparare all’interno. Gli agenti di polizia, compreso l’ufficiale del distretto scolastico, sono entrati nella scuola pochi minuti dopo.

Quando gli agenti hanno riferito che l’uomo armato era stato ucciso intorno alle 13:00, aveva ucciso a colpi di arma da fuoco 19 studenti e due insegnanti, tutti apparentemente rinchiusi con l’uomo armato in aule collegate.

Durante quel periodo terrificante – ben più di un’ora – i genitori degli studenti che erano rimasti intrappolati nella scuola si sono radunati fuori dall’edificio mentre si diffondeva la voce della sparatoria. Alcuni sono stati trattenuti fisicamente dalla polizia in una scena che i testimoni hanno descritto come un disordine al limite del caos. La folla crebbe a centinaia.

“I genitori piangevano e alcuni litigavano verbalmente con la polizia e urlavano che volevano i loro figli”, ha detto Marcela Cabralez, una pastore.

Miguel Palacios, un piccolo imprenditore, ha detto che i genitori frenetici erano così sconvolti che a un certo punto hanno cercato di abbattere la recinzione della scuola. “I genitori erano da un lato del recinto, la pattuglia di frontiera e la polizia erano dall’altro lato del recinto e stavano cercando di aprirlo”, ha detto.

Alcuni dei genitori hanno implorato gli agenti di polizia pesantemente armati sulla scena caotica di prendere d’assalto la scuola. Altri, compresi quelli che erano membri fuori servizio delle forze dell’ordine, sono entrati in se stessi per cercare di trovare i propri figli.

READ  La ABC sospende Whoopi Goldberg per i commenti sull'Olocausto

“C’erano molti uomini là fuori armati fino ai denti che avrebbero potuto entrare più velocemente”, ha detto Javier Cazares, 43 anni, che è arrivato a scuola martedì mentre era in corso l’attacco. Ha detto che poteva sentire gli spari; sua figlia, Jacklyn, era dentro.

“Hanno detto che si sono precipitati dentro e tutto il resto”, ha detto. “Non l’abbiamo visto.”

Jacklyn è morta nella sparatoria, insieme a suo cugino. Sig. Cazares ha affermato di ritenere che una risposta più rapida della polizia avrebbe fatto la differenza. “Secondo me sarebbero stati salvati più bambini”, ha detto.

Giovedì, il capo Rodriguez ha dichiarato in una dichiarazione che gli ufficiali del suo dipartimento sono entrati nella scuola “pochi minuti” dopo l’inizio della sparatoria e che più di uno di loro era stato colpito da un sicario. Il funzionario della polizia di stato, che ha richiesto l’anonimato per descrivere la sequenza temporale in evoluzione degli eventi, ha detto che due agenti di Uvalde sono stati uccisi mentre cercavano inizialmente di entrare in classe verso le 11:45.

A quel punto, hanno detto i funzionari, gli agenti si sono ritirati e hanno iniziato a chiedere aiuto. “Abbiamo ufficiali che chiedono risorse aggiuntive”, Mr. ha detto Escalon. “Squadre tattiche. Abbiamo bisogno di attrezzature. Abbiamo bisogno di attrezzature speciali. Abbiamo bisogno di giubbotti antiproiettile. Abbiamo bisogno di fucilieri di precisione, negoziatori”.

Mentre gli agenti sono caduti, l’uomo armato ha continuato a sparare, ha detto il funzionario della polizia di stato. È stato durante i primi minuti, hanno detto i funzionari di polizia, che la maggior parte delle vittime all’interno della stanza – un paio di quelle che secondo i funzionari erano aule collegate – sono state uccise a colpi di arma da fuoco.

READ  Twitter, Elon Musk sono in trattative per concludere un accordo

Ma non è chiaro quanti dei bambini o degli insegnanti morti avrebbero potuto essere salvati se l’uomo armato fosse stato ucciso prima.

E sono rimaste domande sulla decisione della polizia sul posto di attendere l’arrivo di agenti appositamente addestrati dalla pattuglia di frontiera per irrompere finalmente attraverso la porta dell’aula circa un’ora dopo che gli agenti si erano ritirati per la prima volta. Funzionari di polizia hanno affermato che con l’uomo armato isolato in un’aula, gli agenti sul posto si sono concentrati sull’evacuazione di studenti e membri del personale da altre aule al fine di prevenire ulteriori vittime.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *