Taylor Hawkins: Quello che sappiamo sulla morte del batterista dei Foo Fighters

Le circostanze della morte di Hawkins rimangono in gran parte poco chiare, ma ecco cosa sappiamo finora.

Hawkins stava suonando la batteria per Alanis Morissette prima di unirsi ai Foo Fighters nel 1997 – tre anni dopo la fondazione del gruppo da parte del frontman Dave Grohl – in tempo per unirsi al tour della band dopo l’uscita di “The Color and the Shape”. per la Rock and Roll Hall of Fame.

“Quando hai un batterista come Taylor Hawkins nella tua band, non mi manca necessariamente essere il batterista, perché ho il più grande batterista del mondo”, ha detto Grohl, definendo Hawkins “un batterista molto più tecnico di me. “

I Foo Fighters non erano l’unico progetto di Hawkins. Aveva pubblicato materiale solista a proprio nome e con Taylor Hawkins & the Coattail Riders, in cui Hawkins cantava solista e suonava la batteria. La band ha pubblicato tre album, il più recente “Get the Money” del 2019.

L’anno scorso, Hawkins ha collaborato con Dave Navarro e Chris Haney dei Jane’s Addiction per formare il supergruppo NHC (Navarro, Hawkins, Chaney). Hanno pubblicato il loro EP di debutto “Intakes & Outtakes” a febbraio.

Dave Grohl e Taylor Hawkins dei Foo Fighters si esibiscono durante il Day 3 di Lollapalooza Chile 2022 al Parque Bicentenario Cerrillos a Santiago.

Morì durante un tour in Sud America

C’è ancora molto che non sappiamo su come sia morto Hawkins, ma la notizia della sua scomparsa è arrivata venerdì proprio mentre i Foo Fighters si sarebbero esibiti a Bogotá, in Colombia, al Festival Estéreo Picnic.

“La famiglia Foo Fighters è devastata dalla tragica e prematura scomparsa del nostro amato Taylor Hawkins. Il suo spirito musicale e le sue risate contagiose vivranno con tutti noi per sempre”, ha detto la band su Twitter. “I nostri cuori vanno a sua moglie, ai suoi figli e alla sua famiglia e chiediamo che la loro privacy sia trattata con il massimo rispetto in questo momento inimmaginabilmente difficile”.

READ  Il partito New Unity del Primo Ministro lettone è in testa al voto, secondo gli exit poll

I soccorritori hanno ricevuto un rapporto venerdì sera su un paziente con dolore toracico in un hotel a nord della città, secondo una dichiarazione del segretario alla salute di Bogotá. Sul posto è stata inviata un’ambulanza. Un operatore sanitario privato aveva già fornito cure, ma gli sforzi per rianimare Hawkins non hanno avuto successo, afferma la dichiarazione.

Romeo Reyes, un frequentatore di concerti che si è recato a Bogotá da El Salvador, ha detto alla CNN che lo spettacolo è stato cancellato quando i fan si sono riuniti intorno alle 23:00 “Circa 10 minuti dopo, è stata diffusa la notizia che Taylor era morto”, ha detto Reyes.

“Eravamo tutti tristi”, ha detto Reyes.

La performance della band in Colombia doveva essere seguita da un’altra domenica a San Paolo, in Brasile.

I fan reagiscono dopo aver appreso della morte di Foo Fighters & # 39;  il batterista Taylor Hawkins, al Festival Estreo Picnic di Bogotá.

Cosa dice un rapporto preliminare dell’AG della Colombia

La causa della morte non è stata rivelata uno “studio medico legale” preliminare pubblicato sabato dall’ufficio del procuratore generale della Colombiache ha affermato che un test tossicologico sulle urine ha rilevato 10 sostanze, tra cui THC, antidepressivi triciclici, benzodiazepine e oppioidi.

“Il National Institute of Forensic Medicine continua gli studi medici per ottenere un chiarimento totale degli eventi che hanno portato alla morte di Taylor Hawkins”, afferma il rapporto, e l’ufficio del procuratore generale continuerà a indagare sulla sua causa della morte in “modo tempestivo ” . “

Come viene ricordato da colleghi leggendari

I piani funebri per Hawkins non sono stati pubblicati, ma i fan e i colleghi di tutto il mondo hanno reso omaggio ad Hawkins in questi giorni dalla sua morte, comprese leggende del rock and roll come Roger Taylor, il batterista dei Queen che secondo Hawkins lo aveva ispirato a dietro la batteria.

Il batterista dei Queen che ha ispirato Taylor Hawkins dice che sembra che abbia perso un fratello

“Era un uomo gentile e brillante e un mentore ispiratore per mio figlio Rufus e il miglior amico che si possa mai avere”, ha scritto il batterista dei Queen sabato, dicendo che la morte di Hawkins è stata come “perdere un fratello preferito più giovane”.

Nel suo stesso tributo, quello dei Led Zeppelin Jimmy Page ha ricordato di aver suonato con i Foo Fighters nel 2008 allo stadio di Wembley, dicendo: “È stato così bello suonare con lui. Lo ammiravo davvero ed era un musicista brillante: la sua tecnica, la sua energia e il suo entusiasmo vivace”.

… e i suoi fan

Ci sono anche tributi da gente comune, fan che sono stati toccati da Hawkins e dalla sua musica, come Franco Tolone, che ha twittato il filmato di Hawkins che canta “Somebody to Love” dei Queen alla sua ultima esibizione il 20 marzo al Lollapalooza Argentina.
Un fan dei Foo Fighters di 9 anni ha avuto modo di incontrare - e suonare per - Taylor Hawkins, pochi giorni prima di morire

“Chi avrebbe mai pensato che stavamo assistendo all’ultima esibizione di Taylor Hawkins nella sua vita … Uno shock”, ha scritto Tolone. “Addio, bestia della musica.”

READ  Il filmato di Avatar 2 presentato in anteprima al CinemaCon - The Hollywood Reporter

Un’altra fan è Emma Sofia, 9 anni, che ha incontrato Hawkins pochi giorni prima della sua morte dopo aver suonato la batteria fuori dall’hotel della band in Paraguay.

“Lo ricorderemo per il suo carisma e il bel gesto che ha avuto con Emma”, ha scritto la famiglia sul suo Instagram. “Taylor ci ha dato qualcosa in cui credere. Era, è e sarà sempre un’ispirazione”.

A questo rapporto hanno contribuito Aya Elamroussi, Jason Hanna, Chloe Melas, Stefano Pozzebon, Sara Smart e Michelle Watson della CNN.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *