Tifone Chaba: Hong Kong ha affermato che il “miracolo” necessario per trovare più sopravvissuti all’affondata Fujing001. La Cina ne ha appena trovato uno

Oltre una dozzina di persone rimangono dispersi dopo che la nave ingegneria cinese Fujing001 – con un equipaggio di 30 persone – è affondata a circa 300 chilometri (185 miglia) a sud-ovest di Hong Kong sabato, mentre il tifone ha sferzato la Cina meridionale con venti di 144 km/h (89,5 m/h). .

Mentre sabato il servizio di volo del governo di Hong Kong aveva portato in salvo tre persone, le speranze che altri sopravvissuti venissero trovati stavano svanendo dopo che il servizio aveva affermato domenica sera che la probabilità che ciò accadesse era “molto, molto ridotta”.

Eppure, poche ore dopo, il centro di ricerca e salvataggio marittimo del Guangdong, nella Cina meridionale, ha annunciato di aver salvato un quarto membro dell’equipaggio, descritto come in “normali condizioni fisiche”.

Le autorità del Guangdong hanno anche affermato di aver trovato quelli che si ritiene siano i resti di altri 12 membri dell’equipaggio e che l’identità dei corpi è ancora in fase di conferma.

Il ritrovamento del quarto membro dell’equipaggio ha fatto seguito alla ripresa delle operazioni di ricerca domenica. La ricerca era stata sospesa durante la notte di sabato a causa delle cattive condizioni meteorologiche che l’hanno resa troppo pericolosa per le squadre di soccorso, secondo il Dipartimento della Marina di Hong Kong.

“Le possibilità di trovare (qualsiasi altro equipaggio) vivo sono molto, molto scarse”, ha affermato il controllore dei servizi di volo del governo di Hong Kong West Wu Wai-hung in una conferenza stampa domenica, dopo il salvataggio dei tre membri dell’equipaggio da parte del suo servizio.

“Vorremmo dare il nostro cuore a quelle famiglie dei marinai e dei lavoratori scomparsi, e mi auguro che potessimo trovare dei sopravvissuti, sarà un miracolo farlo”.

READ  Il blocco dei camion COVID-19 in Canada chiude lo stabilimento Ford

Il giorno successivo, la base della marina di Guangzhou ha confermato che un quarto membro dell’equipaggio, descritto come un lavoratore di coperta, era stato salvato vivo e che erano stati presi accordi per trasferire la persona a terra.

I tre membri dell’equipaggio salvati dal servizio di volo di Hong Kong sono stati tutti descritti come in condizioni stabili e sono in cura al North Lantau Hospital.

La nave di 240 metri (787 piedi) – descritta dalle autorità cinesi come una “gru galleggiante” – veniva utilizzata per aiutare a costruire un parco eolico al largo delle coste della Cina meridionale quando Chaba ha colpito.

Il servizio di volo di Hong Kong ha affermato che fino a domenica aveva utilizzato tre aerei ad ala fissa, sei elicotteri e 36 soccorritori per le operazioni di ricerca, che avevano un perimetro di 1.300 km (807 miglia).

Il Centro di ricerca e salvataggio marittimo del Guangdong ha affermato di aver utilizzato sette navi di soccorso, oltre a navi di salvataggio, mercantili e della guardia costiera.

Il centro ha affermato di essersi anche coordinato con China Southern Airlines per inviare elicotteri di soccorso.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *