Ultime notizie e aggiornamenti in tempo reale

Gli aiuti militari stranieri sono stati così fondamentali per la difesa dell’Ucraina contro la Russia che un’azienda ucraina sta rendendo omaggio con nuovi prodotti: versioni di peluche di armi che rompono la schiena delle forze russe.

Kopytsia, un negozio online fondato nel 1998 nella regione ucraina di Chernihiv, ha pubblicato una linea di quelli che chiama “giocattoli morbidi patriottici” per onorare la resistenza del paese contro la Russia e l’aiuto ricevuto.

Tra i giocattoli offerti ci sono le versioni abbracciabili dei Bayraktar TB3, i droni di fabbricazione turca che hanno svolto un ruolo importante nella difesa dell’Ucraina, e i Javelins, le armi anti-corazza che l’Ucraina ha usato per spazzare via i carri armati russi sul campo di battaglia.

In offerta c’è anche una versione in miniatura da 20 pollici dell’aereo cargo Mriya che era l’aereo più pesante mai costruito fino a quando non fu distrutto nella battaglia per l’aeroporto di Antonov fuori Kiev nei primi giorni dell’invasione russa a febbraio.

Maria Kopytsia, che gestisce l’azienda di famiglia insieme a suo padre Anatoly, ha affermato che l’obiettivo era “sostenere l’umore patriottico della nostra nazione e sostenere le forze armate dell’Ucraina”.

SM. Kopytsia, che è rimasta in Ucraina durante la guerra, ha affermato che la famiglia ha lanciato la linea di prodotti per aumentare il morale nelle prime due settimane di guerra, ma i pesanti combattimenti in tutto il nord dell’Ucraina, inclusa la regione di Chernihiv, hanno reso impossibile la consegna alla capitale e altre grandi città.

I prezzi variano tra $ 8 e $ 12 per ogni giocattolo. SM. Kopytsia ha affermato che le vendite dei giocattoli andranno a pagare i loro lavoratori.

READ  La storia di March Madness fatta quando San Pietro sconvolge Purdue, diventando la prima n. 15 teste di serie per giocare in Elite Eight

Domenica, una foto pubblicata dalla giornalista ucraina Olga Tokariuk che mostra la sig. I giocattoli di Kopytsia in vendita in un negozio nell’Ucraina occidentale sono diventati virali e la sig. Kopytsia afferma che l’interesse per loro è salito alle stelle, nonostante alcune critiche online secondo cui rischiano di militarizzare i bambini ucraini.

SM. Kopytsia ha detto di essere grata per l’assistenza occidentale all’Ucraina.

“Se possiamo salvaguardare il nostro Paese con il loro aiuto e posso vivere in un’Ucraina indipendente, allora sono favorevole”, ha detto.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *