Un intruso viene ucciso nella casa dell’ambasciatore peruviano a Washington

Gli ufficiali dei servizi segreti hanno sparato a morte a un intruso mercoledì mattina in una villa nel nord-ovest di Washington che è stata a lungo la residenza dell’ambasciatore peruviano, hanno detto i funzionari.

Robert J. Contee III, il capo del dipartimento di polizia metropolitana, ha detto che un uomo tra i 20 ei 30 anni ha rotto diverse finestre sul retro della residenza, nell’isolato 3000 di Garrison Street Northwest, aggiungendo che non era chiaro se fosse entrato la casa. Dopo che gli agenti sono stati chiamati alla residenza poco prima delle 8 del mattino, hanno sparato senza successo le loro pistole stordenti contro l’uomo, che teneva un paletto di metallo nel cortile sul retro, ha detto il capo Contee.

Due agenti hanno poi sparato con le pistole, ha detto il capo Contee. L’uomo è stato dichiarato morto sul posto.

“Non sappiamo perché questa persona abbia sfondato diverse finestre, non sappiamo perché questa persona avesse un paletto di metallo, non sappiamo perché questa persona si sia avvicinata agli ufficiali con questo paletto di metallo, ma stiamo indagando su questo ora ”, ha detto ai giornalisti.

I due agenti sono stati portati in ospedale per una valutazione, ha detto il capo Contee. Non conosceva l’entità delle loro ferite, ma ha detto che non erano in pericolo di vita.

L’ambasciatore peruviano e sua moglie erano a casa in quel momento e non sono rimasti feriti, ha detto il capo Contee. L’ambasciatore del Perù negli Stati Uniti è Oswaldo de Rivero, secondo il sito web dell’ambasciata.

Il Perù è stato scosso nelle ultime settimane da violente proteste per l’aumento dei prezzi di carburante, fertilizzanti e cibo, ma non era chiaro se ci fosse un collegamento con l’intrusione di mercoledì.

READ  Le immagini satellitari israeliane mostrano un rapido accumulo militare russo in Crimea

Il Perù ha acquistato la casa come residenza dell’ambasciata nel 1944, secondo Collegamenti diplomatici. Nel 2019, WTTG-TV ha descritto la residenza, che è stata costruita nel 1928, come “un’enorme casa che si trova sulla più grande proprietà privata di Washington”, per un totale di 25 acri. Conteneva “stanza dopo stanza di tesori peruviani”, con arte e sculture antiche risalenti a 1.500 anni fa, ha riferito l’affiliata Fox.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *