Visa, Mastercard sospende le operazioni in Russia per l’invasione dell’Ucraina

5 marzo (Reuters) – Le società di pagamento statunitensi Visa Inc (VN) e Mastercard Inc sabato hanno affermato che stavano sospendendo le operazioni in Russia per l’invasione dell’Ucraina e che avrebbero collaborato con clienti e partner per cessare tutte le transazioni lì.

Entro pochi giorni, tutte le transazioni avviate con carte Visa emesse in Russia non funzioneranno più al di fuori del paese e tutte le carte Visa emesse al di fuori della Russia non funzioneranno più all’interno del paese, ha affermato la società.

“Siamo costretti ad agire in seguito all’invasione non provocata dell’Ucraina da parte della Russia e agli eventi inaccettabili a cui abbiamo assistito”, ha dichiarato Al Kelly, amministratore delegato di Visa.

Registrati ora per un accesso illimitato GRATUITO a Reuters.com

Il presidente degli Stati Uniti Joe Biden, in una telefonata con il presidente ucraino Volodymyr Zelenskiy, ha accolto con favore le decisioni di Visa e Mastercard di sospendere le loro operazioni in Russia, ha affermato la Casa Bianca. W1N2QI054

“Il presidente Biden ha notato che la sua amministrazione sta aumentando la sicurezza, l’assistenza umanitaria e l’assistenza economica all’Ucraina e sta lavorando a stretto contatto con il Congresso per ottenere finanziamenti aggiuntivi”, ha aggiunto una lettura della Casa Bianca dell’appello.

La mossa delle società di pagamento potrebbe significare più disagi per i russi che si stanno preparando per un futuro incerto di inflazione vertiginosa, difficoltà economiche e una compressione ancora più forte sulle merci importate.

Sanzioni occidentali senza precedenti imposte alla Russia hanno congelato gran parte dei 640 miliardi di dollari di asset della banca centrale del Paese; escluso diverse banche dal sistema di pagamenti globali SWIFT; e ha mandato il rublo in caduta libera, cancellando un terzo del suo valore questa settimana. Per saperne di più

READ  Proteste dei camionisti canadesi: la polizia effettua arresti dopo che i manifestanti hanno bloccato per giorni un valico di frontiera chiave tra Stati Uniti e Canada

Lo ha detto lunedì il capo della banca centrale ucraina Kyrylo Shevchenko Nikkei Asia la banca centrale e Zelenskiy hanno esortato Visa e MasterCard a sospendere le transazioni delle loro carte di credito e di debito emesse dalle banche russe per aumentare la pressione sul regime russo, il giornale.

Un numero crescente di società finanziarie e tecnologiche ha sospeso le operazioni russe. PayPal Holdings Inc (PYPL.O), ha annunciato la sua decisione sabato. Per saperne di più

La carta di credito è visibile davanti al logo Visa visualizzato in questa illustrazione scattata il 15 luglio 2021. REUTERS / Dado Ruvic / Illustrazione

SISTEMA ALTERNATIVO

Sberbank Rossii PAO (SBER.MM)il più grande prestatore russo, ha affermato che le mosse di Visa e Mastercard non influenzeranno gli utenti delle carte che emette in Russia, secondo quanto riportato da Tass.

Sberbank ha affermato che i suoi clienti sarebbero in grado di prelevare contanti, effettuare trasferimenti, pagare sia nei negozi offline che nei negozi Internet russi perché le transazioni in Russia passano attraverso il sistema nazionale di carte di pagamento nazionali che non dipende da sistemi di pagamento esteri, secondo Tass.

La Russia ha adottato misure per aumentare l’indipendenza del suo sistema finanziario da anni, in particolare dopo che i legami con l’Occidente si sono deteriorati a causa dell’annessione della Crimea da parte del paese nel 2014.

Il paese ha istituito il proprio sistema di messaggistica bancaria, noto come SPFS, in alternativa a SWIFT e il proprio sistema di pagamento con carta MIR ha iniziato a funzionare nel 2015. Facevano parte degli sforzi di Mosca per sviluppare strumenti finanziari locali per rispecchiare quelli occidentali, per proteggere il paese in caso di estensione delle sanzioni. Per saperne di più

Mastercard e Visa hanno avuto affari significativi in ​​Russia. Nel 2021, circa il 4% dei ricavi netti di Mastercard è stato derivato da attività svolte all’interno, dentro e fuori la Russia. Nel frattempo, le attività svolte all’interno, dentro e fuori l’Ucraina hanno rappresentato il 2% dei suoi ricavi netti, secondo un deposito di martedì. Per saperne di più

READ  Il Brent sale a quasi $ 140 mentre West Mulls Russia Ban

Visa ha anche riferito che le entrate nette totali dalla Russia nel 2021 erano circa il 4% del totale.

Mastercard, che opera in Russia da 25 anni, ha affermato che le sue carte emesse dalle banche russe non saranno più supportate dalle reti Mastercard e che qualsiasi carta della società emessa al di fuori della Russia non funzionerà presso i commercianti russi o gli sportelli automatici.

Mastercard ha dichiarato di aver deciso di sospendere i suoi servizi di rete in Russia a seguito della sua recente azione per bloccare più istituti finanziari russi dalla rete di pagamento della società, come richiesto dalle autorità di regolamentazione a livello globale.

Visa ha anche affermato che questa settimana ha bloccato più istituzioni finanziarie russe dalla sua rete in conformità con le sanzioni governative imposte per l’invasione dell’Ucraina da parte di Mosca. Per saperne di più

Registrati ora per un accesso illimitato GRATUITO a Reuters.com

Segnalazione di John McCrank a New York; reportage aggiuntivo di Akanksha Khushi a Bengaluru Montaggio di Megan Davies, Paul Simao e David Gregorio

I nostri standard: I principi di fiducia di Thomson Reuters.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *