Il Carmagnolese

Domenica 22 Dicembre 2019
Cresce la popolarità del Cammino di Assisi (tracciato francese) che passa per Carmagnola, portando sempre più pellegrini a fare tappa in città, anche grazie al prezioso aiuto del Cai.
Cammino di Assisi: 200 pellegrini a Carmagnola nel 2019
Cammino di Assisi: 200 pellegrini a Carmagnola nel 2019

Sono stati circa duecento i pellegrini transitati ufficialmente per Carmagnola (con tappa dalla suore di Sant'Anna in via Carignano 105 a Ss. Michele e Grato) nel corso del 2019.

"Non si tratta solo di “tirare le somme”e snocciolare dei numeri, ma occorre evidenziare il significato silente dei pellegrini e ascoltare le motivazioni che portano nel loro cuore -commenta suor Angela Riccardi, che gestisce il punto tappa del Chemin d'Assise carmagnolese- Gente che cammina alla ricerca di ciò che conta nella vita, gente che affronta fatica e rischi impensati, gente coraggiosa che non teme il rifiuto di chi non la pensa come loro, gente che prega: questi sono i pellegrini che bussano alla nostra casa e partono rinfrancati dalla fraterna ospitalità. Tutti i pellegrini ospitati, inoltre, hanno contribuito in modo del tutto volontario all’accoglienza e ognuno in base alle proprie possibilità".

La collaborazione con la sezione Cai di Carmagnola, inoltre, ha fatto in modo che i pellegrini, nell’attraversamento del territorio cittadino, si siano sentiti accolti e accompagnati, con possibilità di conoscere le bellezze artistiche, storiche e, non ultime, quelle gastronomiche della città.

Il Cai, infatti, si è occupato nei mesi scorsi di realizzare sia una segnaletica, per consentire un più agevole (e meno rischioso) attraversamento della città, sia alcune mappe contenenti anche i principali numeri utili, indirizzi, cenni storici e turistici di Carmagnola.

Ulteriori informazioni sul posto tappa carmagnolese del Cammino di Assisi, gestito dalle suore di Sant'Anna, sul sito ufficiale www.suoresantannacarmagnola.it.

 



Scarica l'App Community Smart sul tuo telefono per leggere altre notizie locali come questa.
Redazione
Condividi: