Il Carmagnolese

Lunedì 27 Aprile 2020
Intervista a Mauro Giraudi, direttore generale della Bcc di Casalgrasso e Sant’Albano Stura, sulle iniziative realizzate a sostegno di famiglie e imprese per l'emergenza Covid-19.
Bcc, misure a sostegno di famiglie e imprese
Bcc, misure a sostegno di famiglie e imprese

Tante le iniziative portate avanti dalla Bcc di Casalgrasso e Sant’Albano Stura a sostegno di famiglie e imprese durante questa emergenza legata al Covid-19.

Da marzo, infatti, la banca ha soddisfatto le richieste di oltre 1.000 aziende in difficoltà.

Anche per i privati sono state subito prese misure specifiche a sostegno delle famiglie: anticipo cassa integrazione, sospensione mutui, sospensione finanziamenti.

Ne parliamo con il direttore generale della Bcc di Casalgrasso e Sant’Albano Stura, Mauro Giraudi.

Quali sono le richieste più frequenti che ricevete dalle aziende?

Da inizio emergenza le richieste più frequenti sono state la sospensione delle rate del mutuo, la sospensione dei finanziamenti e dei leasing, la proroga di anticipo fatture e ricevute bancarie e ora la richiesta del finanziamento fino 25.000 euro.

Come va presentata la domanda di finanziamento per i 25.000 euro?

Va presentata online tramite un modulo fornito dalla filiale e reperibile sul sito della banca nella sezione dedicata all’emergenza Covid-19.

Anche la sospensione della rata del mutuo è stata semplice, i clienti hanno trasmesso i documenti forniti dalla filiale tramite email e la sospensione è stata praticamente immediata.

E per le famiglie?

Per le famiglie oltre all’anticipo della cassa integrazione, la sospensione mutui e la sospensione finanziamenti, abbiamo aiutato tutte le persone in difficoltà, anche non rientranti nel decreto Cura Italia. Questo perché la centralità e la salvaguardia dei clienti non sono soltanto slogan, ma ciò che contraddistingue il nostro modo di fare banca.

Ci sono nuove iniziative e opportunità a seguito di questa emergenza?

Abbiamo proposto una nuova polizza “Copertura Covid 19” dedicata alle aziende per i propri dipendenti. Con soli 9 euro a dipendente, fino al 31 dicembre 2020, le aziende assicurano i propri dipendenti in caso di necessità, con una copertura che garantisce in caso di ricovero, convalescenza e assistenza post ricovero.

Ne approfitto per ringraziare tutti i dipendenti della banca, in particolar modo delle filiali e dell’ufficio crediti, che hanno saputo rispondere a tutte le richieste in modo puntuale e tempestivo. Questo dimostra che essere banca del territorio, in alcuni casi, può davvero fare la differenza.



Scarica l'App Community Smart sul tuo telefono per leggere altre notizie locali come questa.
Redazione
Condividi: