Il Carmagnolese

Sabato 11 Luglio 2020
Il Movimento 5 Stelle torna sul tema dei controlli e sulle sanzioni relative a regolamenti e ordinanze, accusando l'Amministrazione di non aver mai dato risposte in merito.
Controlli sulle ordinanze comunali, il M5S all'attacco
Controlli sulle ordinanze comunali, il M5S all'attacco

"Il Comune di Carmagnola ha tanti regolamenti e ordinanze, non ultima quella che limita il consumo di alcolici nei parchi nelle ore serali, che impongono precise norme e prevedono anche sanzioni, ma spesso non si provvede a farli rispettare": il Movimento 5 Stelle va nuovamente all'attacco, in Consiglio comunale, sul tema dei controlli da parte, innanzitutto, della Polizia municipale.

"Che senso ha definire delle regole se poi non ci sono i controlli a far sì che tutti le rispettino e se non si provvede a punire i responsabili quando esse vengono violate?", ha rincarato il capogruppo pentastellato, Sergio Lorenzo Grosso, presentando un'interpellanza nel corso dell'ultima seduta del Consiglio comunale.

Il sindaco Ivana Gaveglio ha subito respinto al mittente la questione: "Posta così, pare una denuncia per omissione di atti d'ufficio -ha replicato- Se pensate che questo sia accaduto, vi sono altre sedi in cui affrontare la vicenda".

Il Primo Cittadino ha quindi fornito alcuni dati in merito alle sanzioni emesse dai vigili urbani da inizio anno -riguardanti innanzitutto i mezzi pesanti non autorizzati a transitare in città, il mancato rispetto delle norme anti-Covid e i rifiuti- e puntualizzato: "Le Forze dell'Ordine tutte, in questo periodo, hanno svolto un lavoro intenso e mi pare irriguardoso presentare ora una simile interpellanza".

Il capogruppo M5S, Grosso, ha replicato che questa è la sesta interpellanza presentata sul tema da inizio legislaturada parte del suo Movimento. "Questo significa che l'Amministrazione non sta facendo nulla per trovare una soluzione a questo tema", ha concluso.



Scarica l'App Community Smart sul tuo telefono per leggere altre notizie locali come questa.
Redazione
Condividi: