Il Carmagnolese

Domenica 19 Luglio 2020
Un lettore racconta la sua vicenda legata a un arresto cardiaco, fortunatamente superato senza danni grazie all'aiuto e alla professionalità di molti.
Grazie "di cuore" a chi mi ha salvato la vita
Grazie

Riceviamo dal nostro lettore Marco Sipala e volentieri pubblichiamo:

Nelle scorse settimane ho subito un arresto cardiaco e il mio cuore, per circa 20 minuti, ha smesso di pompare sangue.

Ringrazio tutte quelle persone che si sono interessate alla mia situazione e hanno sostenuto con parole di conforto la mia famiglia in un momento così difficile. Se oggi sono qui a parlarne lo devo a loro.

Mariana e Igor Mitu e Valerio Durbano, miei vicini di casa: accorsi alle grida di aiuto dei miei familiari, hanno iniziato subito il massaggio cardiaco in attesa dell’ambulanza. Massaggiando senza sosta e insufflando aria hanno permesso al sangue di circolare e raggiungere il cervello, evitando danni.

Il defibrillatore e il personale medico del 118 hanno poi fatto ripartire il cuore, la Rianimazione di Chieri e l’unità di terapia intensiva cardiaca di Moncalieri hanno poi fatto il resto.

In quei dieci giorni di vacanze forzate ho avuto modo di conoscere persone fantastiche, medici, infermieri e operatoriche nonostante le restrizioni imposte dall’emergenza Covid-19, combattono senza sosta per salvare le nostre vite. A tutti loro il mio abbraccio e la mia gratitudine.

Infine un particolare ringraziamento alle mie collaboratrici: non hanno mai fatto sentire la mia mancanza e con la consueta professionalità e bravura si sono sobbarcate anche la mia dose di lavoro, garantendo così la qualità e la continuità del servizio della farmacia.

Un grazie di CUORE!

Marco Sipala



Scarica l'App Community Smart sul tuo telefono per leggere altre notizie locali come questa.
Redazione
Condividi: