Il Carmagnolese

Lunedì 20 Luglio 2020
Le Volontarie Attive di Carmagnola lanciano un appello e una raccolta fondi a sostegno delle spese veterinarie per due gatti di colonia, Giulio e Pepita.
Carmagnola, un appello per sostenere le spese veterinarie di due gatti
Carmagnola, un appello per sostenere le spese veterinarie di due gatti

Il gruppo delle Volontarie Attive di Carmagnola ha lanciato un appello e una raccolta fondi per sostenere le spese veterinarie che sono state necessarie a salvare due gatti di colonia, Giulio e Pepita.

Questo il testo diffuso dal gruppo, in cerca di sostegno economico viste le sempre crescenti spese per aiutare i felini del territorio:

Non ci piace chiedere aiuto, ma lo chiedono sempre a noi e non diciamo mai di no anche se non possiamo permettercelo, perché di fronte a una creatura che soffre non ci si pensa.

Ma i debiti si accumulano e, a un certo punto, non si può più andare avanti.

In questi lunghi mesi -oltre al numero dei gatti di colonia che aumenta e quindi sfamarli è sempre più difficile- abbiamo recuperato sei gatte incinte (che vengono testate e poi, man mano, le sterilizziamo) che hanno avuto i loro cuccioli oltre a diversi animali malati e incidentati. Purtroppo non tutti ce l'hanno fatta... ma le spese del veterinario restano.

Ci sono poi due casi che ci hanno messo in ginocchio.

Un micio, Giulio, recuperato in colonia e operato dell'ernia più grande che abbiamo mai visto (occupava buona parte dell'addome, legandosi all intestino e complicando l'operazione). Gli è stata asportata anche la milza, per un totale di 4 ore di intervento, e più avanti sarà operato alle orecchie, perché ha l'inizio di carcinoma squamocellulare e sarà castrato.

Poi, da Racconigi, ci hanno chiamate per una micina, Pepita, trascinata da un auto: non camminava più, con una bruttissima ferita alla coda, tanto che sembrava dovessero tagliarla e invece con pazienza (un mese) si sta riuscendo a medicarla e sta ricominciando a camminare!

Solo per loro due abbiamo un conto veterinario di 1.386 euro. E poi c'è tutto il resto...

Vi chiediamo aiuto, perché è materialmente impossibile continuare così!

Anche una piccola offerta, se siamo tanti, fa la differenza: non obbligateci a rifiutare aiuti perché non possiamo sostenere le spese, dateci una mano per continuare ad aiutare gli animali che più hanno bisogno!



Scarica l'App Community Smart sul tuo telefono per leggere altre notizie locali come questa.
Redazione
Condividi: