Il Carmagnolese

Mercoledì 22 Luglio 2020
Causa Coronavirus, quest'anno saranno soltanto online i congressi dei Testimoni di Geova, con tutti i materiali disponibili online a luglio e agosto.
Congresso 2020 online per i Testimoni di Geova
Congresso 2020 online per i Testimoni di Geova

A causa della pandemia di Coronavirus quest’anno anche i Testimoni di Geova, per la prima volta nella loro storia, terranno i congressi annuali soltanto online. L’organizzazione mondiale ha infatti deciso di rinunciare ai grandi eventi congressuali, normalmente organizzati su larga scala, per tutelare la salute collettiva ed evitare un potenziale rischio di diffusione del virus.

"Il programma di tre giorni, dal tema “Rallegratevi sempre”, sarà gradualmente pubblicato sul sito ufficiale JW.org e fruibile in streaming in sei weekend, distribuiti nel corso dei mesi di luglio e agosto 2020 -spiegano dall'ufficio stampa della Congregazione cristiana dei Testimoni di Geova- Il congresso sarà gratuitamente disponibile per intero in oltre 360 lingue e parzialmente in quasi 120. Ogni membro del Corpo Direttivo dei Testimoni di Geova pronuncerà due dei discorsi in programma. Le parti saranno presentate in forma di discorsi brevi, interviste e video".

L’anno scorso in Italia si sono tenuti 73 congressi in 13 città italiane e nelle più importanti strutture congressuali, con la presenza di quasi 300 mila persone in totale, di cui 22 mila in Piemonte e 12 mila nella sola Provincia di Torino.

"Ogni anno molte persone, che non sono testimoni di Geova assistono ai nostri congressi -proseguono dall'ufficio stampaNel mondo ci sono oltre 8,6 milioni di Testimoni attivi, ma per i congressi del 2019 si è avuto un massimo di oltre 14 milioni di presenti. Poiché il programma è reso disponibile online e in centinaia di lingue, questo potrebbe essere il congresso con il maggior numero di presenti che ci sia mai stato finora".

Il programma del congresso online risponderà a svariate domande, quali ad esempio "Cosa contribuisce a provare vera gioia?", "Come si può coltivare la gioia in famiglia, sul luogo di lavoro o a scuola?" o "Come si può rimanere gioiosi nonostante le difficoltà?".

Uno dei momenti clou del programma sarà un film incentrato sulla vita del personaggio biblico di Neemia e su come questi aiutò l’antica nazione d’Israele a provare gioia nell’adorare Dio. 

Per quanto desideriamo fortemente stare insieme, la vita è troppo preziosa perché si debba metterla in pericolo -commenta Alberto Bertone, portavoce per il Piemonte, la Lombardia e la Valle d’Aosta- Le riunioni virtuali che teniamo ormai da quattro mesi hanno mostrato a tutti noi che non conta dove ci troviamo fisicamente. Conta esserci spiritualmente. Sotto molti aspetti siamo più uniti ora come famiglia spirituale di quanto non lo fossimo mai stati prima”.



Scarica l'App Community Smart sul tuo telefono per leggere altre notizie locali come questa.
Redazione
Condividi: