Il Carmagnolese

Venerdì 24 Luglio 2020
Domenica 26 luglio ripartono le visite alle dimore storiche del Pinerolese, con 11 siti aperti, tra cui Pancalieri e Piobesi Torinese.
Domenica 26 luglio alla scoperta delle dimore storiche del Pinerolese
Domenica 26 luglio alla scoperta delle dimore storiche del Pinerolese

Domenica 26 luglio 2020 riprendono gli appuntamenti con l'Itinerario Dimore Storiche del Pinerolese, un'iniziativa dei proprietari iscritti all'Associazione Dimore Storiche Italiane, promossa dalla Città metropolitana di Torino.

Nel corso della giornata, si possono visitare 11 tra castelli, palazzi e antiche ville private, normalmente non accessibili al pubblico e inseriti nel circuito "Castelli e dimore storiche 2020" dell'Atl "Turismo Torino e provincia".

In tutte le residenze i visitatori devono essere muniti di mascherina protettiva e mantenere il distanziamento sociale. All'ingresso si può richiedere il "passaporto" dell'itinerario delle dimore storiche del Pinerolese, che agevola le visite successive e permette di collezionare i timbri delle residenze aderenti.

Tra le visite possibili domenica 26, in calendario anche quelle a edifici di Pancalieri e Piobesi Torinese.

Nella Villa Giacosa Valfrè di Bonzo di via Principe Amedeo 80 a Pancalieri le visite consentono di imparare tutto sulla coltivazione della menta e sugli innumerevoli utilizzi dell'erba officinale. La prenotazione è obbligatoria telefonando allo 011-9734120.

La Villa La Paesana di via Respagliette 28/A a Piobesi Torinese apre il suo splendido parco ottocentesco, progettato da Xavier Kurten e arricchito da esemplari di piante rare importate. Il parco è visitabile dalle 9 alle 12,30 e dalle 15 alle 19. Le visite guidate partono alle 9,30, alle 10,30, alle 11,30, alle 15,30, alle 16,30 e alle 17,30. Il biglietto d'ingresso costa 6 euro e i bambini e ragazzi fino a 12 anni entrano gratis. Per informazioni si può scrivere a filippogautier@hotmail.com.

Ulteriori dettagli sulla pagina Facebook ufficiale.



Scarica l'App Community Smart sul tuo telefono per leggere altre notizie locali come questa.
Redazione
Condividi: