Telegranda

Domenica 27 Gennaio 2019
La situazione delle infrastrutture nella Granda è stato il tema della terza edizione dell’Assemblea di Distretto degli artigiani delle zone di Borgo San Dalmazzo, Cuneo e Dronero
Confartigianato Imprese Cuneo ha premiato la "Fedeltà Associativa"
Confartigianato Imprese Cuneo ha premiato la

La situazione delle infrastrutture in provincia è stato il tema della terza edizione dell’Assemblea di Distretto degli artigiani delle zone di Borgo San Dalmazzo, Cuneo e Dronero, lo scorso venerdì 25 gennaio, nell’Auditorium Bertello a Borgo San Dalmazzo.

Nell’introduzione sono intervenuti per i saluti iniziali Gianpaolo Beretta, sindaco di Borgo San Dalmazzo; Federico Borgna, presidente della provincia di Cuneo e sindaco del capoluogo; Alberto Valmaggia,assessore regionale alla montagna; Giorgio Felici, presidente regionale di Confartigianato Piemonte.

Durante l’evento si è quindi sviluppata una tavola rotonda su infrastrutture e viabilità, da tempo criticità per la nostra provincia e tema sul quale l’Associazione di categoria si è sempre fatta interprete delle esigenze delle imprese.

Moderata dal direttore di Confartigianato Cuneo Joseph Meineri hanno partecipato al confronto Adriano Giordana, presidente Zona di Borgo San Dalmazzo; Bruno Tardivo, presidente Zona di Cuneo; Giorgio Verutti; presidente della Zona di Dronero; Aldo Caranta, rappresentante provinciale e regionale degli Autotrasportatori di Confartigianato nonché vicepresidente nazionale per la categoria.

Presenti alla tavola rotonda i parlamentari Giorgio Bergesio, Monica Ciaburro, Chiara Gribaudo, Marco Perosino.

Di grande effetto il video proiettato in apertura, estratto da un documentario che la Rai realizzò negli anni Sessanta, nel quale la provincia di Cuneo veniva definita “terza isola italiana dopo la Sardegna e la Sicilia”, con riferimento all’isolamento del territorio, in particolare per la ferrovia Cuneo-Ventimiglia, distrutta dai

bombardamenti della Seconda Guerra Mondiale.

Tra i temi affrontati: l’autostrada Cuneo-Asti sospesa nel 2012; il “Tenda bis” bloccato dallo scorso aprile; il colle della Maddalena e le sue criticità collegate al rischio valanghe; la variante di Demonte, il cui appalto è stato sospeso per indagini archeologiche. E poi ancora i problemi delle infrastrutture digitali, con il divario trazone coperte da Internet e quelle senza segnale, in particolare nelle zone montane.

Le conclusioni sono state affidate a Luca Crosetto, presidente di Confartigianato Imprese Cuneo. Durante la serata sono poi stati consegnati i riconoscimenti alle imprese artigiane dei tre territori per la “Fedeltà Associativa”.


Scarica l'App Community Smart sul tuo telefono per leggere altre notizie locali come questa.
Redazione
Condividi: