Telegranda

Lunedì 04 Novembre 2019
Da venerdì 8 a domenica 10 novembre
Creazione artistica, “Science cafè”, laboratori e giochi per i più piccoli per un weekend all’insegna dell’impegno per l’ambiente
Creazione artistica, “Science cafè”, laboratori e giochi per i più piccoli per un weekend all’insegna dell’impegno per l’ambiente

Da venerdì 8 a domenica 10 novembre, il weekend sarà denso di appuntamenti all’insegna dell’informazione e della sensibilizzazione sui cambiamenti climatici con il progetto Interreg Alcotra“CClimaTT – Cambiamenti Climatici nel Territorio Transfrontaliero. A promuovere gli eventi è il Parco fluviale Gesso e Stura, capofila del progetto. 


Si apre venerdì 8dalle ore 15 alle 18, presso lo Stadio del Nuoto di Cuneo (via Porta Mondovì 7, Cuneo) con la presentazione dell’installazione Water Jump. L’opera è stata realizzata da Andreco, ingegnere ambientale di formazione e artista per vocazione, che ha studiato i piccoli ghiacciai ancora presenti nelle Alpi Marittime, minacciati dal riscaldamento globale, con l’obiettivo di creare un oggetto artistico che diventi monito e riflessione per il cambiamento. Nel corso del pomeriggio, Andreco interagirà con il pubblico, ma anche con chi si troverà sul posto per una semplice nuotata, invitando a riflettere su quanto il problema riguardi tutti noi, ma anche sul ruolo dell’arte in materia di temi ambientali. L’installazione artistica Water Jump, proposta e curata da Andrea Lerda, è stata selezionata dal Parco nell’ambito del progetto CClimaTT come “azione pilota” capace di stimolare la coscienza ambientale della popolazione e promuovere pratiche di mitigazione e adattamento ai cambiamenti climatici in atto. La partecipazione è libera e gratuita.


Sempre venerdì 8, alle ore 18,30, all’Open Baladin (piazza Foro Boario, Cuneo), in collaborazione con La Fabbrica dei Suoni, il primo appuntamento della “nuova stagione” di Science Café “Disseminiamo biodiversità. Api e cambiamenti climatici”. Interverranno le ricercatrici del Dipartimento di Scienze Agrarie dell’Università di Torino Paola Ferrazzi, Chiara Ferracini e Monica Vercelli e, in qualità di moderatore, Marco Bergero di Aspromiele. La discussione partirà da alcuni interrogativi provocatori su possibili scenari che i cambiamenti climatici prefigurano: vi piacerebbe mangiare solo gli alimenti che non richiedono l’impollinazione delle api e siete disposti a fare a meno del miele e degli altri prodotti dell’alverare? E ancora: vi piacerebbero prati con un solo tipo di pianta? Sono infatti questi i rischi indotti dal riscaldamento globale a cui siamo destinati ad andare incontro se non ci impegneremo a proteggere le api e gli altri insetti selvatici che svolgono la funzione di impollinatori. Il tutto verrà discusso nell’atmosfera informale tipica del format Science Café, sperimentato lo scorso anno con un ottimo gradimento da parte del pubblico. La partecipazione all’evento è gratuita. È consigliata la prenotazione telefonando allo 0171 444 501 o scrivendo a eventi.parcofluviale@comune.cuneo.it. Ai partecipanti che volessero fermarsi a cena, l’Open Baladin riserva uno sconto del 10%.


Seguiranno, due appuntamenti “#BEE CHANGE. Api e robot per conoscere meglio i cambiamenti climatici”, giochi a attività per bambini dai 3 anni in su. Il primo, sabato 9 novembredalle ore 14,30 alle 17 al Parco della Resistenza e il secondo, in occasione della Stracôni, domenica 10 novembre, dalle ore 9,30 alle 12,30, presso l’Area Relax del Parco fluvialeAnche in questo caso, si tratta di un’azione pilota del progetto CClimaTT, proposta e realizzata da La Foresteria dell’Oasi con la collaborazione della Lipu - Riserva Naturale Crava Morozzo. Si tratta di un’attività itinerante, che si sposta da un luogo all’altro a bordo di un furgoncino. Per i più piccoli, i bimbi dai 3 ai 7 anni, ci sarà la possibilità di giocare, programmare e sperimentare con i Bee-bot, ovvero robot a forma di api. Dai 7 anni in su, invece, i bambini saranno coinvolti in attività di programmazione basate su Scratch per creare storie e videogiochi. Sarà poi possibile addentrarsi nel micromondo degli insetti utilizzando un microscopio e un tablet con apposite lenti o scoprire di più su api e clima consultando la mostra allestita su roll up intorno al furgone. Per sperimentare le proposte di #BEE CHANGE non è necessaria prenotazione: è sufficiente raggiungere il furgone #BEE CHANGE nei luoghi e nelle fasce orarie indicate.

L’attività è gratuita.



Scarica l'App Community Smart sul tuo telefono per leggere altre notizie locali come questa.
Redazione
Condividi: