Community Smart
 

Telegranda

Lunedì 11 Novembre 2019
Giovedì 14 novembre si inaugurerà la mostra fotografica "Beyond the border. Segni di passaggi attraverso i confini d’Europa"
Giovedì 14 Novembre
Palazzo Santa Croce (via Santa Croce, 6 – Cuneo)
"Beyond the border" a Palazzo Santa Croce

Giovedì 14 novembre, alle ore 17, nei locali di Palazzo Santa Croce (via Santa Croce, 6 – Cuneo) inaugurerà la mostra fotografica Beyond the border. Segni di passaggi attraverso i confini d’Europa


L’evento, che rientra nella programmazione di scrittorincittà 2019, costituisce l’occasione per presentare al pubblico la parte finora realizzata del progetto di lungo periodo che il fotografoLuca Prestia e il sociolinguista Federico Faloppa hanno avviato nel 2017.


«Tre tappe di un percorso appena iniziato, ancora in gran parte da compiere, tra confini e frontiere d’Europa. Non con l’ambizione di capire tutto, o con l’arroganza di giudicare, ma con il bisogno di vedere: vedere con i nostri occhi e attraverso gli obiettivi della macchina fotografica. Né io come linguista né Luca come fotografo vogliamo proporre una rigorosa contronarrazione, una gnoseologia coerente, con questo percorso, con questa ricerca. Tantomeno vogliamo eccitare facili emozioni. Semplicemente – e semplicemente, in quest’era di superfetazione visiva, vale ‘diversamente’ – tentiamo di osservare queste border zone per raccogliere, tracce, testimonianze, segni: di luoghi e passaggi, di antropiche presenze, di resistenze ed esistenze » (dal testo di Federico Faloppa).


Le 30 immagini esposte sono infatti frutto delle prime tre fasi del lavoro di indagine che gli autori hanno finora completato su tre confini continentali, Ventimiglia (Italia-Francia)Bihać (Bosnia Erzegovina-Croazia)Lesbo (Grecia-Turchia), in questi ultimi anni teatro di passaggi di umanità in cerca di riscatto e di un nuovo futuro. Fasi alle quali nei prossimi mesi si aggiungeranno altri luoghi, altri territori lungo i quali corrono quelle linee immaginarie, ma anche terribilmente reali, che sono i confini, nei fatti veri e propri ostacoli invalicabili quantomeno per la parte più fragile dell’umanità.


Insieme agli autori, all’Assessora alla Cultura del Comune di Cuneo, Cristina Clerico, ai rappresentanti della Fondazione Nuto Revelli, dell’Associazione APICE e di Emmaus Cuneo, dialogherà il giornalista RAI e presidente dell’Associazione Carta di Roma Valerio Cataldi


Dopo l’inaugurazione, le immagini che compongono la mostra saranno collocate – oltre che a Palazzo Santa Croce – anche presso i locali della Libreria Stella Maris e della Libreria dell’AcciugaBeyond the border, inoltre, è anche un catalogo a stampa edito in tiratura limitata dalla Fondazione Nuto Revelli, e che sarà disponibile nelle due librerie che ospitano le fotografie.


La mostra intende anche rivolgersi al pubblico dei più giovani, con particolare riferimento agli studenti della scuole.


L’evento è patrocinato dal Comune di Cuneo e ha il sostegno della Fondazione Nuto Revelli, dell’Associazione APICE, di Emmaus Cuneo, della Libreria Stella Maris, del Centre for Literacy & Multilingualism (UK), dell’Università di Reading (UK), del settimanale «La Guida», della Libreria dell’Acciuga, della Fondazione Alexander Langer, di Antenne Migranti – Monitoraggio lungo la rotta del Brennero, di Imprimere – Stampa Fine Art e di Tipolito Europa

 

Dove e quando:

Palazzo Santa Croce (via Santa Croce, 6 – Cuneo) dal 14 novembre al 15 dicembre, nei giorni di venerdìsabato domenica dalle 17 alle 19,30. Ingresso libero.

Libreria Stella Maris (via F. Cavallotti, 5 – Cuneo) e Libreria dell’Acciuga (via Dronero, 1 – Cuneo), con le stesse date e tutti i giorni, secondo gli orari di apertura al pubblico dei due esercizi.

È prevista la possibilità di effettuare visite guidate negli spazi di Palazzo Santa Croce nei giorni di apertura della mostra e di organizzare visite per le classi.

 

Per informazioni e prenotazioni, telefonare al 338 5810050 o scrivere a lucaprestia@hotmail.com



Redazione
Condividi: