Agricoltura e Cibo

Lunedì 11 Maggio 2020
Accettate le modifiche al disciplinare
Novità per il raschera Dop
Novità per il raschera Dop

La Regione ha dato il via libera alla richiesta di modifica del disciplinare di produzione della denominazione di origine protetta “Raschera” presentata dal Consorzio di tutela del formaggio Raschera. Con le modifiche proposte viene in particolare recepita la normativa regionale sui prodotti di alpeggio per la denominazione “Raschera d’Alpeggio”; viene introdotta la tipologia Raschera “Prodotto della montagna” per il formaggio ottenuto nel rispetto della normativa comunitaria e nazionale sui prodotti di montagna e viene introdotta la tipologia “Oltre quattro mesi” per il prodotto stagionato almeno 120 giorni. Queste ulteriori tipologie vanno ad aggiungersi a quella di “Raschera Dop”.

«Le modifiche proposte sono in adeguamento alla normativa regionale e della Comunità europea – precisa l’assessore regionale all’Agricoltura e cibo, Marco Protopapa – I funzionari

dell’Assessorato regionale all’Agricoltura hanno prontamente recepito la richiesta di modifica del disciplinare presentata dal Consorzio di tutela, e l’approvazione di oggi da parte della Giunta regionale permette di procedere nell’iter in cui la Regione Piemonte inoltra la richiesta al Mipaaf. Si potrà così procedere con la fase istruttoria nazionale a cui seguirà, in caso di esito positivo, quella comunitaria».

Clicca qui per visitare il sito Agricoltura e Cibo ufficiale.


Scarica l'App Community Smart sul tuo telefono per leggere altre notizie locali come questa.
Agricoltura e Cibo
Condividi: