Corriere di Savigliano

Lunedì 30 Marzo 2020
Diverse attività sul web anche per i piccoli
La Rete avvicina i servizi all’infanzia
La Rete avvicina i servizi all’infanzia

Mentre ormai il mondo della scuola primaria e secondaria ha ampiamente rodato la nuova didattica digitale che, nel giro di poche settimane, è diventata una realtà indispensabile per giovani e insegnanti, l’onda dell’istruzione via rete ha colpito anche doposcuola e asili. L’Oasi Giovani si è subito attivata per garantire ai ragazzi che normalmente frequentano i suoi spazi di rimanere in contatto con i propri educatori e di non perdere il passo con gli obiettivi prefissati a inizio anno. «Sin da quando abbiamo capito che il blocco alle scuole sarebbe stato prolungato abbiamo cominciato, per quanto possibile, a farci vivi ai ragazzi tramite chiamate o messaggi e a costruire una rete che potesse funzionare anche a distanza – racconta Gianfranco Saglione - anche se abbiamo incontrato subito alcune difficoltà. Molti ragazzi che frequentano l’Oasi hanno notevoli problemi nell’apprendimento, o perché vivono una situazione economica difficile o perché la loro famiglia non è in grado di seguirli. Per questo motivo abbiamo fatto richiesta alla San Paolo per ottenere l’affitto di alcuni tablet da dare in prestito ai ragazzi e ci stiamo attivando anche perché tutti possano avere un accesso a internet, in modo tale che questa situazione non gravi in futuro sulla loro istruzione». Inoltre, da sabato scorso dal balcone di Oasi Giovani che si affaccia su corso Roma svetta un grande arcobaleno con la scritta “Tutto andrà bene”. «Un gesto di incoraggiamento e di speranza che noi operatori vogliamo rivolgere ai nostri ragazzi in questo periodo di lontananza».


Scarica l'App Community Smart sul tuo telefono per leggere altre notizie locali come questa.
Redazione
Condividi: