Community Smart
 

Imperia TV

Martedì 21 Maggio 2019
Situazione critica per la produzione di miele
COLDIRETTI, PER COLPA DEL TEMPO PRODUZIONE DI MIELE COMPROMESSA
COLDIRETTI, PER COLPA DEL TEMPO PRODUZIONE DI MIELE COMPROMESSA

Da levante a Ponente la produzione di miele della stagione è compromessa a causa della siccità di marzo, seguita dal meteo particolarmente capriccioso di aprile e maggio, con vento, pioggia e sbalzi termici considerevoli. La denuncia arriva dalla Coldiretti ligure che evidenzia come le api abbiano finora trovato a malapena il nettare sufficiente alla loro sopravvivenza.


L’apicoltura in Liguria conta circa 1.200 addetti, che si occupano di 26 mila arnie, per una produzione media di 40 kg di miele all’anno per cassa. Il maltempo di questo periodo ha compromesso molte fioriture e la sopravvivenza delle api, le quali non hanno potuto raccogliere il nettare, fatto che, in molte zone, ha richiesto agli apicoltori stessi di intervenire per nutrirle. La sofferenza delle api è uno degli effetti dei cambiamenti climatici in atto. Lo scorso anno la produzione di miele nazionale è stata di 22 mila tonnellate grazie soprattutto al Centro e al Nord Italia, ma questa annata sembra decisamente peggiore.


Il Presidente di Coldiretti Liguria Gianluca Boeri e il Delegato Confederale Bruno Rivarossa hanno parlato di una produzione al momento praticamente azzerata, con il rischio che sulle tavole finiscano mieli provenienti dall’estero, spesso di bassa qualità. Per questo Coldiretti invita i consumatori a prestare attenzione all’etichettatura dei prodotti che acquistano.


Imperia TV
Condividi: