Imperia TV

Venerdì 22 Maggio 2020
Secondo Coldiretti, l’azzeramento della spesa turistica ha avuto un impatto economico devastante
TURISMO, LA COLDIRETTI DENUNCIA LA PERDITA IN LIGURIA DI QUASI TRE MILIONI DI PRESENZE
TURISMO, LA COLDIRETTI DENUNCIA LA PERDITA IN LIGURIA DI QUASI TRE MILIONI DI PRESENZE

A partire da fine febbraio sono state circa 2,75 milioni le presenze turistiche e oltre un milione gli arrivi, persi in Liguria a causa dell’emergenza Coronavirus. La denuncia arriva dalla Coldiretti, a seguito di un’analisi basata sui dati dell’Osservatorio Turistico regionale. Secondo Coldiretti, l’azzeramento della spesa turistica ha avuto un impatto economico devastante, con una perdita, a livello nazionale, stimata in quasi 20 miliardi di euro per l’alloggio, la ristorazione, il trasporto e lo shopping. Un conto salato, pagato anche dal settore alimentare, con il cibo che è diventato, anche in Liguria, il vero valore aggiunto delle vacanze, grazie ai prodotti d’eccellenza e alle specialità che ogni anno attirano i turisti da ogni parte del mondo. Il presidente di Coldiretti Liguria Gianluca Boeri e il delegato confederale Bruno Rivarossa, parlano di una situazione drammatica e sostengono quindi l’appello del Presidente del Consiglio Giuseppe Conte per incentivare la vacanza Made in Liguria. Boeri e Rivarossa ricordano anche come gli agriturismo, che in regione sono 600, svolgano un ruolo centrale per le vacanze nella cosiddetta “fase due”, perché contribuiscono in modo determinante al turismo di prossimità, alla scoperta dei piccoli borghi e dei centri minori nelle campagne del territorio, anche attraverso attività ricreative all'aperto nel rispetto delle distanze sociali, aiutando ad evitare, inoltre, il rischio di affollamenti al mare.


Scarica l'App Community Smart sul tuo telefono per leggere altre notizie locali come questa.
Imperia TV
Condividi: