Provincia Granda

Mercoledì 14 Novembre 2018
Adattamento e drammaturgia di Francesco Niccolini, con Giuliana Colzi, Andrea Costagli, Dimitri Frosali, Massimo Salvianti, Lucia Socci.
Amanda Sandrelli, splendida “Locandiera” al Baretti di Mondovì
Amanda Sandrelli, splendida “Locandiera” al Baretti di Mondovì

MONDOVI’ - Si alza il sipario sulla nuova stagione di prosa organizzata al teatro comunale “Baretti” di Mondovì. Domenica andrà in scena, “La Locandiera” di Carlo Goldoni, con Amanda Sandrelli. Adattamento e drammaturgia di Francesco Niccolini, con Giuliana Colzi, Andrea Costagli, Dimitri Frosali, Massimo Salvianti, Lucia Socci. È la commedia più famosa di Carlo Goldoni che descrive, in tre atti, la vita di Mirandolina, padrona di una locanda a Firenze, che fa innamorare di sé tutti i clienti. La protagonista è l’attrice di successo che tutti conoscono: splendida cinquantatreenne, mamma meravigliosa, carattere forte e deciso. Interpreterà la donna che sa come destreggiarsi abilmente tra i corteggiatori prendendosi gioco di loro, scherzando con tutti senza impegnarsi con nessuno. “Fra tutte le Commedie da me sinora composte – scrive Goldoni nell’avvertimento al lettore – starei per dire esser questa la più morale, la più utile, la più istruttiva”. La scena, precisa Goldoni, è a Firenze e questo è un grande affresco di toscanità. Mirandolina è una donna feroce, abituata a comandare, “toscanamente” autoritaria e incline al tornaconto: lotta per portare avanti la locanda dopo la morte del padre, lotta in contemporanea contro un marchese squattrinato, un ricco volgare che si è comprato una contea, il misogino cavaliere di Ripafratta, un cameriere tutto fare che odia ricchi e nobili e che non vuole staccarsi dalla sua padrona, possibile sposa; lotta per affermare la forza e la dignità di una donna in un mondo in cui le donne sono solo oggetto di piacere o di disprezzo. 



Scarica l'App Community Smart sul tuo telefono per leggere altre notizie locali come questa.
Redazione
Condividi: