Community Smart
 

Comune di Pinasca

Venerdì 06 Dicembre 2019
PRESEPE MECCANICO DI PINASCA
PRESEPE MECCANICO DI DUBBIONE A PINASCA
PRESEPE MECCANICO DI DUBBIONE A PINASCA

Attorno alla Natività si muove un mondo di inizio ‘900, incastonato tra la val Chisone e la Val Germanasca. Ed è proprio quest’ultima la novità di quest’anno, che compare con le sue vigne, a cui si aggiungono salendo le miniere di talco, le cascate, e infine le piste da sci sulle montagne innevate. E’stata riprodotta una delle scuolette Beckwith, che prendono il nome dall’omonimo benefattore inglese che operò nelle nostre Valli. Poco lontano si possono ammirare due personaggi nei caratteristici costumi valdesi. Un presepe che unisce un territorio attraverso la rappresentazione della quotidianità e l’attesa del Bambino.

Un paesaggio montano dunque, che ripropone luoghi caratteristici: come i paesi di fondo valle con i campi coltivati, il mulino, i torrenti, i lavatoi… Sui pendii delle montagne si abbarbicano deliziose baite; e ancora i terrazzamenti, la fortezza di Fenestrelle, le teleferiche, le carbonaie e così via … La fatica della vita in montagna rivive i personaggi di un’umanità contadina e artigiana ormai scomparsa. Alcuni colti nella fissità del presepe tradizionale, altri, moltissimi a dire la verità, in movimento, a catturare lo sguardo e l’immaginazione. E ancora l’inizio di una nuova giornata annunciato dal gallo che canta, mentre il sole sorge e arrossa l’orizzonte, e il fumo prende a uscire dai comignoli. La neve, che cade lenta sul far della sera, aggiunge altra poesia, mentre il cielo si riempie di mille stelle e la cometa porta il visitatore al centro della scena: la natività, anch’essa rivisitata.


Impossibile cogliere e gustare tutti i particolari in pochi minuti, bisogna fermarsi, tornare un po’ bambini e lasciarsi avvolgere dalla magia delle luci, dei suoni, della musica, dei movimenti.


Rostagno Roberto
Condividi: