CeSMAP

Lunedì 20 Aprile 2020
In Memoriam del prof. Enrico COMBA, docente universitario e direttore del Museo Civico di Archeologia e Antropologia di Pinerolo.
In Memoriam del prof. Enrico Comba
In Memoriam  del prof. Enrico Comba

Enrico Comba (Pinerolo, 26 agosto 1956 – Saluzzo, 17 aprile 2020) è stato un antropologo e storico delle religioni, professore di antropologia delle religioni all'Università degli Studi di Torino, Direttore del Civico Museo di Archeologia e Antropologia di Pinerolo e co-Direttore della Missione archeo-antropologica del CeSMAP in Ecuador.

Enrico Comba ci ha lasciati; la lunga e coraggiosa lotta contro il covid-19 lo ha visto soccombere al malefico e contagioso virus che tanti lutti sta provocando in questa triste primavera 2020. Se ne è andato silenziosamente, in punta di piedi, senza che gli amici potessero salutarlo per l’ultima volta, lasciandoci il suo dolce sorriso, la sua lieve ironia, la sua squisita e gentile disponibilità. Da sempre legato alla sua Pinerolo e agli amici del CeSMAP, come non ricordare gli incontri con lui nel suo studio presso il Campus universitario Einaudi di Torino per discutere insieme i progetti che coinvolgevano il CeSMAP e l’Università: dalle mostre, ai congressi e alle conferenze; incontri che si sono fatti più frequenti in occasione del Congresso Internazionale Neanderart2018 che ha radunato studiosi di archeologia e antropologia provenienti da tutto il mondo e di cui stava curando in questi mesi la messa a punto degli atti conclusivi; e non faceva mancare la sua presenza a Pinerolo negli incontri di formazione degli studenti e neolaureati che formano l’ossatura della Sezione Didattica del CeSMAP, oltre che nelle riunioni del Consiglio Direttivo.

Il vuoto che la tua scomparsa ci procura è grande ma vogliamo dirti con tutto il cuore: grazie Enrico per quanto ci hai dato e ci hai lasciato in sapienza ed in bontà d’animo.

La Direzione e lo Staff del CeSMAP, 17 Aprile 2020


Scarica l'App Community Smart sul tuo telefono per leggere altre notizie locali come questa.
Claudio Tortone
Condividi: