Corriere di Savigliano

Domenica 24 Febbraio 2019
Il saviglianese Marco La Mantia nel deserto a 5000 metri
In moto fino sulle Ande
In moto fino sulle Ande

Una vacanza alternativa, l’ebrezza di attraversare un deserto, in moto, a 5000 metri di altitudine e dall’altra parte del globo! Il motociclista saviglianese Marco La Mantia, 38 anni, titolare della concessionaria di auto World Car, ci ha raccontato la sua esperienza intitolata “Over Andes 2019” vissuta con un ex saviglianese, Massimo “Ciocio” Cavallo dell’agenzia “NWSE”. Marco, che si definisce un motociclista da sempre, ha caricato la sua Bmw Gs 1200 su una nave in direzione Lima, capitale del Perù, forte di una bella esperienza precedente maturata in Tunisia.

«Per quanto uno sia preparato e consapevole che un viaggio come “Over Andes” non sarebbe stata una passeggiata, trovarsi per 3 giorni ad attraversare una pietraia a 5000 metri è sicuramente una sfida dura, a se stessi, alla propria capacità di guida ed alle proprie forze, fisiche e mentali. Innanzitutto ti manca il fiato, perché non sai mai come il tuo fisico reagirà all’altitudine».

Il viaggio  si è svolto nella parte più interessante e spettacolare della immensa catena montuosa delle Ande: «Una delle cose che mi sono rimaste più dentro - conclude Marco - è la dignità e l’estrema umiltà di tutte le persone che abbiamo incontrato. Popolazioni povere ma fiere, contente di poterti aiutare e felici dentro. Una bella lezione per noi che abbiamo tanto e che spesso non ce lo ricordiamo!».


Doriano Mandrile
Condividi: